Pagina 3 di 20
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 18, 19, 20  Successivo
Vai a pagina   
 

Messaggio Re: Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#31  Francesco Sab 24 Feb, 2018 18:54

burjan ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Bellissima l'analisi del Fosso e madrigalesca l'altra. Io, che per mestiere faccio stipendi e litigo coi sindacati, mi accontento di proporvi ed evidenziarvi quanto accade alle alte quote, a 500 hpa.  Il transito dell'asse di saccatura in quota e di numerosi nuclei di vorticità potrebbe sovvertire le previsioni sconsolate dei LAM, basate su un'orografia che certo a 5500 metri non arriva.

Sarà un'esperienza fantastica, veramente, comunque vada. E dal punto di vista emotivo è molto meglio per me viverla senza alcuna illusione, come un magnifico esperimento.
 


Saggezza!!
 




____________
*************************************
Consulenze informatiche.
www.it-next.it
www.perugiameteo.it

Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo
 
avatar
indonesia.png Francesco Sesso: Uomo
Francesco
Vice Presidente
Vice Presidente
 
Utente #: 3
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 47
Messaggi: 13276
747 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350

Località: Perugia - Conservoni - 550 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#32  Dic96 Dom 25 Feb, 2018 02:30

In altri lidi stavo leggendo che, a prescindere dalle precipitazini stimate dalle carte (quasi nulle), possiamo confidare nel fronte occluso che di certo scenderà da nord a sud insieme al burian.

Io non sono così preparato, ma pare che una stima “fai da te” delle precipitazioni possa basarsi esclusivamente sui venti e sui minimi. Senza stare a rincorrere i millimetri previsti dai modelli.

Il fronte occluso porterebbe la neve abbastanza democratica fino a quote basse, dove prima e dove dopo. Dove meno e dove più, ma ‘sto fronte ha da passà.

Questa “lettura” è di fatto condivisa da Umbria meteo, perché nell’editoriale previsionale viene dipinto uno scenario simile.
 
Che cosa ne pensate?
 




____________
Installazione su tetto a 15 metri da terra
 
Ultima modifica di Dic96 il Dom 25 Feb, 2018 02:32, modificato 3 volte in totale 
avatar
blank.gif Dic96 Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 523
Registrato: 29 Gen 2009

Età: 34
Messaggi: 4118
681 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente


Località: Terni periferia 180 mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#33  marvel Dom 25 Feb, 2018 09:43

img_20180225_wa0001_1519548170_234872
 




____________
"La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre" - Albert Einstein

Webcam: Conca Ternana
 
avatar
italia.png marvel Sesso: Uomo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 17
Registrato: 17 Apr 2005

Età: 49
Messaggi: 9152
74 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: PCE-FWS 20

Località: San Gemini, Valleantica (TR) - 180 m slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: [BREVE TERMINE] Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#34  andrea75 Dom 25 Feb, 2018 10:19

Aggiornamenti poco felici a livello di accumuli per la zona centrale dell'Umbria... ma c'era un po' da aspettarselo. La speranza è il classico colpo di fortuna causato da qualche nucleo stazionario... Ma il buco in questa fascia è visto grosso modo da tutti i modelli, e difficilmente ci saranno grosse sorprese in positivo. Da queste parti (perugino, corcianese e Trasimeno) sarà lecito attendersi non più di 5 cm. 7/8 cm per i più fortunati. Messi molto meglio (oltre ovviamente tutta la fascia appenninica e l'Altotevere) l'Umbria meridionale e l'orvietano, dove la doppia cifra è ampiamente alla portata. Per Terni sarà credo un po' sfavorevole la fase iniziale, per le temperature di partenza un po' elevate, ma poi con l'ingresso dell'aria più fredda non ci saranno grossi problemi per nessuno.
Questo, almeno per quello che danno da vedere GM e LAM. Poi come al solito... finestra e lampione faranno il resto.
 




____________
Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo

big

Stazione meteo di San Mariano (PG)
Dati meteo in tempo reale
http://sanmariano.lineameteo.it
 
avatar
italia.png andrea75 Sesso: Uomo
Andrea
Presidente
Presidente
 
Utente #: 2
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 45
Messaggi: 42797
887 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2300

Località: San Mariano (PG) - 290 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: [BREVE TERMINE] Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#35  alias64 Dom 25 Feb, 2018 10:23

andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Aggiornamenti poco felici a livello di accumuli per la zona centrale dell'Umbria... ma c'era un po' da aspettarselo. La speranza è il classico colpo di fortuna causato da qualche nucleo stazionario... Ma il buco in questa fascia è visto grosso modo da tutti i modelli, e difficilmente ci saranno grosse sorprese in positivo. Da queste parti (perugino, corcianese e Trasimeno) sarà lecito attendersi non più di 5 cm. 7/8 cm per i più fortunati. Messi molto meglio (oltre ovviamente tutta la fascia appenninica e l'Altotevere) l'Umbria meridionale e l'orvietano, dove la doppia cifra è ampiamente alla portata. Per Terni sarà credo un po' sfavorevole la fase iniziale, per le temperature di partenza un po' elevate, ma poi con l'ingresso dell'aria più fredda non ci saranno grossi problemi per nessuno.
Questo, almeno per quello che danno da vedere GM e LAM. Poi come al solito... finestra e lampione faranno il resto.
santo subito..se si avvera..
 




____________
Il mondo é diviso in uomini che lavorano, sudano, soffrono e "caporali" che sfruttano il lavoro, il sudore e la sofferenza dei primi. Toto'
 
avatar
blank.gif alias64 Sesso: Uomo
Guru
Guru
 
Utente #: 921
Registrato: 18 Dic 2010

Età: 56
Messaggi: 5800
412 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Porano (TR) 457 s.l.m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#36  snow4ever Dom 25 Feb, 2018 10:24

Sì, ennesimo buco visto dai modelli per la zona perugina/corcianese.
Non è detta l'ultima parola, ma rimaniamo comunque svantaggiati.
Non so, spero comunque di poter vedere una decina di cm, anche se si fa molto dura.
Ottimi apporti nel sud dell'Umbria, dove in molti vedranno la miglior nevicata dopo il 2012
 




____________
Voglio il freddo, amo la neve e tutto ciò che dal Nord Europa viene!!!

www.strozzacapponimeteo.it

big
 
avatar
italia.png snow4ever Sesso: Uomo
Alessandro
Utente Senior
Utente Senior
Socio Ordinario
 
Utente #: 60
Registrato: 19 Giu 2005

Età: 29
Messaggi: 4162
235 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Vue

Località: San Marco (PG) 430 mt - Strozzacapponi (PG) 250 mt

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#37  burjan Dom 25 Feb, 2018 10:25

Il LAM a base ECMWF conferma quanto sintetizzato dal boss.
I modelli possono arrivare fin qui, non ci daranno altro neanche se il dato reale fosse diverso.
Ciascuno di noi cova naturalmente la speranza che il freddo, l'interazione col mare, il semplice culo facciano un miracolo. D'ora in poi, finestra, satellite, radar e webcam.
Il freddo sarà tanto. Abbiamo cura di noi e delle nostre famiglie, non facciamo cazzate, pensiamo ai contatori dell'acqua e a tutte le piccole problematiche da neve e gelo cui non siamo abituati ma che chi ha vissuto il 1985 conosce benissimo. Martedì mattina ci potremmo svegliare con minime micidiali, anche le normali occupazioni all'esterno delle nostre vite andranno in difficoltà.
Divertiamoci in tranquillità.
 immagine_1519550699_392507  immagine2
 




____________
E' incredibile quanto sappia di morte la natura, in Estate (C.Pavese)
 
avatar
italia.png burjan Sesso: Uomo
Luisito
Contributor
Contributor
 
Utente #: 5
Registrato: 16 Apr 2005

Età: 54
Messaggi: 8534
113 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350

Località: Foligno - periferia sud - 219 m.s.l.m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#38  alias64 Dom 25 Feb, 2018 10:31

Aggiungo questa..che mi piace assai

FB_IMG_1519550687708.jpg
Descrizione:  
Dimensione: 68.34 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 63 volta(e)

FB_IMG_1519550687708.jpg


 




____________
Il mondo é diviso in uomini che lavorano, sudano, soffrono e "caporali" che sfruttano il lavoro, il sudore e la sofferenza dei primi. Toto'
 
avatar
blank.gif alias64 Sesso: Uomo
Guru
Guru
 
Utente #: 921
Registrato: 18 Dic 2010

Età: 56
Messaggi: 5800
412 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Porano (TR) 457 s.l.m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#39  zeppelin Dom 25 Feb, 2018 11:02

burjan ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Bellissima l'analisi del Fosso e madrigalesca l'altra. Io, che per mestiere faccio stipendi e litigo coi sindacati, mi accontento di proporvi ed evidenziarvi quanto accade alle alte quote, a 500 hpa.  Il transito dell'asse di saccatura in quota e di numerosi nuclei di vorticità potrebbe sovvertire le previsioni sconsolate dei LAM, basate su un'orografia che certo a 5500 metri non arriva.

 


Sará anche Madrigalesca ma quel signore ha preso passo passo ogni mossa della stratosfera e poi della troposfera fino ad ora, da tempi non sospetti. Quando molti si facevano grasse risate sulla questione della MJO e dello stratwarming che io nel mio piccolo avevo portato avanti insieme ad altri, lui e cloover su un altro sito si sono esposti e ci hanno preso in pieno.

Per quanto mi riguarda questo inverno mi convince sempre di più dell'effettivo senso di seguire gli indici. Il MJO in fase 7-8 ha condizionato positivamente prima la fase centrale di dicembre e poi gran parte di febbraio, il NAM in sfondamento positivo ha condizionato negativamente gennaio e invece lo stratwarming con conseguente sfondamento negativo della soglia di -3 del NAM ha influito come doveva sulla terza decade di febbraio e probabilmente a fasi alterne tornerà a farlo a marzo.
 



 
Ultima modifica di zeppelin il Dom 25 Feb, 2018 11:03, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 40
Messaggi: 7317
636 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: [BREVE TERMINE] Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#40  Dic96 Dom 25 Feb, 2018 11:07

andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Aggiornamenti poco felici a livello di accumuli per la zona centrale dell'Umbria... ma c'era un po' da aspettarselo. La speranza è il classico colpo di fortuna causato da qualche nucleo stazionario... Ma il buco in questa fascia è visto grosso modo da tutti i modelli, e difficilmente ci saranno grosse sorprese in positivo. Da queste parti (perugino, corcianese e Trasimeno) sarà lecito attendersi non più di 5 cm. 7/8 cm per i più fortunati. Messi molto meglio (oltre ovviamente tutta la fascia appenninica e l'Altotevere) l'Umbria meridionale e l'orvietano, dove la doppia cifra è ampiamente alla portata. Per Terni sarà credo un po' sfavorevole la fase iniziale, per le temperature di partenza un po' elevate, ma poi con l'ingresso dell'aria più fredda non ci saranno grossi problemi per nessuno.
Questo, almeno per quello che danno da vedere GM e LAM. Poi come al solito... finestra e lampione faranno il resto.


Sarà che ragiono da pianeggiante ma per me andrebbe bene 5 cm come 10, rimarrei un po’ deluso se facesse solo coreografia o il classico velo senza spessore. Per il resto godiamocela, perché se fosse così certa per tutti, potremmo accontentarci (ripensiamo a gennaio)...
 




____________
Installazione su tetto a 15 metri da terra
 
avatar
blank.gif Dic96 Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 523
Registrato: 29 Gen 2009

Età: 34
Messaggi: 4118
681 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente


Località: Terni periferia 180 mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: [BREVE TERMINE] Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#41  andrea75 Dom 25 Feb, 2018 11:16

zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sará anche Madrigalesca ma quel signore ha preso passo passo ogni mossa della stratosfera e poi della troposfera fino ad ora, da tempi non sospetti. Quando molti si facevano grasse risate sulla questione della MJO e dello stratwarming che io nel mio piccolo avevo portato avanti insieme ad altri, lui e cloover su un altro sito si sono esposti e ci hanno preso in pieno.

Per quanto mi riguarda questo inverno mi convince sempre di più dell'effettivo senso di seguire gli indici. Il MJO in fase 7-8 ha condizionato positivamente prima la fase centrale di dicembre e poi gran parte di febbraio, il NAM in sfondamento positivo ha condizionato negativamente gennaio e invece lo stratwarming con conseguente sfondamento negativo della soglia di -3 del NAM ha influito come doveva sulla terza decade di febbraio e probabilmente a fasi alterne tornerà a farlo a marzo.


Sulla previsione dell'evento in corso nulla da dire, anche se quello è il primo intervengo che leggo (ho poco tempo di seguire il mio il forum, figuriamoci gli altri). Dico solo complimenti a chi ci ha creduto. Però permettimi di dire che non credo molto ai miracoli. Andrà come dicono ormai tutti i modelli... punto. Non credo a a ingressi più meridionali, non credo a "curvature" improvvise della colata... è un po' come la storia dei minimi tirrenici non previsti che invochiamo ogni volta, ma che mai si sono verificati. Ormai la previsione quella è... a 48 ore non vedo possibili stravolgimenti. Al più si può sperare come dicevo prima alla stazionarietà di qualche nucleo, cosa ben diversa. Poi massimo rispetto per le competenze, ma almeno in questo intervento le ho trovate un po' forzate ed esaltate. Personalissima opinione.
 




____________
Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo

big

Stazione meteo di San Mariano (PG)
Dati meteo in tempo reale
http://sanmariano.lineameteo.it
 
avatar
italia.png andrea75 Sesso: Uomo
Andrea
Presidente
Presidente
 
Utente #: 2
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 45
Messaggi: 42797
887 Punti

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2300

Località: San Mariano (PG) - 290 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo Siberiano Sull'Italia: Evoluzione E Previsioni [25/02-01/03]

#42  Mat Dom 25 Feb, 2018 11:18

Rivedendo le Carte di GFS per domani resto molto perplesso anche per lo stau ed accumuli in Appennino, correnti non credo siano favorevoli, facile che le precipitazioni restino in Costa o limite entroterra
 




____________
"Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni"
N. Mandela

"La meteorologia è una scienza inesatta, che elabora dati incompleti, con metodi discutibili per fornire previsioni inaffidabili"
A. Baroni

...metti a folle...

big
 
avatar
italia.png Mat Sesso: Uomo
Matteo
Guru
Guru
Socio Sostenitore
 
Utente #: 157
Registrato: 15 Mar 2006

Età: 43
Messaggi: 5596
300 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Irox Pro-X2 e Bresser 5in1

Località: Valmarino - Corciano (260 m.s.l.m) - Fratta Todina (215 m.s.l.m.) - PG

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: [BREVE TERMINE] Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#43  Fili Dom 25 Feb, 2018 11:18

andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Aggiornamenti poco felici a livello di accumuli per la zona centrale dell'Umbria... ma c'era un po' da aspettarselo. La speranza è il classico colpo di fortuna causato da qualche nucleo stazionario... Ma il buco in questa fascia è visto grosso modo da tutti i modelli, e difficilmente ci saranno grosse sorprese in positivo. Da queste parti (perugino, corcianese e Trasimeno) sarà lecito attendersi non più di 5 cm. 7/8 cm per i più fortunati. Messi molto meglio (oltre ovviamente tutta la fascia appenninica e l'Altotevere) l'Umbria meridionale e l'orvietano, dove la doppia cifra è ampiamente alla portata. Per Terni sarà credo un po' sfavorevole la fase iniziale, per le temperature di partenza un po' elevate, ma poi con l'ingresso dell'aria più fredda non ci saranno grossi problemi per nessuno.
Questo, almeno per quello che danno da vedere GM e LAM. Poi come al solito... finestra e lampione faranno il resto.


quoto il tuo discorso, con due appunti..

1. se fa buco serii, non fa nemmeno i 5cm.. magari fossero quelli i buchi

2. la speranza è nell' ASE previsto domani, e qualche botta di culo da svalicamento, come accadde a Foligno il 5 gennaio 2017.
 




____________
www.livemeteofoligno.it - www.folignometeo.it

small small
small
 
avatar
italia.png Fili Sesso: Uomo
Filippo
Guru
Guru
 
Cartellini gialli: 1 
Utente #: 343
Registrato: 17 Dic 2007

Età: 37
Messaggi: 35678
1959 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Foligno V.le Firenze 225m s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: [BREVE TERMINE] Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#44  Fili Dom 25 Feb, 2018 11:22

andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Poi massimo rispetto per le competenze, ma almeno in questo intervento le ho trovate un po' forzate ed esaltate. Personalissima opinione.


92 minuti di applausi

massimo rispetto per chi studia indici e stratosfera, però da quando seguo il forum OGNI ANNO ci sono previsioni di quel tipo (quando più convinte quando meno, a seconda dell' intensità dei vari Stratwarming). Era nell'aria che una volta avrebbero dovuto imbroccarla..
 




____________
www.livemeteofoligno.it - www.folignometeo.it

small small
small
 
avatar
italia.png Fili Sesso: Uomo
Filippo
Guru
Guru
 
Cartellini gialli: 1 
Utente #: 343
Registrato: 17 Dic 2007

Età: 37
Messaggi: 35678
1959 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Foligno V.le Firenze 225m s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Freddo siberiano sull'Italia: evoluzione e previsioni [25/02-01/03]

#45  Fili Dom 25 Feb, 2018 11:28

permangono intanto sostanziali differenze sulla portata termica dell'irruzione, GFS insiste su una -10 risicata, ECMWF fa altrettanto con la -12/-13..

visti i LAM, credo però che quello giusto sia l'Europeo
 




____________
www.livemeteofoligno.it - www.folignometeo.it

small small
small
 
avatar
italia.png Fili Sesso: Uomo
Filippo
Guru
Guru
 
Cartellini gialli: 1 
Utente #: 343
Registrato: 17 Dic 2007

Età: 37
Messaggi: 35678
1959 Punti

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Foligno V.le Firenze 225m s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 3 di 20
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 18, 19, 20  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML