Pagina 19 di 26
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 18, 19, 20 ... 24, 25, 26  Successivo
Vai a pagina   
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#271  Carletto89 Ven 11 Gen, 2019 17:24

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Fatta questa considerazione iniziale, cerchiamo di entrare più nel dettaglio. Cosa succederà adesso?
Beh la prima cosa, oserei dire anche la più importante, sarà seguire l'eventuale propagazione di questo disturbo nato in alto anche alle quote inferiori, ovvero alla troposfera, perchè sarà fondamentale per avere i canonici 45-60 giorni di VPT debole con tutte le conseguenze del caso. Come avviene la propagazione verso le quote inferiori? Grazie alla veloce ripartenza e raffreddamento del vortice ad iniziare dall'alta stratosfera dove il VPS comincia a ristrutturarsi / formarsi garantendo quella compressione adiabatica necessaria per far si che il calore generato inizialmente riesca a scendere di quota senza raffreddarsi nonostante una pressione circostante più alta.
Questo movimento è ben individuabile nell'immagine sottostante, e normalmente impiega dai 10 ai 15 giorni per scendere in basso.

Per il momento chiudo il discorso qua anche se ci sarebbe da parlare delle Waves, ma ci facciamo poco se prima non sappiamo con certezza se l'indice NAO vorrà scendere verso valori negativi (i forecasts sotto sono buoni, basta osservare lo spread nell'immagine) permettendo lo slancio dell'Azzorriano verso alte latitudini, anche se rimango molto fiducioso dato il rientro nel cerchio della MJO per poi rituffarsi in fase 7-8.



Gran bella spiegazione Fra!  
Grazie per il tempo che dedichi a tutto questo lavoro di follow-up, interpretazione e spiegazione chiara del difficile campo delle tele-connessioni!  
 




____________
✽ All I need is Snow ✽
 
avatar
italia.png Carletto89 Sesso: Uomo
Carlo
Utente Senior
Utente Senior
Socio Ordinario
Staff Rete Meteo
 
Utente #: 1419
Registrato: 30 Dic 2012

Età: 29
Messaggi: 3747

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350 e LaCrosse Generica

Località: Perugia - Madonna Alta 310 mt.

1 utente ha apprezzato questo messaggio •  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#272  Adriatic92 Sab 12 Gen, 2019 09:04

Ecco, già questa mattina si ragiona meglio..  

Reading abbozza una retrogressione sotto le 200h, il "puzzle" si incastra meglio, ce n'è di strada da fare

ECH1-240.gif
Descrizione:  
Dimensione: 188.93 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 11 volta(e)

ECH1-240.gif


 




____________
Polverigi (AN): 140mt

Altezza min: 47mt
Altezza max: 267mt
Escursione Altimetrica: 220mt

Zona Altimetrica: collina litoranea

Coordinate:
Latitudine 43°31'35"40 N
Longitudine 13°23'34"80 E


http://www.lineameteo.it/stazioni.php?id=1822
http://meteopolverigi.altervista.org/
big
 
avatar
italia.png Adriatic92 Sesso: Uomo
Daniel
Guru
Guru
 
Utente #: 1723
Registrato: 14 Mag 2014

Età: 27
Messaggi: 10529

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Vue e Oregon Scientific Generica

Località: Polverigi - AN - 140 mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#273  Adriatic92 Sab 12 Gen, 2019 09:07

Gli altri per adesso non mi convincono   , in atlantico c'è troppo caos, le vorticità sono abbastanza accentuate
 




____________
Polverigi (AN): 140mt

Altezza min: 47mt
Altezza max: 267mt
Escursione Altimetrica: 220mt

Zona Altimetrica: collina litoranea

Coordinate:
Latitudine 43°31'35"40 N
Longitudine 13°23'34"80 E


http://www.lineameteo.it/stazioni.php?id=1822
http://meteopolverigi.altervista.org/
big
 
avatar
italia.png Adriatic92 Sesso: Uomo
Daniel
Guru
Guru
 
Utente #: 1723
Registrato: 14 Mag 2014

Età: 27
Messaggi: 10529

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Vue e Oregon Scientific Generica

Località: Polverigi - AN - 140 mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#274  Adriatic92 Dom 13 Gen, 2019 09:38

Tutto parte da qui...

ECH1-192.gif
Descrizione:  
Dimensione: 181.49 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 13 volta(e)

ECH1-192.gif


 




____________
Polverigi (AN): 140mt

Altezza min: 47mt
Altezza max: 267mt
Escursione Altimetrica: 220mt

Zona Altimetrica: collina litoranea

Coordinate:
Latitudine 43°31'35"40 N
Longitudine 13°23'34"80 E


http://www.lineameteo.it/stazioni.php?id=1822
http://meteopolverigi.altervista.org/
big
 
avatar
italia.png Adriatic92 Sesso: Uomo
Daniel
Guru
Guru
 
Utente #: 1723
Registrato: 14 Mag 2014

Età: 27
Messaggi: 10529

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Vue e Oregon Scientific Generica

Località: Polverigi - AN - 140 mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#275  and1966 Dom 13 Gen, 2019 10:11

Adriatic92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Tutto parte da qui...



Sintetizzabile con un poco scientifico: "Chi tardi arriva, male alloggia (da noi ....ndr)"  

Ovvero, deve passare prima la LP e l' HP dovrà immediatamente scivolargli sul lato SW, erigendosi poi a blocco.

Puzzle, ardito, ma possibile....
 




____________
" Intra Tupino e l'acqua che discende
del Colle Eletto dal beato Ubaldo,
fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
 
avatar
blank.gif and1966 Sesso: Uomo
Moderatore
Moderatore
 
Utente #: 364
Registrato: 02 Feb 2008

Età: 52
Messaggi: 9876

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Mariano C. (CO) - 260 slm / Sigirino - Canton Ticino (SVI) - 400 slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#276  Fili Dom 13 Gen, 2019 11:09

Diciamo che l'analisi della Stratosfera ha instillato la convinzione che qualcosa debba succedere verso fine mese, perché altrimenti dalla mera analisi modellistica le premesse non sono esattamente delle migliori un periodo di stasi è comunque assolutamente normale e sopportabile.
 




____________
www.livemeteofoligno.it - www.folignometeo.it

small small
small
 
avatar
italia.png Fili Sesso: Uomo
Filippo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 343
Registrato: 17 Dic 2007

Età: 36
Messaggi: 33660

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Foligno V.le Firenze 225m s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#277  Frasnow Dom 13 Gen, 2019 11:31

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
In conclusione mi aspetto un importante irruzione di aria Artica tra seconda e terza decade con target europa occidentale. Questo potrebbe segnare il primo passo, insieme ad un arretramento e abbassamento della trottola Canadese, per liberare vorticità e GPT dal settore Islandese - Scandinavo con possibilità di irruzioni via via più fredde con dinamica simile a quella avvenuta nel 2012.

   

A piccoli passi, ma ci stiamo arrivando  

 gfsnh_0_204_1547375481_971823
 




____________
small

WEBCAM BEROIDE (PG)
 
avatar
italia.png Frasnow Sesso: Uomo
Francesco
Guru
Guru
Socio Ordinario
 
Utente #: 510
Registrato: 19 Gen 2009

Età: 25
Messaggi: 12350

Preferenza Meteo: Caldofilo

Stazione Meteo: PCE-FWS 20

Località: Beroide,223 m.s.l.m., Spoleto (PG)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#278  alias64 Dom 13 Gen, 2019 11:34

CORIGLIANO..HA DECRETATO..
  
RISCALDAMENTO STRATOSFERICO
Cosa dice la scienza – Nel caso in cui il segnale di riscaldamento riesce a trasferirsi in troposfera destabilizzando il Vortice Polare, aumenta la probabilità di avere una modifica anche strutturale della circolazione a scala continentale in grado di causare irruzioni di aria fredda verso le basse latitudini.
L’approccio che va per la maggiore – Dal momento che c’è stato un riscaldamento stratosferico che ha destabilizzato il Vortice Polare, ci aspettiamo in Italia l’arrivo del gelo (magari stile gennaio 1985) perché l’Anticiclone delle Azzorre adesso punterà il Polo e farà scivolare verso di noi il lobo gelido europeo.
Andrea Corigliano
 




____________
Il mondo é diviso in uomini che lavorano, sudano, soffrono e "caporali" che sfruttano il lavoro, il sudore e la sofferenza dei primi. Toto'
 
avatar
blank.gif alias64 Sesso: Uomo
Guru
Guru
 
Utente #: 921
Registrato: 18 Dic 2010

Età: 54
Messaggi: 5278

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Porano (TR) 457 s.l.m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#279  Adriatic92 Dom 13 Gen, 2019 12:11

Sicuramente è da mettere in conto la prima pulsazione artica occidentale, la snodo cruciale arriva poi in seguito, quando appunto come diceva bene Francesco, le vorticità canadesi andranno a colmarsi nel comparto islandese che andrebbero a favorire a sua volta, l'intrusività a nord dell'onda atlantica  
 




____________
Polverigi (AN): 140mt

Altezza min: 47mt
Altezza max: 267mt
Escursione Altimetrica: 220mt

Zona Altimetrica: collina litoranea

Coordinate:
Latitudine 43°31'35"40 N
Longitudine 13°23'34"80 E


http://www.lineameteo.it/stazioni.php?id=1822
http://meteopolverigi.altervista.org/
big
 
Ultima modifica di Adriatic92 il Dom 13 Gen, 2019 12:39, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png Adriatic92 Sesso: Uomo
Daniel
Guru
Guru
 
Utente #: 1723
Registrato: 14 Mag 2014

Età: 27
Messaggi: 10529

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Vue e Oregon Scientific Generica

Località: Polverigi - AN - 140 mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#280  prodo66 Dom 13 Gen, 2019 12:59

alias64 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
CORIGLIANO..HA DECRETATO..
  
RISCALDAMENTO STRATOSFERICO
Cosa dice la scienza – Nel caso in cui il segnale di riscaldamento riesce a trasferirsi in troposfera destabilizzando il Vortice Polare, aumenta la probabilità di avere una modifica anche strutturale della circolazione a scala continentale in grado di causare irruzioni di aria fredda verso le basse latitudini.
L’approccio che va per la maggiore – Dal momento che c’è stato un riscaldamento stratosferico che ha destabilizzato il Vortice Polare, ci aspettiamo in Italia l’arrivo del gelo (magari stile gennaio 1985) perché l’Anticiclone delle Azzorre adesso punterà il Polo e farà scivolare verso di noi il lobo gelido europeo.
Andrea Corigliano


Questa da dove proviene?
 



 
avatar
blank.gif prodo66 Sesso: Uomo
Principiante
Principiante
 
Utente #: 1319
Registrato: 07 Set 2012

Età: 53
Messaggi: 407

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: prodo(TR) - Monte Peglia 500mslm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#281  il fosso Dom 13 Gen, 2019 14:26

alias64 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
CORIGLIANO..HA DECRETATO..
  
RISCALDAMENTO STRATOSFERICO
Cosa dice la scienza – Nel caso in cui il segnale di riscaldamento riesce a trasferirsi in troposfera destabilizzando il Vortice Polare, aumenta la probabilità di avere una modifica anche strutturale della circolazione a scala continentale in grado di causare irruzioni di aria fredda verso le basse latitudini.
L’approccio che va per la maggiore – Dal momento che c’è stato un riscaldamento stratosferico che ha destabilizzato il Vortice Polare, ci aspettiamo in Italia l’arrivo del gelo (magari stile gennaio 1985) perché l’Anticiclone delle Azzorre adesso punterà il Polo e farà scivolare verso di noi il lobo gelido europeo.
Andrea Corigliano


Corigliano sogna, dire con certezza che arriverà il gelo è pura fantasia e sensazionalismo spicciolo...
Il VP rimarrà sicuramente destabilizzato a lungo dal riscaldamento in stratosfera, e sicuramente ci saranno occasioni per estensioni d'onda anche forti, ma il come e il dove è impossibile saperlo.
 




____________
Bisogna avere in sè il caos per partorire una stella che danzi.
Friedrich Nietzsche
 
avatar
italia.png il fosso Sesso: Uomo
Paolo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 378
Registrato: 09 Mar 2008

Età: 37
Messaggi: 7539

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Perugia centro storico (450m slm) - Fossato di Vico (584m slm), (abitazione a 620m slm)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#282  menca92 Dom 13 Gen, 2019 14:45

il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
alias64 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
CORIGLIANO..HA DECRETATO..
  
RISCALDAMENTO STRATOSFERICO
Cosa dice la scienza – Nel caso in cui il segnale di riscaldamento riesce a trasferirsi in troposfera destabilizzando il Vortice Polare, aumenta la probabilità di avere una modifica anche strutturale della circolazione a scala continentale in grado di causare irruzioni di aria fredda verso le basse latitudini.
L’approccio che va per la maggiore – Dal momento che c’è stato un riscaldamento stratosferico che ha destabilizzato il Vortice Polare, ci aspettiamo in Italia l’arrivo del gelo (magari stile gennaio 1985) perché l’Anticiclone delle Azzorre adesso punterà il Polo e farà scivolare verso di noi il lobo gelido europeo.
Andrea Corigliano


Corigliano sogna, dire con certezza che arriverà il gelo è pura fantasia e sensazionalismo spicciolo...
Il VP rimarrà sicuramente destabilizzato a lungo dal riscaldamento in stratosfera, e sicuramente ci saranno occasioni per estensioni d'onda anche forti, ma il come e il dove è impossibile saperlo.


Secondo me era ironico, voglio sperarlo....
Esordisce con "L'approccio che va con la maggiore", come se fosse quello che i meno esperti si aspettano da uno split.
 




____________
Urbino Snow Show: io c'ero
Inverno 2016/2017: 80 cm
Inverno 2017/2018: 97 cm
E' stato bello viverti, ora si torna a casa
 
avatar
italia.png menca92 Sesso: Uomo
Luca
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 837
Registrato: 07 Set 2010

Età: 27
Messaggi: 3270

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Altro

Località: San Sisto (PG) - 295 m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#283  jony87 Dom 13 Gen, 2019 15:57

menca92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
alias64 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
CORIGLIANO..HA DECRETATO..
  
RISCALDAMENTO STRATOSFERICO
Cosa dice la scienza – Nel caso in cui il segnale di riscaldamento riesce a trasferirsi in troposfera destabilizzando il Vortice Polare, aumenta la probabilità di avere una modifica anche strutturale della circolazione a scala continentale in grado di causare irruzioni di aria fredda verso le basse latitudini.
L’approccio che va per la maggiore – Dal momento che c’è stato un riscaldamento stratosferico che ha destabilizzato il Vortice Polare, ci aspettiamo in Italia l’arrivo del gelo (magari stile gennaio 1985) perché l’Anticiclone delle Azzorre adesso punterà il Polo e farà scivolare verso di noi il lobo gelido europeo.
Andrea Corigliano


Corigliano sogna, dire con certezza che arriverà il gelo è pura fantasia e sensazionalismo spicciolo...
Il VP rimarrà sicuramente destabilizzato a lungo dal riscaldamento in stratosfera, e sicuramente ci saranno occasioni per estensioni d'onda anche forti, ma il come e il dove è impossibile saperlo.


Secondo me era ironico, voglio sperarlo....
Esordisce con "L'approccio che va con la maggiore", come se fosse quello che i meno esperti si aspettano da uno split.


Esatto: anche a me è sembrata ironica la sua uscita, dato che voleva rispondere a certi "buontemponi" che, a sua detta, profetizzano certe cose che al momento é poco possibile stabilire...credo abbia voluto dire ciò

Screenshot_20190113-160540.png
Descrizione:  
Dimensione: 669.81 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 19 volta(e)

Screenshot_20190113-160540.png


 




____________
"GFS è come la Polizia nei film...arriva sempre in ritardo!" (Anonimo)
 
Ultima modifica di jony87 il Dom 13 Gen, 2019 16:07, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png jony87 Sesso: Uomo
Jonathan
Veterano
Veterano
 
Utente #: 517
Registrato: 24 Gen 2009

Età: 32
Messaggi: 2043

Preferenza Meteo: Caldofilo

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Porano (Terni)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#284  alias64 Dom 13 Gen, 2019 17:02

Questa è un analisi seria..ovvio che quella di PRIMA era una provocazione di Corigliano..

IL RISCALDAMENTO STRATOSFERICO SI È PROPAGATO IN TROPOSFERA, MA IL SEGNALE È DEBOLE.

Nei giorni successivi al Natale la stratosfera polare è stata interessata da un imponente riscaldamento che ha destabilizzato il Vortice Polare Stratosferico, costringendolo a uscire dalla sua naturale sede per far posto ad un Anticiclone Polare Stratosferico. La letteratura scientifica dice che questo processo comporta uno sconvolgimento della circolazione che può propagarsi gradualmente anche in troposfera e condizionare le vicissitudini del tempo su scala continentale. Se quindi la propagazione di questo segnale si completa anche nei piani bassi della colonna atmosferica, sulla verticale delle latitudini polari si osserva una corrispondenza tra l’anticiclone stratosferico e quello troposferico: quest’ultimo, proprio come il collega presente ai piani più alti, è in grado di allontanare il Vortice Polare Troposferico dalla sua sede consueta, causandone una sua suddivisione in due o più lobi che vanno a occupare latitudini più basse da cui scaturisce una maggiore probabilità di avere irruzioni di aria fredda. Con la formazione di un’area anticiclonica sul Polo, ecco che anche in troposfera il cambio di circolazione comporta l’instaurarsi di un flusso antizonale che fa muovere le masse d’aria da est verso ovest, cioè in senso contrario rispetto a quando sul Polo la trottola ciclonica troposferica è compatta.

Abbiamo fin qui sintetizzato ciò che è accaduto nelle ultime tre settimane e descritto brevemente come questo fenomeno tropo-stratosferico condiziona la disposizione delle figure bariche alle alte latitudini perché, andando ad analizzare il quadro previsto per i prossimi giorni, è evidente che quel riscaldamento stratosferico polare avuto del periodo natalizio è riuscito a propagarsi nei piani bassi della troposfera, anche se tuttavia strada facendo questo segnale è andato gradualmente indebolendosi. Infatti, pur riscontrando nei prossimi 3-4 giorni la presenza sul Polo di un campo di alta pressione di 1040 hPa (figura 1), si evidenzia allo stesso tempo la scarsa estensione della figura barica che non può certamente far miracoli nell’invertire la circolazione, facendola diventare antizonale alle alte latitudini: le componenti principali antizonali sono qui indicate per sommi capi dall’orientamento delle frecce nere, a indicare da un lato la rotazione anticiclonica del flusso attorno al campo di alta pressione e dall’altro i settori in cui la rotazione stessa rimane antizonale nel momento in cui entra all’interno delle tre circolazioni cicloniche indicate con la lettera B. Ne consegue allora che, calcolando la media della velocità del vento tra i 70° e i 90° di latitudine nord, cioè entro il circolo polare artico, la componente antizonale contraddistinta da valori numerici negativi non può presentare un segnale forte perché la circolazione generatrice di questa componente è piuttosto disorganizzata (figura 2), al contrario di quanto è previsto in stratosfera dove invece il segnale è previsto ancora piuttosto intenso, ma in fase di attenuazione nel corso dei prossimi giorni. In effetti, proprio dalla figura 2 si evince che la velocità media negativa, intorno a -5 m/s, interessa uno spazio molto limitato e quindi ha un’importanza abbastanza trascurabile.    

Una siffatta situazione depone certamente per un abbassamento del flusso perturbato atlantico che guadagnerà terreno gradualmente nel corso dei prossimi giorni, ma non dovrebbe essere incline a causare ulteriori destabilizzazioni dei lobi del Vortice Polare che a questo punto potrebbero avvenire, in area europea, solo con un’elevazione meridiana dell’anticiclone azzorriano per facilitare, in tal modo, una maggiore estensione verso sud del raggio d’azione del lobo europeo-siberiano presente sulla penisola scandinava. Ad oggi, però, questo segnale non viene ancora colto in modo robusto e convincente dai calcoli della modellistica numerica e non è detto, tra l’altro, che l’evoluzione debba per forza orientarsi verso questo scenario. Vedremo nei prossimi giorni se ci saranno novità degne di essere raccontate.

Andrea Corigliano.

FB_IMG_1547395472058.jpg
Descrizione:  
Dimensione: 40.42 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 7 volta(e)

FB_IMG_1547395472058.jpg

FB_IMG_1547395483729.jpg
Descrizione:  
Dimensione: 29.66 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 6 volta(e)

FB_IMG_1547395483729.jpg


 




____________
Il mondo é diviso in uomini che lavorano, sudano, soffrono e "caporali" che sfruttano il lavoro, il sudore e la sofferenza dei primi. Toto'
 
Ultima modifica di alias64 il Dom 13 Gen, 2019 17:09, modificato 2 volte in totale 
avatar
blank.gif alias64 Sesso: Uomo
Guru
Guru
 
Utente #: 921
Registrato: 18 Dic 2010

Età: 54
Messaggi: 5278

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Porano (TR) 457 s.l.m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Analisi E Discussione Inverno 2018-2019

#285  fiocco_di _neve Dom 13 Gen, 2019 19:13

Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Diciamo che l'analisi della Stratosfera ha instillato la convinzione che qualcosa debba succedere verso fine mese, perché altrimenti dalla mera analisi modellistica le premesse non sono esattamente delle migliori un periodo di stasi è comunque assolutamente normale e sopportabile.

Parole sante,al momento c'è il nulla.
 



 
Esperto
Esperto
 
Utente #: 1399
Registrato: 10 Dic 2012

Età: 34
Messaggi: 1229

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: terni nord 143mt s.l.m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 19 di 26
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 18, 19, 20 ... 24, 25, 26  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML