[MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ?

[MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ?
Articolo
Messaggio Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Buonasera

Il punto interrogativo é d' obbligo, quando si tratta di prevedere l' arrivo del freddo, specie in questa epoca di web e modelli, che tante "battute di denti" (non per il freddo   ) ci hanno riservato in questi anni, pero', dopo vari indugi, almeno GFS sembra aver imboccato in pompa magna la strada di una bella retrogressione da ENE, di quelle che sono sempre nei sogni del freddo-nivofilo medio bazzicatore di forum meteo. Il tutto generato dal centrarsi di massimi altopressori sull' area scandinavo-mitteleuropea.

Posto un paio di carte, in attesa di Reading, finora ben piu' prudente, ma che anch' esso si mostra possibilista.

Sud che potrebbe darci (i centrali intendo) una prima bella 'sverniciata' quanto a neve in alta collina, almeno su Lucania, Calabria settentrionale e alture salentine. Per noi al momento solo freddo sterile (che almeno a me piace ben più delle nebbie umidicce novembrine).

 08_11_2011_12z_rtavn1442

 08_11_2011_12z_rtavn1444

Personalmente sono pure dell' idea che la LP 'gnorantella sul Mar di Sardegna potrebbe, con un colpo di reni, lasciare una sorta di lacuna barica atta a dare sviluppi al momento davvero poco prevedibili .... anche un clamoroso rientro atlantico.

 



 
 and1966 [ Mar 08 Nov, 2011 18:14 ]


[MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ?
Commenti
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Spaghi baresi che evidenziano un ufficiale un po' esagerato, ma la tendenza al ribasso é evidente!

 bari_12z_08112011_graphe_ens3

Spaghi della pedemontana lucana ancor più eloquenti.

 dol_luc_graphe_ens3

 



 
 and1966 [ Mar 08 Nov, 2011 18:31 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Impianto molto più tormentato, ma in prospettiva ben più succulento quello proposto dagli inglesi.

Monitoriamo: a mio avviso le uscite intorno al WE ci diranno incontrovertibilmente se siamo di fronte ai soliti miraggi modellistici invernali o a qualcosa di consistente, per la stagione (un tipico "st' anno fa prima la neve che l' acqua" per riassumerlo in termini contadineschi   )

 12z_08_11_2011_recm1922



 
 and1966 [ Mar 08 Nov, 2011 20:16 ]
Messaggio Re: [MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
trottolina fantastica... altri 500km a N, e ce la pappiamo tutta!    



 
 Fili [ Mar 08 Nov, 2011 20:21 ]
Messaggio Re: [MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
speiamo che ce la bekkiamo anke noi!  



 
 leo82 [ Mer 09 Nov, 2011 01:14 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Buongiorno

Spaghi che mostrano la curva in basso già fra 48 ore. Meno estremi di ieri, tuttavia. Molto aperti, comunque.

 graphe_ens3_09_11_2011

Vista la vicinanza temporale, si puo' già dare uno sguardo (con caute considerazioni) alla situazione attuale, apprezzando il fatto che la direttrice del freddo, già in viaggio dalle tundre oltre gli Urali, non sia propriamente a favore di un' entrata franca sull' Italia. Vediamo al momento l ostacolo HP come piuttosto ingombrante.

 sat24_09112011

 



 
 and1966 [ Mer 09 Nov, 2011 07:58 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Grazie And!  

Sono le dirette conseguenze di un'ovest shift (raro come l'acqua su Marte!!!) della colata fredda prevista da giorni sulla Grecia e della quale parlavo già l'altro ieri.

Purtroppo quest'anno siamo condannati dall'HP Europeo: prima si piazza su di noi impedendo affondi Atlantici e donandoci malvolute giornate primaverili di fine Ottobre. Poi si sposta ad Est impedendo ai blocchi depressionari dell'alto Mediterraneo di percorrere una naturale traiettoria ovest-est e causando così le violente, e ripetute nei giorni, piogge al Nord-Ovest.
Infine esso decide di creare uno scudo abbastanza solido sull'Italia tale da impedire agli spifferi freddi orientali di giungere come si deve sulle nostre lande.

Eccolo, il maledetto!  

 gfs_0_90_1320822462_475835


Su Puglia, Basilicata e Sicilia settentrionale giungerà comunque una buona dose di aria fredda tale da far respirare agli abitanti di tali zone il vero sapore dell'inverno    

 gfs_1_132_1320822645_962988



 
 Poranese457 [ Mer 09 Nov, 2011 08:10 ]
Messaggio Re: [MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
A mio avviso entreranno solo spifferi freschi. Non credo nemmeno alla 0 ad 850 Hpa. Con l'HP messo in quel modo (asse molto sfavorevole) è assai improbabile una colata fredda sul centro Italia.

Ragionando in soldoni...tempo schifosamente secco.



 
 zerogradi [ Mer 09 Nov, 2011 08:35 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Quell'affare lì è duro da smantellare:
è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale.
Bisogna aspettare che compia una mossa sbagliata e in pochi giorni sarà completamente e per sempre smantellato, mossa che però non si vede ancora.......

   



 
 stefc [ Mer 09 Nov, 2011 08:48 ]
Messaggio Re: [MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Secondo me non c'è trippa per gatti. Inizieremo a vedere qualche carta dignitosa solo quando il mostruoso HP europeo si sarà tolto dai maroni.

ECMWF ieri mostravano questo scenario, di stampo atlantico (ma ben venga pure lui, basta che si esce da sto purgatorio) intorno alle 190-200 ore ....



 
 snow96 [ Mer 09 Nov, 2011 09:23 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
stefc ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Quell'affare lì è duro da smantellare:
è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale.
Bisogna aspettare che compia una mossa sbagliata e in pochi giorni sarà completamente e per sempre smantellato, mossa che però non si vede ancora.......

   


Scusa Stef, ma nonostante tu non sia l'unico ad usare questo tipo di espressione "quell'affare lì è duro da smantellare: è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale" , vorrei ricordare a tutti che una HP non viene mai alimentata da aria al suolo, né calda né fredda, dato che l'aria defluisce da un'HP verso l'esterno e non verso l'interno, e dall'alto vero il basso, e mai al contrario.
Solo in quota, ma in questo caso a quote elevatissime (alta troposfera, comunque molto più in alto dei 500HPa), trattandosi di un HP dinamico, può venire alimentato da aria.
Insomma, l'aria calda che risale l'anticiclone sul suo bordo occidentale lo fa semplicemente come conseguenza della presenza dell'HP che, grazie al gradiente barico tra esso e la zona depressionaria più ad ovest, mette in modo tali masse di aria. Ma sia chiaro che queste masse di aria non andranno ad alimentare niente, se non la vicina depressione... ma sicuramente non l'alta pressione da cui l'aria può soltanto che uscire.  



 
 marvel [ Mer 09 Nov, 2011 10:14 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
marvel ha scritto: [Visualizza Messaggio]
stefc ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Quell'affare lì è duro da smantellare:
è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale.
Bisogna aspettare che compia una mossa sbagliata e in pochi giorni sarà completamente e per sempre smantellato, mossa che però non si vede ancora.......

   


Scusa Stef, ma nonostante tu non sia l'unico ad usare questo tipo di espressione "quell'affare lì è duro da smantellare: è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale" , vorrei ricordare a tutti che una HP non viene mai alimentata da aria al suolo, né calda né fredda, dato che l'aria defluisce da un'HP verso l'esterno e non verso l'interno, e dall'alto vero il basso, e mai al contrario.
Solo in quota, ma in questo caso a quote elevatissime (alta troposfera, comunque molto più in alto dei 500HPa), trattandosi di un HP dinamico, può venire alimentato da aria.
Insomma, l'aria calda che risale l'anticiclone sul suo bordo occidentale lo fa semplicemente come conseguenza della presenza dell'HP che, grazie al gradiente barico tra esso e la zona depressionaria più ad ovest, mette in modo tali masse di aria. Ma sia chiaro che queste masse di aria non andranno ad alimentare niente, se non la vicina depressione... ma sicuramente non l'alta pressione da cui l'aria può soltanto che uscire.  


PS(la causa principale dell'attuale situazione di stallo, con Europa unico continente permanentemente sotto scacco dell'HP, è dovuta a fattori di influenza macroscopici a livello emisferico: principalmente a la NINA!
Questa anomalia determina, in questa lunga fase, una forte influenza sulle grandi figure bariche del Pacifico, e per effetto domino dell'Atlantico, con lo sbilanciamento del VP verso il settore Artico-Pacifico. Le "correnti zonali", che fanno capo al getto principale americano, si trovano a percorrere una traiettoria diagonale SW-NE (quindi non di tipo zonale), sul continente nordamericano stesso, inducendo un'ondulazione meridiana (Rossby) in atlantico ed una HP ad est di essa (per convergenza dello stesso getto sul nostro continente). Lo sblocco della situazione potrà avvenire quando il VP, che comunque gode di buona salute (anche se "disinteressato" al nostro continente) comincerà a subire i "mali di stagione", ovvero un possibile primo Canadian Warming che tenda a rimescolare le carte interagendo, però, con una situazione particolare dovuta alla presenza de la Nina, con effetti, quindi, tutti da verificare. Altra influenza lo potranno avere l'eventuale sviluppo di HP termici stagionali sul continente euroasiatico, con azione di blocco e conseguente formazione di onde (saccature) ad ovest di questo... , quindi con traslazione della Rossby atlantica più ad est. In tal caso sarà interessante seguire dove si andrà a collocare la linea di convergenza tra flussi freddi orientali al suolo e flussi caldi in quota. Comunque, stante la persistenza della configurazione prodotta da la Nina, è possibile che, in assenza di scossoni importanti, una HP dinamica tenda a stazionare a lungo sull'Europa centrale o centro settentrionale.)
 



 
 marvel [ Mer 09 Nov, 2011 11:20 ]
Messaggio Re: [MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Grande Ing!!  



 
 Poranese457 [ Mer 09 Nov, 2011 11:58 ]
Messaggio Re: [MEDIO TERMINE] Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
Grande Ing, ed io aggiungo, tienici al corrente sui mali di stagione, spesso indotti da quelle figure che tu, unico fra noi qui dentro, conosci molto bene .......  



 
 and1966 [ Mer 09 Nov, 2011 12:17 ]
Messaggio Re: Prima Ondata Fredda Di Stampo Invernale ? 
 
marvel ha scritto: [Visualizza Messaggio]
stefc ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Quell'affare lì è duro da smantellare:
è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale.
Bisogna aspettare che compia una mossa sbagliata e in pochi giorni sarà completamente e per sempre smantellato, mossa che però non si vede ancora.......

   


Scusa Stef, ma nonostante tu non sia l'unico ad usare questo tipo di espressione "quell'affare lì è duro da smantellare: è alimentato in quota da aria calda in risalita sul suo bordo occidentale, mentre al suolo è continuamente alimentato da aria fredda in discesa lungo il suo bordo orientale" , vorrei ricordare a tutti che una HP non viene mai alimentata da aria al suolo, né calda né fredda, dato che l'aria defluisce da un'HP verso l'esterno e non verso l'interno, e dall'alto vero il basso, e mai al contrario.
Solo in quota, ma in questo caso a quote elevatissime (alta troposfera, comunque molto più in alto dei 500HPa), trattandosi di un HP dinamico, può venire alimentato da aria.
Insomma, l'aria calda che risale l'anticiclone sul suo bordo occidentale lo fa semplicemente come conseguenza della presenza dell'HP che, grazie al gradiente barico tra esso e la zona depressionaria più ad ovest, mette in modo tali masse di aria. Ma sia chiaro che queste masse di aria non andranno ad alimentare niente, se non la vicina depressione... ma sicuramente non l'alta pressione da cui l'aria può soltanto che uscire.  



.....infatti il mio banale ragionamento si fondava su quello che da sempre si sente spesso dire in giro, anche da parte di autorevoli meteoman........
A questo punto credo di aver capito che quello è forse solo un modo molto semplicistico di spiegare certe dinamiche atmosferiche.........
Comunque, parlando del nostro emisfero, sono almeno 20 anni che sento parlare di anticicloni la cui rimonta è determinata dalla saccatura adiacente al suo bordo occidentale e l'intensità di questa rimonta è tanto maggiore tanto più è profonda la saccatura, oppure che più è forte la zonalità impressa da una profonda depressione e più l'anticiclone si gonfierà trascinandosi verso est.
Come spesso sento dire anche che le discese fredde sul lato orientale di un anticiclone lo rinforzano perchè fanno aumentare la pressione al suolo sul lato est dalla sua radice, deviando verso est il flusso freddo e perturbato (questo soprattutto d'inverno).      
A questo punto, bisognerebbe che tu facessi una breve lezione con tanto di esempi esplicativi e sinottici che chiariscano bene la realtà delle cose........
Vai Ing. , stupiscici con gli effetti speciali.......

   



 
Ultima modifica di stefc il Mer 09 Nov, 2011 15:22, modificato 2 volte in totale 
 stefc [ Mer 09 Nov, 2011 15:07 ]
Mostra prima i messaggi di:    
NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Pagina 1 di 12
Vai a 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Successivo
Vai a pagina   
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite
Utenti Registrati: Nessuno