Benvenuto su Linea Meteo

Il portale in cui potrai trovare previsioni del tempo sempre aggiornate in collaborazione con Centrometeo, modelli meteorologici personalizzati, una delle più vaste reti meteo nazionali, webcam, e un apprezzatissimo forum per discutere di meteorologia e di clima, oltre ad argomenti di attualità.
Ti ricordiamo che per usufruire di tutte le features presenti in questo sito devi registrarti. Puoi farlo cliccando QUI

Nascondi Menù
  Main Links
  Realtime&Previsioni
  Modelli Meteo
  Risorse Meteo
  News e Articoli
  Info
  Utilità
  Utenti & Gruppi
  Giochi
  RSS
Utente



Utente:

Password:




Ho dimenticato la password

Non ti sei ancora registrato?
Cosa aspetti? Iscriviti, è gratis!


Donazioni

Se vuoi aiutarci a far crescere la nostra Associazione, puoi contribuire con una donazione



Partners

Centrometeo

Meteoappennino

Meteosicilia

MeteoAQuilano

MeteoInMolise

Meteo Lazio

Bitline

Eurowebcamsite

Trovaci su Facebook


RegistratiForumPrevisioniSpaghetti GFSStazioni Meteo
Dati Meteo In Diretta Dalla Nostra Rete
Cerca su Linea Meteo
Google  
Web  Linea Meteo 
Ultime discussioni dal forum
 • Oggi alle 16:46 »  Giugno 2020: Piovoso E Fresco Per Balcani E Italia? »  Boba Fett

 • Oggi alle 15:06 »  Schermo Solare »  Freddoforever

 • Oggi alle 15:01 »  06 Giugno 2020: Osservazioni Meteo »  Gab78

 • Oggi alle 14:55 »  Immagini Satellitari, In Italia E Dal Mondo »  Adriatic92

 • Oggi alle 08:50 »  Classifica Accumuli Precipitativi 2020 »  Freddoforever

 • Oggi alle 08:05 »  5 Giugno 2020 - Osservazioni Meteo »  Carletto89

 • Oggi alle 00:14 »  ECMWF vs GFS: La Sfida »  enniometeo

 • Ieri alle 12:37 »  Segnalazioni anomalie rete meteo »  andrea75

 • Ieri alle 12:21 »  Global Warming »  marvel

 • Ieri alle 01:00 »  4 Giugno 2020 - Osservazioni Meteo »  Burian Express 94

Gennaio Con AO+ E Le Lunghe Quieti Europee, Ma Non Solo. Inviato il  Ven 27 Dec, 2019 22:51 Da il fosso
Meteo News
Per iniziare e fare il punto della situazione, ripropongo un paio di post scritti giorni fa in altri topic;

il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Che succede quando l'asse medio del VP si dispone da oceano ad oceano?

ech1_144_1576436547_328102

Il VP prende forza centrale, le velocità zonali sugli oceani aumentano e i continenti si scaldano!

ech100_192_1576437517_353394

Gli ammericani come al solito senza mezze misure

ecn100_192

L'Europa centro-meridionale, superata la fase di transizione in cui il getto si disporrà da Sud, tornerà in ranghi termici più vicini alle medie, perché il flusso oceanico entrerà bene sul continente.

Non è una bella fase, vedremo come ne usciremo, per adesso i modelli non possono dirci molto, c'è da fidarsi ben poco del lungo termine attualmente. Per esperienza posso dire che una fase simile può indurre ulteriore "pericolosa" accelerazione al VP, ma anche un espansione dell'HP russo-siberiano. Potremmo assistere ad improvvisi cambi di scenario, ma come dicono a Napoli, ha da passà 'a nuttata e per una decina di giorni almeno, per gli scenari che più ci divertono in inverno, sarà notte fonda...


il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Per provare a rispondere alle varie domande direi, boh

Come dicevo l'asse oceano-oceano approfondisce il VP aumentando la sua velocità di rotazione, questo perché il flusso periferico della simil-ellissi che viene a crearsi incontra minori ostacoli orografici, in più le pressioni tropicali oceaniche aumentano il gradiente termico-barico donando ulteriore velocità ai flussi. Il VP accelerando guadagna centralità e la fase è "pericolosa" anche perché rischia di andare in sicro con una stratosfera fredda e di sfociare in una lungo periodo con elevate velocità zonali.
L'unica "spina nel fianco" in casi di questo tipo è l'HP russo-siberiano, il getto così disposto non penetra a fondo nel continente asiatico, e l'HP può espandersi gradualmente, ciò costringe il flusso zonale a deviare verso nord e a ridiscendere "a valle" dell'HP stesso, accumulando massa e vorticità tra est Siberia e pacifico nord-occidentale.
Ciò può innescare oscillazioni della "corda zonale" sempre più marcate, e generare improvvisi blocchi.
Avveniva spesso negli anni '90, il VP era sempre forte, e l'uscita più comune dalle lunghe fasi zonali erano improvvise impennate del getto che evolvevano in scand+, e il freddo arrivava quasi sempre da Est-NE.

Questa è una delle opzioni.

L'altra opzione è che il meccanismo si interrompa prima che le velocità zonali diventino tese. Il lobo canadese deve riacquistare massa e si deve creare vorticità profonda in uscita da Terranova. A quel punto si possono creare da subito le condizioni per un'elevazione azzorriana che può evolvere a scand+ e convogliare, prima masse polari, poi continentali verso l'Europa.

Per il comportamento che ha avuto finora il VP, e per questioni teleconnettive la seconda sembra l'opzione più probabile, ma la natura ci da sempre delle lezioni nuove, quindi per ora non ci faccio la bocca.
Il periodo che appare cruciali, come penso avrete capito, è tra Natale ed Epifania.

Vedremo con calma i prossimi aggiornamenti.


La situazione che è andata delineandosi a visto prevalere parziali accentramenti di massa del VP; il tentativo di verticalizzazione dei flussi produrrà solo la piccola parentesi artica prossima a venire; mentre il tentativo di intrusione calda polare, verrà fermato e letteralmente piegato dall'approfondimento delle masse artiche sulla verticale euro-atlantica.
L'asse oceano-oceano ha lavorato come si temeva, aumenterà così la velocità di rotazione periferica, appiattendo i prossimi tentativi di ondulazione del getto, le masse del VP tenderanno a concentrarsi centralmente.
L'unico lato positivo di questa fase sarà proprio il forte raffreddamento del comparto artico, unito ad un notevole
approfondimento dei GPT.
Ma è un meccanismo che così come si innesca si può "inceppare", anche in maniera improvvisa;

Innanzi tutto l'asse del VP passerà da così;

ech1_0

a così;

ech1_168_1577482250_330942

Cioè non più oceano-oceano, ma sui continenti, ciò crea da se un primo disturbo, come spiegavo nei post che ho citato; in seconda figura faccio notare l'allungamento di profonde masse artiche sulla verticale europea, e le pressioni tropicali che con un asse disposto sui continenti, lavorano ai lati della simil-ellissi;ciò crea frizioni che destabilizzano il VP e possono innescare improvvise separazioni delle vorticità centrali, con verticalizzazione dei flussi, che, viste le profondità GPT, possono creare distacchi, anche reiterati, di imponenti masse artiche... ma ci vuole tempo...

Detto ciò, dobbiamo senz'altro attenderci un lungo periodo prevalentemente anticiclonico, come si evince bene anche dai GM; nel quale potranno intromettersi solo disturbi relativi a piccoli "strappi" polari o all'innesco di circolazioni secondarie da est; disturbi di natura modesta.
Credo che questa fase potrà protrarsi per almeno tutta la prima decade, temo anche oltre; poi avremo modo di verificare l'efficacia delle "frizioni" continentali e delle spinte laterali tropicali, ad allentare la struttura del VP.


 

Commenta questa notizia Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa notizia ha  52274 Visualizzazioni e 972 Commenti
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 63, 64, 65  Successivo
Situazione e previsioni

LineaMeteo Story: Accadde oggi
Data Topic Carte Rete
06 giugno 2019 06 giugno 2019 Arvio Carte
06 giugno 2018 06 giugno 2018 Arvio Carte
06 giugno 2017 06 giugno 2017 Arvio Carte
06 giugno 2016 06 giugno 2016 Arvio Carte
06 giugno 2015 06 giugno 2015 Arvio Carte
06 giugno 2014 06 giugno 2014 Arvio Carte
06 giugno 2013 06 giugno 2013 Arvio Carte
06 giugno 2012 06 giugno 2012 Arvio Carte
06 giugno 2011 06 giugno 2011 Arvio Carte
06 giugno 2010 06 giugno 2010 Arvio Carte
06 giugno 2009 06 giugno 2009 Arvio Carte
06 giugno 2008 06 giugno 2008 Arvio Carte
06 giugno 2007 06 giugno 2007 Arvio Carte
06 giugno 2006 06 giugno 2006 Arvio Carte
Rete Meteo Nazionale
Rete Meteo Nazionale
Webcam in Diretta
Situazione Termica

Spaghetti Roma

Temperature attuali Europa

Anomalie termiche di domani
Anomalie termiche a 5 gg
Anomalie termiche a 10 gg

Risparmia con Sorgenia