Archivio per Date
Tutte le date
Segnali dalla Stratosfera Inviato il  Gio 14 Gen, 2010 17:24 Da marvel
Meteo News
Giustamente Marco sull'altro topic metteva in evidenza l'indice AO e la sua importanza per individuare l'evoluzione delle incursioni fredde a latitudini medie.
Effettivamente sappiamo tutti come un'AO fortemente negativa sia sinonimo di debolezza del VP e quindi di una tendenza a cedere di fronte i forcing di figure anticicloniche capaci di deformarne la struttura fino a deviare il flusso polare in direzione dei meridiani. Ma un AO negativa è soprattutto sinonimo di antizonalità, cioè di HP polari che possano provocare retrogressioni antizonali capaci di forzare l'aria fredda a muoversi in senso inverso rispetto alla solita zonalità (importantissimo nelle zone occidentali periferiche dei grandi continenti (come quello euro-asiatico).

L'AO, a sua volta, è l'indicatore per eccellenza delle interazioni strato-troposferiche invernali, conseguenti ad interferenze e comunicazioni tra le due "sfere".
In inverno, e in area polare, i due strati atmosferici sono molto più vicini (per effetto dell'assottigliamento del'atmosfera dovuto al raffreddamento/addensamento dell'aria) e si influenzano vicendevolmente estendendo ed amplificando anche sulla 3a dimensione le reciproche influenze.
Ecco quindi che una forzante di flusso troposferica può sfociare ed originare un'onda perturbativa verticale in grado di comprimere l'aria alle alte quote provocando un conseguente riscaldamento dell'aria stratosferica e la conseguente espansione (HP) che, di rimbalzo , riperquoterà i propri effetti nuovamente verso il basso andando ad invadere aree normalmente occupate dal VP troposferico.

Nei prossimi giorni dovremmo avere 2 impulsi (eventi) TST (troposfera-stratosfera-troposfera) che potranno incidere notevolmente sull'evoluzione di questo inverno.

Teniamo conto, infatti, di 2 fattori importantissimi:
1) l'enorme massa di aria fredda su gran parte del continente euroasiatico, in grado di raggiungerci in breve tempo in caso di innesco antizonale (quindi anche se debole);
2) la grande reattività di un VP notevolmente fiacco e facilmente e rapidamente deformabile.

Vediamo gli impulsi e l'antizonalità:

IMPULSI TERMICI
il primo del 19
ecmwfzm_t_f144
e il secondo del 23, che potrebbe essere anche più duraturo ed incisivo.
ecmwfzm_t_f240

Nonostante la debolezza degli impulsi (però molto estesi) si verrà a creare una situazione di DISPLACEMENT (decentramento) del VPS con effetti anche sul VP (tutti ancora da calcolare).

SEGNI DI ANTIZONALITA'
ecmwfzm_u_f216

ecmwfzm_u_f240

Stiamo a vedere e... speriamo bene.


 

Commenta questa notizia Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa notizia ha  1080 Visualizzazioni e 17 Commenti
Vai a 1, 2  Successivo