Pagina 1 di 1
 
 

Messaggio Neve E Valanghe In Dolomiti Nel 1971

#1  giulys Gio 04 Set, 2008 16:55

Posto qui questo racconto che ha anche un risvolto meteo interessante; nulla in contrario se verrà spostato in "stanze " più appropriate.

La tre giorni in dolomiti
Anno 1971, ero iscritto al corso di scialpinismo della SUCAI di Torino e per il ponte di San Giuseppe (allora era ancora festa) era prevista una tre giorni nelle Dolomiti.
Partenza alle prime luci dell’alba con pulmino da circa 25/30 persone, autista spericolato che sull’autostrada nonostante la pioggia andava più veloce delle autovetture.
Col tempo sempre incerto ci inoltriamo nel Trentino e la neve lentamente prende il posto della pioggia.
Destinazione San Vigilio di Marebbe da cui salire al rifugio Fanes; la strada che porta al paese è piuttosto stretta e con parecchie curve, ma l’autista, nonostante la neve sempre più presente al suolo, sale più che allegramente.
Scesi dal pulman, calzati sci con pelli di foca, si sale lungo la strada al rifugio, mentre la neve continua a cadere sempre più copiosa.
Conoscendo la mia impossibilità a dormire nei rifugi mi ero portato un sonnifero molto forte, quasi un preanestetico, che mi ha permesso di dormire in modo passabile.
Il mattino dopo continua a nevicare in modo esagerato, al suolo vi sono almeno 60/80 cm di neve, con visibilità che raramente supera i 70/80 mt, per cui del magnifico panorama vediamo ben poco.
Nonostante tutto partiamo, non per la prevista cima, ma per fare un giro nella zona, raggiungendo il colletto posto pochi metri sopra il rifugio; inutile dire che stante la situazione l’unica cosa che abbiamo visto è stato il bianco della neve e della nebbia.
Nella notte continua a nevicare in modo esagerato (circa 120/130 cm il totale), ma la temperatura gradatamente aumenta, in modo che al mattino dopo, quando la precipitazione si sta esaurendo, la neve si trasforma in pioggia sino ad oltre 2000 mt.
Nonostante tutto si decide di effettuare la prevista discesa su Cortina; la neve intanto è diventata un gesso quasi impraticabile.
Con grande fatica ci apriamo un varco sino al colle, da cui iniziamo la discesa verso Cortina. La neve talmente abbondante e pesante impedisce qualsiasi manovra ed anche in discesa siamo obbligati a spingere.
Intanto inizio a sentire numerosi rombi più o meno lontani e dico agli amici: “che strano, tuona” ma loro mi guardano preoccupati e mi dicono: “non sono tuoni, ma valanghe”.
Continuiamo la discesa piuttosto preoccupati, in quanto, in condizioni di visibilità sempre scarsa, dobbiamo attraversare di versi canaloni, in alcuni dei quali è già scesa la valanga, mentre in altri la caduta è imminente. Si adotta la tecnica del passare uno per volta e per fortuna tutto fila liscio.
Dopo entriamo nel bosco, con paesaggi da favola, ma con neve sempre più pesante, pendenze meno accentuate che anche in discesa ci obbligano a comportarci come in salita, ma in modo molto più scomodo.
Con grande gioia e soddisfazione di tutti arriviamo infine a Cortina e riprendiamo il pulman per il ritorno a Torino.
Arrivato a casa scopro che anche sulle nostre montagne aveva fatto delle nevicate pazzesche, con numerose valanghe che avevano fatto parecchi morti ed una, se non ricordo male, aveva travolto la casa del guardiano che si trova all’inizio della condotta idrica di Venaus; sempre se la memoria non m’inganna, il guardiano era stato trovato vivo parecchio tempo dopo, salvato dalle strutture della costruzione.
Saluti
 



 
Ultima modifica di giulys il Gio 04 Set, 2008 16:58, modificato 2 volte in totale 
avatar
france.png giulys Sesso: Uomo
Principiante
Principiante
 
Utente #: 339
Registrato: 16 Dic 2007

Età: 70
Messaggi: 400

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Borgaro Torinese

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: Neve E Valanghe In Dolomiti Nel 1971

#2  andrea75 Gio 04 Set, 2008 18:26

Grazie del contributo.
Se non ti dispiace sposto il topic in "Clima e storia degli eventi meteorologici".
 




____________
Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo

big

Stazione meteo di San Mariano (PG)
Dati meteo in tempo reale
http://sanmariano.lineameteo.it
 
avatar
italia.png andrea75 Sesso: Uomo
Andrea
Presidente
Presidente
 
Utente #: 2
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 44
Messaggi: 41557

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2300

Località: San Mariano (PG) - 290 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi Cause scatenanti delle ondate di gelo del ... thunderstorm Meteocafè 14 Dom 18 Feb, 2018 11:42 Leggi gli ultimi Messaggi
zeppelin
No Nuovi Messaggi Incidenti In Montagna E Valanghe nembokid Off-Topic 0 Mar 09 Feb, 2010 23:42 Leggi gli ultimi Messaggi
nembokid
No Nuovi Messaggi Valanghe di ghiaccio e terra su Marte marvel Scienze astronomiche e Astrofotografia 0 Ven 28 Mar, 2008 15:48 Leggi gli ultimi Messaggi
marvel