Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento »  Mostra messaggi da    a     

Linea Meteo


Meteocafè - Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento



Fili [ Mar 12 Gen, 2016 22:23 ]
Oggetto: Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
Ho volutamente ampliato il range temporale del topic per andare brevemente ad analizzare l'episodio piovoso di giovedì, che farà poi da apripista per la discesa artica del fine settimana, e quello ipotetico nevoso di lunedì/martedì.

Aria polare marittima, veicolata sul Tirreno da una prima, blanda erezione in Atlantico dell'HP azzorriano va a generare un blando minimo di pressione sul Ligure. Correnti in quota da W/SW vanno ad impattare dritte per dritte contro la dorsale Appenninica, esaltando i moti convettivi sulle zone più esposte, bene evidenti in questo LAM.

Nel minimo affluisce, insieme a quella polare-marittima, aria caldo-umida mediterranea, ed ecco le conseguenze:

pcp24hz2_web_4_1452632934_768679

Appennino sugli scudi, dal Gualdese verso sud, con apice precipitativo tra valnerina-nursino e reatino. Accumuli molto importanti, localmente superiori ai 50/70 millimetri possibili secondo me. Buone precipitazioni, comunque, su tutta la regione. I fenomeni inizieranno, da W, in mattinata, per esaurirsi soltanto nella notte sul venerdì. Neve sulle cime appenniniche oltre 1800 metri circa, accumuli molto importanti sui Sibillini ma ad alte quote. Verso fine evento quota neve in calo sin sui 1200 metri, ma a giochi oramai conclusi o quasi.

La ferita è ormai aperta, l'alta pressione sbilanciata verso Nord, e a stretto giro di tempo, ecco piombare proprio da nord, direttamente dalla Scandinavia, un intenso nucleo di aria artico-marittima, che avrà poi contributo continentale. Venerdì prime avvisaglie nuvolose da SW, poi il fronte freddo attraverserà da nord a sud la Penisola italiana nella giornata di sabato, accompagnato da termiche in quota molto fredde (-37° a 500hPa). In questo frangente saranno possibili rovesci anche temporaleschi, accompagnati da un tracollo termico che porterà la neve ad imbiancare le colline oltre 4/500 metri di quota.

gfs_0_96_1452633237_723652

Nella notte su domenica la fase frontale sarà ormai alle spalle, e lo stau inizierà a "montare" in Appennino, regalando spettacolari ed intense nevicate sui versanti adriatici, specialmente quelli di abruzzo, molise e puglia, dove cadranno quantitativi nevosi anche ingenti a quote di bassa collina. Buone nevicate anche su Appennino umbro-marchigiano, seppure non troppo intense probabilmente.

Sul versante tirrenico possibili locali sconfinamenti nella notte su domenica, essenzialmente zone orientali, ma mi rimane difficile credere in accumuli anche minimi, con le dinamiche odierne. Lontano dalla dorsale vento, nubi sparse e freddo abbastanza pungente con la -6/-7° ad 850hPa.

Domenica il minimo di pressione si sarà portato già sulla Grecia, nevicate ancora al Sud (soprattutto Irpinia e Murge), mentre migliora al centro, con i rasserenamenti che consentiranno probabilmente discrete gelate all'alba di lunedì su tutto il territorio, vento permettendo.

Da valutare, ad inizio settimana, la possibilità di un blando ingresso atlantico sul Tirreno

gfs_0_150_1452633523_913907

che andrebbe a trovare condizioni ideali per generare nevicate da scorrimento su Toscana, Umbria nord-occidentale e alto Lazio, a quote di medio-bassa collina (anche se la tempistica non sembra essere favorevole in quanto dovrebbe annuvolare lunedì pomeriggio-sera). Quest'ultimo passo è però ancora molto fumoso ed incerto.

A seguire l'alta pressione sembra volere riprendere le redini della situazione su gran parte dell'Europa, ma con termiche abbastanza fredde e clima quindi consono al periodo.

Questa la situazione a grandi linee, in attesa dei prossimi aggiornamenti modellistici.


Gab78 [ Mar 12 Gen, 2016 23:25 ]
Oggetto: Re: Irruzione Fredda 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Certo che carte come queste fanno bene alla vista e al cuore...


Fili [ Mar 12 Gen, 2016 23:32 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Irruzione fredda 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
Questa è da estremi termici -5/+3 in pianura a Foligno

gfs_0_180_1452637907_430487



andrea75 [ Mer 13 Gen, 2016 00:35 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
Buoni gli spaghi... si potrebbe addirittura migliorare...

graphe_ens3_hvv4


Frasnow [ Mer 13 Gen, 2016 08:40 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Buoni gli spaghi... si potrebbe addirittura migliorare...

Siamo sulla buona strada

graphe3_1000_12_7235_42_8259_1452670847_226743


gubbiomet [ Mer 13 Gen, 2016 08:45 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Grazie Fili per il post
Anche se presto, iniziamo a cercare di inquadrare le precipitazioni. I modelli sembrano abbastanza concordi in uno scivolamento veloce del minimo che dall'alto Adriatico, nel giro di 24 ore (già domenica) scappa verso la Grecia. Di conseguenza, le precipitazioni più importanti saranno concentrate sulla parte orientale dell'Italia, prevalentemente dall'Abruzzo in giù.

Ecco la posizione del minimo vista dai vari modelli:

Bracknell ci fa vedere la velocità di spostamento
brack1_1452670701_638222

brack2a_1452670737_475855

I maggiori modelli vanno a braccetto
GFS
rtavn721

ECMWF
recm721

GEM
rgem721

Anche le mappe delle precipitazioni sembrano confermare quanto dicevo:

Lamma ECMWF
lamma_reading

Lamma GFS
lamma_gfs

Per quanto riguarda il discorso stau, la penso come Fili, correnti troppo parallele alla catena Appenninica e rischio di uno sfondamento, almeno per quanto riguarda le mie zone, poco consistente nonostante una - 35

vento

Rimane in campo l'ipotesi "sorpresa" e vedere l'effetto che provocherà l'ingresso di queste masse d'aria freddissime a contatto con i nostri mari.
Situazione tutta da vivere e monitorare e probabilmente, come avviene in questi casi, via di nowcasting e lampione.


Frasnow [ Mer 13 Gen, 2016 08:50 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Io rimango fiducioso che l'Adriatico possa darci una bella mano...


nicola74 [ Mer 13 Gen, 2016 08:53 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Buoni gli spaghi... si potrebbe addirittura migliorare...

Siamo sulla buona strada

graphe3_1000_12_7235_42_8259_1452670847_226743

Purtroppo per noi occidentali rimane sempre la penuria di precipitazioni!


Frasnow [ Mer 13 Gen, 2016 08:55 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Buoni gli spaghi... si potrebbe addirittura migliorare...

Siamo sulla buona strada

Purtroppo per noi occidentali rimane sempre la penuria di precipitazioni!

Reading vi compensa alla grande dopo questa prima fase, no?

ecm1_192_1452671701_495892


nicola74 [ Mer 13 Gen, 2016 08:58 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Buoni gli spaghi... si potrebbe addirittura migliorare...

Siamo sulla buona strada

Purtroppo per noi occidentali rimane sempre la penuria di precipitazioni!

Reading vi compensa alla grande dopo questa prima fase, no?


Li siamo un pò sul Fantameteo!...io non ci voglio fare la bocca.


Adriatic92 [ Mer 13 Gen, 2016 08:58 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Con l'aria fredda in entrata e una -35° in quota, mi aspetto qualche contrasto ma chiaramente tutto molto blando, breve e disorganizzato, le prp saranno sotto forma di rovesci nevosi, quindi al max del graupeln o qualche sfiocchettata a livello coreografico, parlando più che altro del mio orticello (se andrà bene), il discorso cambia logicamente dall'Abruzzo


andrea75 [ Mer 13 Gen, 2016 09:01 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Purtroppo per noi occidentali rimane sempre la penuria di precipitazioni!


Abbiate pazienza... è chiaro che almeno la fase centrale del peggioramento non sarà favorevole al di qua del crinale, o per lo meno per le zone non soggette allo stau. Ma i contrasti ci saranno (vedi i temporali di ieri non previsti) ed inoltre la massa d'aria molto fredda potrebbe portare qualche sorpresa che solitamente i modelli non vedono.
Inoltre bisogna ancora capire cosa succederà dopo questa prima fase, e Reading questa mattina ci mostra come ancora i giochi siano aperti a tante soluzioni, anche ottime per gli occidentali. Quindi andiamo per gradi, prendiamoci questo primo step cercando di capire e monitorare i possibili effetti, e vedremo nel frattempo se i modelli ci concederanno anche una seconda possibilità.
Vi invito anche a riguardare ogni tanto i topic del 2012, quando qualcuno si lamentava anche in quell'occasione della pochezza delle carte, e dei possibili flop precipitativi... ecco, non sarà la stessa situazione, ovvio, ma ogni tanto servirebbe per capire che ogni situazione va vissuta prima di tirare conclusioni affrettate.


Poranese457 [ Mer 13 Gen, 2016 09:01 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
Sabato sarà il giorno delle sorprese.

Se rimangono così le carte, la settimana prossima quella delle certezze


nicola74 [ Mer 13 Gen, 2016 09:04 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Purtroppo per noi occidentali rimane sempre la penuria di precipitazioni!


Abbiate pazienza... è chiaro che almeno la fase centrale del peggioramento non sarà favorevole al di qua del crinale, o per lo meno per le zone non soggette allo stau. Ma i contrasti ci saranno (vedi i temporali di ieri non previsti) ed inoltre la massa d'aria molto fredda potrebbe portare qualche sorpresa che solitamente i modelli non vedono.
Inoltre bisogna ancora capire cosa succederà dopo questa prima fase, e Reading questa mattina ci mostra come ancora i giochi siano aperti a tante soluzioni, anche ottime per gli occidentali. Quindi andiamo per gradi, prendiamoci questo primo step cercando di capire e monitorare i possibili effetti, e vedremo nel frattempo se i modelli ci concederanno anche una seconda possibilità.
Vi invito anche a riguardare ogni tanto i topic del 2012, quando qualcuno si lamentava anche in quell'occasione della pochezza delle carte, e dei possibili flop precipitativi... ecco, non sarà la stessa situazione, ovvio, ma ogni tanto servirebbe per capire che ogni situazione va vissuta prima di tirare conclusioni affrettate.

Chiaramente io mi accontento anche di uno sfiocchettamento coreografico qui...e di una bella nevicata in appennino


Carletto89 [ Mer 13 Gen, 2016 09:07 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Adriatic92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Con l'aria fredda in entrata e una -35° in quota, mi aspetto qualche contrasto ma chiaramente tutto molto blando, breve e disorganizzato, le prp saranno sotto forma di rovesci nevosi, quindi al max del graupeln o qualche sfiocchettata a livello coreografico, parlando più che altro del mio orticello (se andrà bene), il discorso cambia logicamente dall'Abruzzo


Purtroppo la velocità di scorrimento della bassa pressione è l'unica nota di amaro in questa prima fase.
Mi aspetto indubbiamente qualche effetto anche io, ma nulla di che purtroppo!

Chiarissima analisi Fili


Ricca Gubbio [ Mer 13 Gen, 2016 09:08 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Come detto già detto Sabato non ci saranno purtroppo grandi precipitazioni viste la carte. Resto fiducioso però, visto che i modelli non inquadrano bene in queste situazioni l' effetto che produrrà il mare sull' entrata di aria così fredda in quota -34/-35. Quindi mi aspetto sorprese anche al di qua del crinale. Certo niente di che ma precipitazioni nevose intermittenti anche se deboli si. Inoltre credo che quel 19 vada corretto un po' più avanti.... perchè per il freddo secondo me fino al 22/23 non se ne esce e le Reading mattutine ci fanno sognare anche per altre sorprese.


Boba Fett [ Mer 13 Gen, 2016 09:21 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Peccato per la neve a quote stellari domani durante il richiamo da SW, per il resto le carte + belle da 4 anni a questa parte


Gianni Ferri [ Mer 13 Gen, 2016 09:27 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Ottima analisi, credo solo che la neve cadrà in appennino sin da subito a partire dai 1500 mt e non 1800 mt, essendoci una +3 in quota e che molte località appenniniche già il 14 e 15 si fanno una bella abbuffata di neve


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 09:56 ]
Oggetto: Re: Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
Ritengo l'opzione ECMWF alquanto estrema, frutto di una serie di incastri pressoché perfetta (e pertanto di complicatissima realizzazione). Molto più facile e verosimile l'ipotesi HP freddo di GFS.

Aspettiamo l'aggiornamento di stasera di entrambi i modelli e vediamo se Reading è effettivamente estremo e ritratta, oppure ci ha davvero visto lungo..



gubbiomet [ Mer 13 Gen, 2016 09:59 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Gianni Ferri ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ottima analisi, credo solo che la neve cadrà in appennino sin da subito a partire dai 1500 mt e non 1800 mt, essendoci una +3 in quota e che molte località appenniniche già il 14 e 15 si fanno una bella abbuffata di neve


Inizialmente la neve sarà anche sui 1300 mt. Il problema è dopo quando la quota neve schizzerà anche a 1700-1800 mt.


As_Needed [ Mer 13 Gen, 2016 10:02 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Reading era proprio quello che volevo


Poranese457 [ Mer 13 Gen, 2016 10:16 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
As_Needed ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Reading era proprio quello che volevo


Strano, eppure è un pessimo run!


enniometeo [ Mer 13 Gen, 2016 10:18 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Neve prevista
220_1_1


Boba Fett [ Mer 13 Gen, 2016 10:20 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
EDIT: doppio


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 10:33 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
confermate a grandi linee le piogge di domani, con sempre evidente il buco tra orvietano e marscianese...

pcp24hz2_web_3_1452677585_541650

ne sarà felice l'amico di San Venanzo


Gianni Ferri [ Mer 13 Gen, 2016 10:37 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
gubbiomet ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Gianni Ferri ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ottima analisi, credo solo che la neve cadrà in appennino sin da subito a partire dai 1500 mt e non 1800 mt, essendoci una +3 in quota e che molte località appenniniche già il 14 e 15 si fanno una bella abbuffata di neve


Inizialmente la neve sarà anche sui 1300 mt. Il problema è dopo quando la quota neve schizzerà anche a 1700-1800 mt.

francamente non saprei.. per me resisterà a nevicare sui 1500/1600 mt. ho passato molto situazioni simili e finchè il richiamo caldo coincide con una +3 il Terminillo non gira a pioggia


daredevil71 [ Mer 13 Gen, 2016 10:38 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
confermate a grandi linee le piogge di domani, con sempre evidente il buco tra orvietano e marscianese...

pcp24hz2_web_3_1452677585_541650

ne sarà felice l'amico di San Venanzo

beh...naturalmente saltata l'area in cui vivo....se fosse confermato questo ulteriore salto, qualche anima buona mi potrebbe dare qualche spiegazione su basi scientifiche serie....(al dià della sfiga e dell'orografia....visto che il peglia non è il K2 !!!)


nicola74 [ Mer 13 Gen, 2016 10:38 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Neve prevista
220_1_1

Quindi a Perugia dovrebbe solo piovere..


zeppelin [ Mer 13 Gen, 2016 10:40 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
confermate a grandi linee le piogge di domani, con sempre evidente il buco tra orvietano e marscianese...

pcp24hz2_web_3_1452677585_541650

ne sarà felice l'amico di San Venanzo


Ahahahah! Quello è l'effetto "barriera" del complesso Cimini-Vulsini-Amiata-Cetona che colpisce anche la mia zona. Di converso nel 2012 lo stesso "sbarramento", come succede spesso in presenza di correnti al suolo da est-nordest e in quota da sudest, ci dette tante gioie a me, Poranese e anche all'amico di San Venanzo credo...


Adriatic92 [ Mer 13 Gen, 2016 10:40 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Neve prevista
220_1_1




Fili [ Mer 13 Gen, 2016 10:45 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Ahahahah! Quello è l'effetto "barriera" del complesso Cimini-Vulsini-Amiata-Cetona che colpisce anche la mia zona. Di converso nel 2012 lo stesso "sbarramento", come succede spesso in presenza di correnti al suolo da est-nordest e in quota da sudest, ci dette tante gioie a me, Poranese e anche all'amico di San Venanzo credo...


cavolo i Cimini-Vulsini so collinette... arrivano a stento a 1000m...il Cetona 1100. Giusto l'Amiata sono 1800m, ma dubito che un monte isolato possa fermare una perturbazione atlantica boh...


enniometeo [ Mer 13 Gen, 2016 10:48 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Neve prevista

Quindi a Perugia dovrebbe solo piovere..


L'ho postata sul per far vedere che è una carta farlocca impossibile che piove.


Mat [ Mer 13 Gen, 2016 10:49 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
confermate a grandi linee le piogge di domani, con sempre evidente il buco tra orvietano e marscianese...

pcp24hz2_web_3_1452677585_541650

ne sarà felice l'amico di San Venanzo


Quando vedo queste carte mi vien su da pensare...quel buco precipitativo in realtà non c'è quasi mai nella realtà o almeno non così accentuato nella zona del marscianese-tuderte quando arrivano precipitazioni atlantiche


Adriatic92 [ Mer 13 Gen, 2016 10:50 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Neve prevista

Quindi a Perugia dovrebbe solo piovere..


L'ho postata sul per far vedere che è una carta farlocca impossibile che piove.


Altro che caffè/latte e biscotti, questi sono andati dritti di rum e vodka di prima mattina .... più farlocca di questa non esiste, in quanto gli accumuli sono sproporzionati, c'è troppa sovrastima a mio giudizio


Mat [ Mer 13 Gen, 2016 10:51 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Neve prevista

Quindi a Perugia dovrebbe solo piovere..


L'ho postata sul per far vedere che è una carta farlocca impossibile che piove.

Perchè impossibile??? Diciamo che il fatto che piova è la cosa con maggiore probabilità, la neve è solo remota possibilità...


enniometeo [ Mer 13 Gen, 2016 10:59 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Mat ha scritto: [Visualizza Messaggio]
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Neve prevista

Quindi a Perugia dovrebbe solo piovere..


L'ho postata sul per far vedere che è una carta farlocca impossibile che piove.

Perchè impossibile??? Diciamo che il fatto che piova è la cosa con maggiore probabilità, la neve è solo remota possibilità...


Se questa carta si avvera sull'adriatico si farà la storia


daredevil71 [ Mer 13 Gen, 2016 11:05 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
confermate a grandi linee le piogge di domani, con sempre evidente il buco tra orvietano e marscianese...

pcp24hz2_web_3_1452677585_541650

ne sarà felice l'amico di San Venanzo


Ahahahah! Quello è l'effetto "barriera" del complesso Cimini-Vulsini-Amiata-Cetona che colpisce anche la mia zona. Di converso nel 2012 lo stesso "sbarramento", come succede spesso in presenza di correnti al suolo da est-nordest e in quota da sudest, ci dette tante gioie a me, Poranese e anche all'amico di San Venanzo credo...

nel 2012 fui seppelito dalla neve.


Gianni Ferri [ Mer 13 Gen, 2016 11:07 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
gfs 06 tira fuori il jolly già il 16


Mat [ Mer 13 Gen, 2016 11:18 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
enniometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Se questa carta si avvera sull'adriatico si farà la storia

Ah ok...pensavo parlassi del perugino


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 11:25 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
per l'Umbria orientale miglior momento da sabato notte fino a domenica mattina secondo me da seguire prossimi aggiornamenti...


Frasnow [ Mer 13 Gen, 2016 11:30 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
per l'Umbria orientale miglior momento da sabato notte fino a domenica mattina secondo me da seguire prossimi aggiornamenti...

Beh ora che non scappa via così velocemente ci si può ragionare con una bella -37° sulla capoccia


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 11:37 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
per l'Umbria orientale miglior momento da sabato notte fino a domenica mattina secondo me da seguire prossimi aggiornamenti...

Beh ora che non scappa via così velocemente ci si può ragionare con una bella -37° sulla capoccia


bisogna vedere come ruota il nucleo freddo principale in quota attorno al minimo sullo Ionio...se riusciamo ad avere una buona componente delle correnti, più "impattante" con la dorsale, potremmo bissare la nevicata, breve ma spettacolare, del 31 dicembre 2014.

Le possibilità con questo run sono aumentate, ma manca ancora troppo tempo


enniometeo [ Mer 13 Gen, 2016 11:49 ]
Oggetto: Re: Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
SI-ASES che si risveglia da nord come lo scorso anno
ase_72


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 12:08 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
cerchiamo di fare un po' di ordine:

fase 1: domani mattina-venerdì mattina. Piogge in espansione dalla toscana all'Umbria occidentale in mattinata, a seguire coinvolgimento di tutta la regione con interessamento più marcato della pedemontana appenninica. Dalla sera migliora su Toscana ed Umbria nord-occidentale, insistono precipitazioni su Umbria sud-orientale, specie Valnerina, fino a dopo mezzanotte. Neve oltre 1600 metri, in calo su Sibillini fin sui 1000/1200 a fine evento.

fase 2: sabato mattina/pomeriggio. Irruzione fredda da nord, con instabilità iniziale in risalita dal Tirreno in seno a correnti da SW. Rovesci sparsi, più probabili su Orvietano, Pievese, Ternano in questa prima fase, mentre successivamente sarà la fascia orientale della regione ad essere più colpita dai rovesci, che comunque saranno piuttosto localizzati ed imprevedibili quanto ad intensità e durata. Quota neve in rapido calo, mi attendo anche graupeln e grandine per l'ingresso della -35°. Neve pura oltre 500/600 metri.

fase 3: sabato sera/domenica. Passata la fase frontale, parola allo stau. Adriatiche sugli scudi e bufere appenniniche, probabile marginale interessamento (prime ore di domenica) di Umbria orientale e Reatino, maggiori nevicate dall'ascolano verso sud, quota neve prossima ai litorali. In pole teramano, pescarese, chietino, poi via via a scendere Gargano, Murge, Irpinia ma anche Calabria e Sicilia settentrionale. Nel frattempo, dal pomeriggio, migliora e schiarisce su Umbria e Marche, eccetto residue deboli nevicate su Appennini.

fase 4. lunedì/martedì. Cessano del tutto le nevicate appenniniche su Umbria, Marche ed Abruzzo, residue ancora su Molise e Puglia. Ampi rasserenamenti e clima molto freddo, con probabili gelate. Ingresso di un blando sistema depressionario possibile dal medio atlantico, ma al 70% senza conseguenze precipitative per l'Italia centrale.

ECMWF stamani ipotizza che questo blando ingresso venga letteralmente "agganciato" da un nuovo impulso freddo artico, che invece GFS vede semplicemente scivolare lungo l'Adriatico, con una momentanea ripresa dello stau nella giornata di martedì. Ancora molto freddo, con la -8° lungo l'Adriatico.

fase 5. da metà settimana prossima in poi. Alta pressione in formazione su Europa centro-orientali, deboli correnti orientali al suolo sull'Italia, clima rigido e sereno con forti gelate da inversione. Minime negative a 2 cifre su tutte le zone innevate.


Cyborg [ Mer 13 Gen, 2016 12:11 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
cerchiamo di fare un po' di ordine:

fase 1: domani mattina-venerdì mattina. Piogge in espansione dalla toscana all'Umbria occidentale in mattinata, a seguire coinvolgimento di tutta la regione con interessamento più marcato della pedemontana appenninica. Dalla sera migliora su Toscana ed Umbria nord-occidentale, insistono precipitazioni su Umbria sud-orientale, specie Valnerina, fino a dopo mezzanotte. Neve oltre 1600 metri, in calo su Sibillini fin sui 1000/1200 a fine evento.

fase 2: sabato mattina. Irruzione fredda da nord, con instabilità in risalita dal Tirreno in seno a correnti da SW. Rovesci sparsi, più probabili su Orvietano, Pievese, Ternano in questa prima fase, mentre successivamente sarà la fascia orientale della regione ad essere più colpita dai rovesci, che comunque saranno piuttosto localizzati ed imprevedibili quanto ad intensità e durata. Quota neve in rapido calo, mi attendo anche graupeln e grandine per l'ingresso della -35°. Neve oltre 500/600 metri.

fase 3: sabato sera/domenica. Passata la fase frontale, parola allo stau. Adriatiche sugli scudi e bufere appenniniche, probabile marginale interessamento di Umbria orientale e Reatino, maggiori nevicate dall'ascolano verso sud, quota neve prossima ai litorali. In pole teramano, pescarese, chietino, poi via via a scendere Gargano, Murge, Irpinia. Nel frattempo, dal pomeriggio, migliora e schiarisce su Umbria e Marche, eccetto residue deboli nevicate su Appennini.

fase 4. lunedì/martedì. Cessano le nevicate appenniniche su Umbria, Marche ed Abruzzo, residue su Molise e Puglia. Ampi rasserenamenti e clima molto freddo, con probabili gelate. Ingresso di un blando sistema depressionario possibile, ma al 70% senza conseguenze precipitative. ECMWF stamani ipotizza che questo blando ingresso venga letteralmente "agganciato" da un nuovo impulso freddo artico, che invece GFS vede semplicemente scivolare lungo l'Adriatico, con una momentanea ripresa dello stau nella giornata di martedì.

fase 5. da metà settimana in poi. Alta pressione in formazione su Europa centro-orientali, deboli correnti orientali al suolo sull'Italia, clima rigido e sereno con forti gelate da inversione. Minime negative a 2 cifre su tutte le zone innevate.



Tra la fase 1 e la 2 inserirei venerdi sera/notte, con possibili rovesci nevosi in movimento dalla Romagna all'Umbria settentrionale.


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 12:14 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Cyborg ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tra la fase 1 e la 2 inserirei venerdi sera/notte, con possibili rovesci nevosi in movimento dalla Romagna all'Umbria settentrionale.


le correnti in quota sono tese da SW fino a sabato pomeriggio... non lo vedo molto possibile... semmai il contrario? qualche rovescio prefrontale venerdì sera/notte da SW... ma qui QN la vedo ancora altina, oltre 800/1000m credo...


Boba Fett [ Mer 13 Gen, 2016 12:17 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
cerchiamo di fare un po' di ordine:

fase 1: domani mattina-venerdì mattina. Piogge in espansione dalla toscana all'Umbria occidentale in mattinata, a seguire coinvolgimento di tutta la regione con interessamento più marcato della pedemontana appenninica. Dalla sera migliora su Toscana ed Umbria nord-occidentale, insistono precipitazioni su Umbria sud-orientale, specie Valnerina, fino a dopo mezzanotte. Neve oltre 1600 metri, in calo su Sibillini fin sui 1000/1200 a fine evento.

fase 2: sabato mattina/pomeriggio. Irruzione fredda da nord, con instabilità iniziale in risalita dal Tirreno in seno a correnti da SW. Rovesci sparsi, più probabili su Orvietano, Pievese, Ternano in questa prima fase, mentre successivamente sarà la fascia orientale della regione ad essere più colpita dai rovesci, che comunque saranno piuttosto localizzati ed imprevedibili quanto ad intensità e durata. Quota neve in rapido calo, mi attendo anche graupeln e grandine per l'ingresso della -35°. Neve pura oltre 500/600 metri.

fase 3: sabato sera/domenica. Passata la fase frontale, parola allo stau. Adriatiche sugli scudi e bufere appenniniche, probabile marginale interessamento (prime ore di domenica) di Umbria orientale e Reatino, maggiori nevicate dall'ascolano verso sud, quota neve prossima ai litorali. In pole teramano, pescarese, chietino, poi via via a scendere Gargano, Murge, Irpinia ma anche Calabria e Sicilia settentrionale. Nel frattempo, dal pomeriggio, migliora e schiarisce su Umbria e Marche, eccetto residue deboli nevicate su Appennini.

fase 4. lunedì/martedì. Cessano del tutto le nevicate appenniniche su Umbria, Marche ed Abruzzo, residue ancora su Molise e Puglia. Ampi rasserenamenti e clima molto freddo, con probabili gelate. Ingresso di un blando sistema depressionario possibile dal medio atlantico, ma al 70% senza conseguenze precipitative per l'Italia centrale.

ECMWF stamani ipotizza che questo blando ingresso venga letteralmente "agganciato" da un nuovo impulso freddo artico, che invece GFS vede semplicemente scivolare lungo l'Adriatico, con una momentanea ripresa dello stau nella giornata di martedì. Ancora molto freddo, con la -8° lungo l'Adriatico.

fase 5. da metà settimana prossima in poi. Alta pressione in formazione su Europa centro-orientali, deboli correnti orientali al suolo sull'Italia, clima rigido e sereno con forti gelate da inversione. Minime negative a 2 cifre su tutte le zone innevate.


Che analisi... fredda


Fili [ Mer 13 Gen, 2016 12:19 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase perturbata 14-19 gennaio: genesi e dinamica del peggioramento
Il nodo ad inizio settimana prossima è: quanto reggerà il ponte HP tra Azzorre e HP centro-europeo alla spinta atlantica? Se tiene, si va incontro a freddo e gelate ad oltranza, con nuova passata di stau su adriatiche (GFS). Se non tiene, è possibile un'evoluzione simil-ECMWF o UKMO, con ingresso atlantico e possibilità di nevicate tirreniche. Da vedere prossimi aggiornamenti.


zeppelin [ Mer 13 Gen, 2016 12:31 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Ahahahah! Quello è l'effetto "barriera" del complesso Cimini-Vulsini-Amiata-Cetona che colpisce anche la mia zona. Di converso nel 2012 lo stesso "sbarramento", come succede spesso in presenza di correnti al suolo da est-nordest e in quota da sudest, ci dette tante gioie a me, Poranese e anche all'amico di San Venanzo credo...


cavolo i Cimini-Vulsini so collinette... arrivano a stento a 1000m...il Cetona 1100. Giusto l'Amiata sono 1800m, ma dubito che un monte isolato possa fermare una perturbazione atlantica boh...


Funzionano funzionano ti giuro. E' per questo che la mia zona è leggermente più nevosa del perugino e leggermente meno piovosa del resto della regione con correnti prefrontali da sudovest. Mentre con lo scirocco al suolo si creano situazioni esplosive tipo 2012, ma a novembre, quando ci fu l'alluvione che creò problemi anche qua (ovviamente a Chiusi scalo e Ponticelli-Fabro, non in collina) oltre che nell'Orvietano.


Cyborg [ Mer 13 Gen, 2016 12:40 ]
Oggetto: Re: [BREVE TERMINE] Fase Perturbata 14-19 Gennaio: Genesi E Dinamica Del Peggioramento
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Cyborg ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tra la fase 1 e la 2 inserirei venerdi sera/notte, con possibili rovesci nevosi in movimento dalla Romagna all'Umbria settentrionale.


le correnti in quota sono tese da SW fino a sabato pomeriggio... non lo vedo molto possibile... semmai il contrario? qualche rovescio prefrontale venerdì sera/notte da SW... ma qui QN la vedo ancora altina, oltre 800/1000m credo...


Nel nord regione gireranno da N/E molto prima, penso durante la tarda serata di venerdi. Conto sul fatto che la prima entrata della bora generi sull'Adriatico qualcosa in grado di sconfinare

rtavn662

rtavn664

69_574it




Powered by Icy Phoenix