Linea Meteo


Meteocafè - Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019



Poranese457 [ Dom 20 Gen, 2019 10:54 ]
Oggetto: Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Oramai da giorni stiamo monitorando quanto potrà accadere nel corso della prossima settimana.

A più riprese i modelli ci hanno proposto evoluzioni molto interessanti, a tratti pure estreme con la comparsa di isobare bassissime sull'Italia, alternate ad altre visioni meno dinamiche e propositive. Vediamo dunque di provare a fare il punto su cosa accadrà nel corso dei prossimi 10 giorni.

Una forte tendenza all'elevazione meridiana da parte dell'Anticiclone Azzorriano spalancherà la porta ad intensi nuclei perturbati di varia origine pronti a fiondarsi sul bacino del Mediterraneo

Seguendo quanto proposto da Reading, dimostratosi in questa occasione il modello più stabile in assoluto, possiamo evidenziare diverse fasi del peggioramento.

La prima avrà luogo da martedì quando la formazione di un minimo depressionario sul Tirreno potrà portare precipitazioni anche a carattere nevoso su buona parte delle colline Centro/occidentali italiche

ecm1_48_1547977033_392197 ecm1_72_1547977041_725110

Pare garantita infatti una certa alimentazione artica in grado di abbassare la QN fin verso i 3/400mt su Toscana centro-meridionale, Lazio settentrionale ed Umbria Occidentale.
La dinamica evidenziata è davvero molto buona per suddette zone e se confermata potrà portare accumuli anche importanti.

Mi sento ti tagliar fuori fin da subito le pianure vista la mancanza di contributo continentale e l'inadeguatezza del freddo portato dall'aria artica.

Un secondo step è poi individuabile tra Mercoledì e Giovedì con un secondo minimo, stavolta più strutturato e profondo, e con un interessante movimento ovest-est

ecm1_96_1547977296_705327

ecm1_120_1547977304_867289

questo secondo step potrebbe essere assai più democratico come distribuzione delle precipitazioni andando a coinvolgere dapprima i versanti tirrenici e in secondo pure l'adriatico centro/meridionale.

Per le quote parliamo sempre di collina, i 400mt paiono un limite sotto il quale NON si scenderà facilmente ma ci sarà comunque da valutare molti fattori tra cui l'eventuale presenza di effetto albedo a raffreddare la colonna d'aria nella sua parte prossima al suolo.

Ho prolungato ll target del del topic fino a fine mese in quanto, sempre Reading, mantiene una circolazione fredda costante sul nostro Paese e se i primi due step andranno a buon fine (anche a discreto via) mi aspetto il reiterarsi di ciclogenesi Mediterranee.

Vedremo

Intanto piccole istruzioni per l'uso: questo topic lo lasciamo per le analisi strutturate, le previsioni con carte e argomentazioni a seguito e lo mandiamo in home in modo che i lettori del nostro forum possano trovare rapidamente delle previsioni che non siano il mero commento alla carta uscita mezzo secondo prima

A corredo apro il tanto temuto ma stavolta necessarissimo run by run che trovate a QUESTO INDIRIZZO dove potrete come sempre commentare la carte in tempo reale e più in genere lasciare commenti veloci riguardo il vostro pensiero meteo

Invito tutti alla massima calma, a non scendere in stoccatine personali agli altri utenti ed a tenere sempre ben in mente che siamo qui per condividere una passione e non per invidiare o criticare chi avrà più o meno fortuna meteorologica


Gab78 [ Dom 20 Gen, 2019 10:59 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019


andrea75 [ Dom 20 Gen, 2019 11:50 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Ottimo lavoro Leo!


jack84 [ Dom 20 Gen, 2019 11:56 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Davvero una analisi ben strutturata! Grande


Frosty [ Dom 20 Gen, 2019 12:30 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bellissima analisi


jony87 [ Dom 20 Gen, 2019 12:36 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Ottima analisi, nulla da aggiungere


alexsnow [ Dom 20 Gen, 2019 12:48 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bravo Leo bel lavoro


enniometeo [ Dom 20 Gen, 2019 12:52 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Qui in Abruzzo questa pertubazione ricorda quella di gennaio 2017 con il minimo sul basso tirreno....felice di sbagliarmi


Poranese457 [ Dom 20 Gen, 2019 13:02 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Grazie dei complimenti ragazzi,

adesso però tocca a voi.... coraggio!


menca92 [ Dom 20 Gen, 2019 13:51 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
ENS ECMWF che rimangono con una media appena sotto lo zero ad oltranza. Sembrerebbe che non avremo eventi eclatanti ma resteremmo leggermente sotto media fino a febbraio.


gubbiomet [ Dom 20 Gen, 2019 15:49 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Meteo AM

CIELO MOLTO NUVOLOSO O COPERTO CON PRECIPITAZIONI SPARSE, PIU'
CONCENTRATE E FREQUENTI SU MARCHE, BASSA TOSCANA ED ALTO LAZIO;
ATTESE NEVICATE DIFFUSE SU SETTORE TOSCANO E MARCHIGIANO DAI 200-300
METRI, MENTRE LA QUOTA NEVE SI ATTESTERA'' INTORNO AI 700 METRI SU
UMBRIA, LAZIO SETTENTRIONALE ED ABRUZZO.

MERCOLEDI' 23/01/19:
- CIELO MOLTO NUVOLOSO O COPERTO CON PRECIPITAZIONI SPARSE AL
CENTRO-NORD E SETTORE MERIDIONALE TIRRENICO, NEVOSE E PROSSIME ALLA
PIANURA AL SETTENTRIONE, TOSCANA, MARCHE ED UMBRIA, A QUOTE COLLINARI
SUI RESTANTI RILIEVI CENTROMERIDIONALI


Frasnow [ Dom 20 Gen, 2019 15:53 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bell'analisi, complimenti!!

Tifiamo tutti per Reading, ovviamente

xx_model_en_343_0_modez_2019012000_71_1181_108


Sottozero [ Dom 20 Gen, 2019 15:58 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Mi sbaglierò ma a me queste configurazioni sul Tirreno piacciono molto.....e mi danno anche una bella speranza per le quote basse!!!!soprattutto è l'unico modo per vedere belle precipitazioni ad ovest
dei sibillini.....


Poranese457 [ Dom 20 Gen, 2019 16:03 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Bell'analisi, complimenti!!

Tifiamo tutti per Reading, ovviamente

xx_model_en_343_0_modez_2019012000_71_1181_108


Non per orticellismo ma questa, con le carte odierne, è più o meno la dinamica che mi attendo a livelli di accumulo. Se dobbiamo battezzare un modello come più stabile in questo caso è stato Reading e questa mappa rispecchia il pieno l'evoluzione vista dal modello europeo.

Piccolo appunto: come detto usiamo questo topic per le previsioni un minimo dettagliate e strutturate, per i pareri sul singolo spago del singolo run o tutti i commenti veloci c'è il Run By Run.
Ho provveduto a spostare i messaggi "incriminati" dilà: cerchiamo di collaborare, grazie


PS: l'AM ci va giù pesantina

PPS: Solito enciclopedico Paolo qui sotto


il fosso [ Dom 20 Gen, 2019 16:04 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Poco si può aggiungere all'analisi di Leonardo, ha fatto bene anche a specificare di evitare commenti superflui e privi di contenuti all'interno del topic; ne va della leggibilità dello stesso.

Molto buono il run mattutino di ecmwf; estesa fase con precipitazioni moderate prevista per martedì su gran parte del centro e sembra che la qn scenderà molto nel corso della giornata e potrà arrivare fino ai 400 m. Precipitazioni che poi andrebbero ad interessare anche l'area di NE. Ma c'è ancora molta discrepanza fra i modelli, quindi aspettiamo conferme stasera.
xx_model_en_343_0_modez_2019012000_86_16_157


Per quanto riguarda la potente azione di Mercoledì-Venerdì, direi che anche li siamo andati verso una traiettoria più accostata alla penisola, e che quindi darebbe maggiori frutti sull'area peninsulare centro-meridionale, ma con forti differenze a seconda delle zone nel progressivo evolvere della struttura ciclonica. La fase di ingresso di Mercoledì favorirebbe l'area tirrenica con rapido nuovo peggioramento e precipitazioni che risulterebbero nevose a quote collinari su Toscana e Umbria. Finestra nevosa fino in pianura su buona parte del nord in questa fase.
us_model_en_087_0_modez_2019012000_93_16_149

Il successivo approfondimento della struttura ciclonica tra basso tirreno e Sardegna, tenderebbe a far concentrare le precipitazioni sull'isola, sull'area tirrenica meridionale e, soprattutto, sul medio versante adriatico e zone interne, con poderoso effetto stau.
A livello termico c'è da dire che una ciclogenesi così profonda tenderebbe a richiamare al suo interno aria mediterranea, mitigando la componente polare-artica della struttura depressionaria, specie nei bassi strati, quindi questa fase del peggioramento credo vedrà un rialzo della QN su gran parte del centro sud, e potrà mantenersi a quote collinari solo nelle aree interne più esposte a stau.

us_model_en_087_0_modez_2019012000_114_16_149

Il successivo traslare del minimo in fase di colmamento verso Sicilia e area ionica richiamerebbe nuova aria fredda dai vicini Balcani, e la QN tenderebbe nuovamente ad abbassarsi dove permarranno precipitazioni da stau.

us_model_en_087_0_modez_2019012000_132_16_149

Situazione che rimane comunque evolutiva. Attendiamo aggiornamenti.


Cyborg [ Dom 20 Gen, 2019 16:53 ]
Oggetto: Re: Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Piccola premessa: anche se ormai mancano solo 2/3 giorni la situazione è di difficile lettura. Nonostante questo, visto che siamo a ridosso dell'evento, dobbiamo per forza provare a scendere nei dettagli, anche se si rischia di commettere errori anche grossolani.

Prendendo spunto dall'ultimo run di ECMWF, il quadro che ne viene fuori è sicuramente "interessante".

PRIMO STEP: martedì/mercoledì

Martedì un centro depressionario già presente nei pressi della Sardegna, risalirà verso nord e sarà alimentato da aria via via più fredda. Nel centro Italia avremo un deciso peggioramento, legato ad un fronte occluso:

86498118

Tra il pomeriggio e la notte di mercoledì le precipitazioni saranno diffuse, con la pioggia che verrà sostituita dalla neve sin verso i 300m. Umbria settentrionale, appenninica e occidentale in pole per accumuli a bassa quota. Finestra migliore tra le 21 e le 6 di mercoledì.

cattura_1547996378_773334

Le termiche ad 850hPa non saranno eccezionali, ma comunque dignitose. Passeremo da una -2°C della serata ad una -4°C su mercoledì.

us_model_en_343_1_modez_2019012000_72_1181_308

us_model_en_343_1_modez_2019012000_75_1181_308

Geopotenziali sempre ad 850hPa che si attesteranno intorno ai 1300 m di altitudine:

alt_geop_850

Capitolo vento: in questo primo step non dovrebbe essere troppo invadente, ma potrebbe infastidire la colonna d'aria nel pomeriggio/sera di martedì:

raff_18

Mentre avremo maggiori possibilità di omotermia dopo la mezzanotte, con la rotazione del vento che da nord/orientale diverrà occidentale, oltre a calare d'intensità.

raff_4

SECONDO STEP: giovedì/venerdì

Solo qualche cenno perchè siamo troppo distanti.
Profonda ciclogenesi mediterranea, con precipitazioni molto forti in Appennino per effetto stau e non solo. Venti furiosi lungo i crinali. Termiche in rialzo, che probabilmente non potranno far scendere la neve sotto la media collina, visti anche i venti che non permetteranno omotermia, almeno sul versante umbro.

xxxxx

Da valutare però l'effetto dei geopotenziali molto bassi, che porteranno l'altezza degli 850hPa intorno ai 1200m:

cccccccccccccccc.

PS: ottime le analisi di Poranese e del Fosso


neveneve [ Dom 20 Gen, 2019 16:57 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Sinceramente sta arrivando il momento piu' interessante almeno per noi di tutto l'inverno...piedi a terra perche' le fregature sono sempre possibili....


Mat [ Dom 20 Gen, 2019 18:27 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Per martedì sera-mercoledì mattina l'occasione di vedere la neve c'è, fronte occluso strategicamente perfetto come tempistica e posizione. Per me le vallate saranno comunque out per accumuli, se in quota avessimo avuto un nocciolo da -35° in quota a 500 hPa allora altra storia, al più un po' di coreografia se intensità precipitazioni sarà moderata-forte con acqua mista che passa a neve in nottata. Situazione simile sia in Umbria che in Toscana che nel Viterbese, dove però storicamente le sorprese in questi casi ci sono.
Accumulo eventuale, e non poco, sopra 3-400 m in generale specie dalla mezzanotte.
Speriamo venga confermato il tutto in queste modalità soprattutto per le precipitazioni, 60 ore in questi casi sono un'eternità, e per noi 1°C in più o in meno fa spesso la differenza sostanziale


il fosso [ Dom 20 Gen, 2019 19:22 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Visto che la cosa si fa parecchio interessante analizziamo più nel dettaglio l'azione di inizio settimana.

Una propaggine termica sull'Europa centrale del HP atlantico, grazie al gradiente barico negativo in area mediterranea, fa affluire sulla regione padana aria fredda di estrazione continentale.

ecmopeu00_24_1

icoopit12_18_3

nel contempo un'area ciclonica andrà avvicinandosi dalle Baleari verso il medio Tirreno;
l'aria fredda continentale fluirà all'interno dell'area ciclonica approfondendola, attratta dall'ulteriore incremento del gradiente barico negativo, generando un fronte che andrà intensificandosi per la convergenza delle due differenti masse d'aria.

icoopit12_39_3

icoopit12_48_16

Nelle prossime ore assisteremo a moderate precipitazioni sparse, precipitazioni che proseguiranno anche nella mattinata di domani. Dal pomeriggio avremo un graduale ulteriore peggioramento a partire dalle coste tirreniche. Precipitazioni via via più intense interesseranno tutte le regioni centrali dalle ore notturne e nella giornata di Martedì, quando assisteremo ad un progressivo abbassamento della QN a partire dal pomeriggio, e più sensibilmente in serata; fino ai 300 m nelle aree interne della Toscana e nord Lazio e Umbria occidentale e settentrionale, 400-500m altrove; grazie all'afflusso freddo sopra descritto. Le precipitazioni proseguiranno fino alla prima parte di Mercoledì quando la QN potrebbe scendere ulteriormente e sfiorare le aree di pianura.

Un micro '96


Frosty [ Dom 20 Gen, 2019 19:26 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bellissima analisi ....e aggiungo che per le colline sarà un bell evento secondo me


Nevone2012 [ Dom 20 Gen, 2019 19:53 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Fosso so che magari qualcuno mi insulterà per la domanda ,ma orticellisticamente parlando al momento almeno nelle nostre zone (fossato,Gubbio,gualdo )come le vedi ?nevichera con una -2 scarsa ?


Frosty [ Dom 20 Gen, 2019 19:57 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Nevone2012 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Fosso so che magari qualcuno mi insulterà per la domanda ,ma orticellisticamente parlando al momento almeno nelle nostre zone (fossato,Gubbio,gualdo )come le vedi ?nevichera con una -2 scarsa ?
mi sembra che il fosso si sia esposto prima sulla quota neve !


il fosso [ Dom 20 Gen, 2019 20:00 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Nevone2012 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Fosso so che magari qualcuno mi insulterà per la domanda ,ma orticellisticamente parlando al momento almeno nelle nostre zone (fossato,Gubbio,gualdo )come le vedi ?nevichera con una -2 scarsa ?


Nella domanda manca il riferimento temporale, quando? ma usiamo l'altro topic per queste domande.


Nevone2012 [ Dom 20 Gen, 2019 20:04 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Martedì -mercoledì intendevo .


il fosso [ Dom 20 Gen, 2019 20:06 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Nevone2012 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Martedì -mercoledì intendevo .

Allora la risposta ce l'hai sopra, 100% se la dinamica rimane questa.


Matteo91 [ Dom 20 Gen, 2019 20:19 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Che confusione


Gab78 [ Dom 20 Gen, 2019 21:54 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Grazie a Paolo per il contributo continuo, minuzioso e dettagliato...


Poranese457 [ Lun 21 Gen, 2019 09:53 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Faccio copia/incolla di quanto scritto stamani su FB per l'orvietano ma il concetto è estendibile a buona parte di noi

Buongiorno,
piove da ieri sul territorio orvietano con accumuli che risultano tuttavia esigui data la debolezza delle precipitazioni.
Il clima è freddo, stamani la QN si è attestata sui 6/700mt in diverse località della nostra regione mentre in adriatico si è scesi fin verso i 3/400mt. Vediamo ora le previsioni per i prossimi giorni nei quali pare che qualcosa di interessante possa effettivamente accadere

Oggi, Lunedì: pioviggini sparse fino a verso sera con fenomeni tra il debole ed il moderato. Clima rigido con temperature mantenute ancor più basse dai cieli grigi e da questa pioggia che potrà tornare “utile” nell’immediato futuro

Domani, Martedì: Come già accennato, nella giornata di domani avremo la formazione di un primo minimo depressionario sul medio/tirreno che si alimenterà di aria fredda proveniente da nord. La combinazione con le temperature mantenute basse dalle precipitazioni odierne potrà, a partire indicativamente da metà giornata di domani, dare origine a nevicate che in territorio orvietano si spingeranno fin verso i 400mt (parlando di accumuli decorosi) ma che potranno spingersi fino ai 200mt a livello coreografico.
La precipitazione continuerà fino a sera andando ad intensificarsi proprio a partire dal pomeriggio. I rilievi orvietani potrebbero ammantarsi per bene.

Mercoledì: Ancora neve nelle prime ore del giorno sui colli orvietani mentre la QN potrà scendere fin verso i 300mt tra la notte ed il mattino.
Non è ancora ben chiara l’evoluzione del minimo pechè potremmo trovarci con neve pure per buona parte di Mercoledì. Su questo secondo step ovviamente torneremo in seguito.

Su quanto scritto sopra stamani c’è una totale e dico totale convergenza modellistica. Si rischia il bis del Febbraio 2018 con la differenza che non avremo alcun richiamo mite successivo e che anzi nuovi impulsi freddi incombono sul nostro Paese già per il fine settimana.
Vediamo se con la neve non basteranno nemmeno tutti i modelli concordi a 36h di distanza per regalarci una gioia


Francesco [ Lun 21 Gen, 2019 10:08 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Vediamo se con la neve non basteranno nemmeno tutti i modelli concordi a 36h di distanza per regalarci una gioia


Questa è da salvare ....


menca92 [ Lun 21 Gen, 2019 10:08 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Qualche occidentale prepari la ruspa (non quella di Salvini eh )

326d150acaf43c1a6d9e880683a28e7e

Non credo a tutte queste precipitazioni, specialmente per la fascia centrale ed orientale. Non sono molto tranquillo, il rischio ombra pluviometrica secondo me è piuttosto concreto.
Gli unici abbastanza tranquilli, come detto, sono i collinari occidentali. Non mi stupirebbe vedere le colline di confine con la Toscana con 30/40 cm


Fili [ Lun 21 Gen, 2019 10:15 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
menca92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Qualche occidentale prepari la ruspa (non quella di Salvini eh )

326d150acaf43c1a6d9e880683a28e7e

Non credo a tutte queste precipitazioni, specialmente per la fascia centrale ed orientale. Non sono molto tranquillo, il rischio ombra pluviometrica secondo me è piuttosto concreto.
Gli unici abbastanza tranquilli, come detto, sono i collinari occidentali. Non mi stupirebbe vedere le colline di confine con la Toscana con 30/40 cm


Bello il puntino scuro su Foligno

Mah, non credo nemmeno io a questi accumuli esasperati.


Cyborg [ Lun 21 Gen, 2019 10:30 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
menca92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Qualche occidentale prepari la ruspa (non quella di Salvini eh )

326d150acaf43c1a6d9e880683a28e7e

Non credo a tutte queste precipitazioni, specialmente per la fascia centrale ed orientale. Non sono molto tranquillo, il rischio ombra pluviometrica secondo me è piuttosto concreto.
Gli unici abbastanza tranquilli, come detto, sono i collinari occidentali. Non mi stupirebbe vedere le colline di confine con la Toscana con 30/40 cm


Bello il puntino scuro su Foligno

Mah, non credo nemmeno io a questi accumuli esasperati.


Se è per questo c'è anche su San Giustino. Sinceramente però non ci credo, fino a martedì tardo/pomeriggio la ventilazione orientale potrebbe effettivamente rompere un po', ma dalla serata (che poi è il momento dal quale spero in accumuli), il vento cesserà.


Poranese457 [ Lun 21 Gen, 2019 10:31 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Io quando c'è da preparare le pale mi do sempre prima una bella... scaramanzia perchè siete un branco di maledetti gufi!


Porano444 [ Lun 21 Gen, 2019 10:38 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Neve in abbassamento dall'ora di pranzo in poi.
non credo a nevicate basse nella mattinata.
I lam sono attorno allo 0° nella mattinata di domani.
poi, per carità i miracoli di una colonna d'aria perfettamente omotermica ci stanno in caso di prcp forti ma siamo al limite.
poi dal primo pomeriggio potrebbe cadere tanta tanta neve sulle colline in discesa fino quasi alle vallate..


zeppelin [ Lun 21 Gen, 2019 10:38 ]
Oggetto: Re: Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
La situazione più propizia alla fine sarà quella di stanotte-domani. Il "megaciclone" freddo tra mercoledì e giovedì rimarrà solo nelle nostre fantasie ed era probabilmente logico che così fosse. i LAM e anche le precipitazioni di ECMWF danno accumuli tra i 10 e i 20-25 cm sulle colline occidentali, molto meno, quasi niente i LAM-Wrf, su quelli delle zone centrali dell'Umbria, compresa Perugia. Mi pare sinceramente poco credibile, sia accumuli così alti qua che soprattutto niente o quasi nelle zone centrali umbre. Non dico la Valle Umbra che obbiettivamente la vedo poco interessata probabilmente, al pari o quasi peraltro delle sponde del Trasimeno, ma l'acropoli perugina qualcosa dovrebbe vedere secondo me.


Porano444 [ Lun 21 Gen, 2019 10:46 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Io credo che il precipitato in queste zone sarà elevato.
Ora vedremo quanto solido ma le prcp. saranno veramente insistenti.


yeti [ Lun 21 Gen, 2019 11:15 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La situazione più propizia alla fine sarà quella di stanotte-domani. Il "megaciclone" freddo tra mercoledì e giovedì rimarrà solo nelle nostre fantasie ed era probabilmente logico che così fosse. i LAM e anche le precipitazioni di ECMWF danno accumuli tra i 10 e i 20-25 cm sulle colline occidentali, molto meno, quasi niente i LAM-Wrf, su quelli delle zone centrali dell'Umbria, compresa Perugia. Mi pare sinceramente poco credibile, sia accumuli così alti qua che soprattutto niente o quasi nelle zone centrali umbre. Non dico la Valle Umbra che obbiettivamente la vedo poco interessata probabilmente, al pari o quasi peraltro delle sponde del Trasimeno, ma l'acropoli perugina qualcosa dovrebbe vedere secondo me.


5 cm su Perugia te li aspetti?


menca92 [ Lun 21 Gen, 2019 11:21 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
yeti ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La situazione più propizia alla fine sarà quella di stanotte-domani. Il "megaciclone" freddo tra mercoledì e giovedì rimarrà solo nelle nostre fantasie ed era probabilmente logico che così fosse. i LAM e anche le precipitazioni di ECMWF danno accumuli tra i 10 e i 20-25 cm sulle colline occidentali, molto meno, quasi niente i LAM-Wrf, su quelli delle zone centrali dell'Umbria, compresa Perugia. Mi pare sinceramente poco credibile, sia accumuli così alti qua che soprattutto niente o quasi nelle zone centrali umbre. Non dico la Valle Umbra che obbiettivamente la vedo poco interessata probabilmente, al pari o quasi peraltro delle sponde del Trasimeno, ma l'acropoli perugina qualcosa dovrebbe vedere secondo me.


5 cm su Perugia te li aspetti?


A Perugia centro abbastanza tranquillamente: gira a neve prima e beneficia di più precipitazioni nevose. Sotto è durissima. Per San Sisto (280/300m), ad esempio, mi aspetto neve coreografica da metà pomeriggio che riesce ad attecchire su tetti e prati solo in tarda notte. Un po' di neve marcia il risultato, al risveglio. Neve "vera" che si fermerà tra i 400/450m. Penso che in questa situazione, più si è ad ovest e meglio è. Non mi sorprenderebbe vedere Magionese e coste orientali del Trasimeno bianche.


zeppelin [ Lun 21 Gen, 2019 11:31 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
menca92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
yeti ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La situazione più propizia alla fine sarà quella di stanotte-domani. Il "megaciclone" freddo tra mercoledì e giovedì rimarrà solo nelle nostre fantasie ed era probabilmente logico che così fosse. i LAM e anche le precipitazioni di ECMWF danno accumuli tra i 10 e i 20-25 cm sulle colline occidentali, molto meno, quasi niente i LAM-Wrf, su quelli delle zone centrali dell'Umbria, compresa Perugia. Mi pare sinceramente poco credibile, sia accumuli così alti qua che soprattutto niente o quasi nelle zone centrali umbre. Non dico la Valle Umbra che obbiettivamente la vedo poco interessata probabilmente, al pari o quasi peraltro delle sponde del Trasimeno, ma l'acropoli perugina qualcosa dovrebbe vedere secondo me.


5 cm su Perugia te li aspetti?


A Perugia centro abbastanza tranquillamente: gira a neve prima e beneficia di più precipitazioni nevose. Sotto è durissima. Per San Sisto (280/300m), ad esempio, mi aspetto neve coreografica da metà pomeriggio che riesce ad attecchire su tetti e prati solo in tarda notte. Un po' di neve marcia il risultato, al risveglio. Neve "vera" che si fermerà tra i 400/450m. Penso che in questa situazione, più si è ad ovest e meglio è. Non mi sorprenderebbe vedere Magionese e coste orientali del Trasimeno bianche.


Hai detto tutto te. Io non son sicuro manco sui 5 cm in centro a Perugia. Però ci spero. A ovest ne dovrebbe fare di più a parità di quota effettivamente, guardando tutti i modelli possibili immaginabili, secondo GFS06 addirittura le colline umbre potrebbero vedere quasi 36 ore di neve, da stanotte a mercoledì mattina, ma sempre al limite termico. Con 1 grado di meno (quel maledetto grado in più post 2000 che dite che non conta nulla!) sarebbe stato nevone assicurato.


Poranese457 [ Lun 21 Gen, 2019 11:37 ]
Oggetto: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
menca92 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
yeti ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La situazione più propizia alla fine sarà quella di stanotte-domani. Il "megaciclone" freddo tra mercoledì e giovedì rimarrà solo nelle nostre fantasie ed era probabilmente logico che così fosse. i LAM e anche le precipitazioni di ECMWF danno accumuli tra i 10 e i 20-25 cm sulle colline occidentali, molto meno, quasi niente i LAM-Wrf, su quelli delle zone centrali dell'Umbria, compresa Perugia. Mi pare sinceramente poco credibile, sia accumuli così alti qua che soprattutto niente o quasi nelle zone centrali umbre. Non dico la Valle Umbra che obbiettivamente la vedo poco interessata probabilmente, al pari o quasi peraltro delle sponde del Trasimeno, ma l'acropoli perugina qualcosa dovrebbe vedere secondo me.


5 cm su Perugia te li aspetti?


A Perugia centro abbastanza tranquillamente: gira a neve prima e beneficia di più precipitazioni nevose. Sotto è durissima. Per San Sisto (280/300m), ad esempio, mi aspetto neve coreografica da metà pomeriggio che riesce ad attecchire su tetti e prati solo in tarda notte. Un po' di neve marcia il risultato, al risveglio. Neve "vera" che si fermerà tra i 400/450m. Penso che in questa situazione, più si è ad ovest e meglio è. Non mi sorprenderebbe vedere Magionese e coste orientali del Trasimeno bianche.


Hai detto tutto te. Io non son sicuro manco sui 5 cm in centro a Perugia. Però ci spero. A ovest ne dovrebbe fare di più a parità di quota effettivamente, guardando tutti i modelli possibili immaginabili, secondo GFS06 addirittura le colline umbre potrebbero vedere quasi 36 ore di neve, da stanotte a mercoledì mattina, ma sempre al limite termico. Con 1 grado di meno (quel maledetto grado in più post 2000 che dite che non conta nulla!) sarebbe stato nevone assicurato.


Secondo me una volta passata a neve rimane a neve in collina :zipped:


yeti [ Lun 21 Gen, 2019 11:39 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Grazie a tutti per la risposta. Secondo me cmq potrebbero esserci anche parecchie sorprese piu in basso, termicamente da Perugia in su la pianura potrebbe vedere intense nevicate.


Dic96 [ Lun 21 Gen, 2019 11:39 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Avete letto il bollettino di Umbria meteo? È uscito adesso...

Certo che lo scarto di 400 mt. tra nord e sud regione sarebbe proprio beffardo. Tutte le pianure dentro tranne il Ternano...


yeti [ Lun 21 Gen, 2019 11:45 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Dic96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Avete letto il bollettino di Umbria meteo? È uscito adesso...

Certo che lo scarto di 400 mt. tra nord e sud regione sarebbe proprio beffardo. Tutte le pianure dentro tranne il Ternano...


Bene è quello che ho scritto io senza aver letto l'articolo. Mi fa piacere che esperti sposano quella tesi.


Dic96 [ Lun 21 Gen, 2019 11:47 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
yeti ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dic96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Avete letto il bollettino di Umbria meteo? È uscito adesso...

Certo che lo scarto di 400 mt. tra nord e sud regione sarebbe proprio beffardo. Tutte le pianure dentro tranne il Ternano...


Bene è quello che ho scritto io senza aver letto l'articolo. Mi fa piacere che esperti sposano quella tesi.


A me no



Dic96 [ Lun 21 Gen, 2019 12:00 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Umbria meteo lascia una speranza al sud regione (non sull’editoriale ma nel bollettino) nelle prime ore di mercoledi (notte/alba). Parla di nevicate fino a fondovalle. Incrocio dita e piedi...

Voi come la vedete? Non dico Terni - 130 mslm e isola di calore - ma le pedemontane e qualche periferia/campagna?


Poranese457 [ Lun 21 Gen, 2019 12:06 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Dic96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Umbria meteo lascia una speranza al sud regione (non sull’editoriale ma nel bollettino) nelle prime ore di mercoledi (notte/alba). Parla di nevicate fino a fondovalle. Incrocio dita e piedi...

Voi come la vedete? Non dico Terni - 130 mslm e isola di calore - ma le pedemontane e qualche periferia/campagna?


Io continuo a vederla veramente dura sotto i 400mt praticamente ovunque... facciamo 300 per esser buoni


lorenzo88 [ Lun 21 Gen, 2019 12:19 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dic96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Umbria meteo lascia una speranza al sud regione (non sull’editoriale ma nel bollettino) nelle prime ore di mercoledi (notte/alba). Parla di nevicate fino a fondovalle. Incrocio dita e piedi...

Voi come la vedete? Non dico Terni - 130 mslm e isola di calore - ma le pedemontane e qualche periferia/campagna?


Io continuo a vederla veramente dura sotto i 400mt praticamente ovunque... facciamo 300 per esser buoni

Tanto se non nevica a 300 metri scordati gli accumuli importanti anche sul tuo colle, per avere una bella nevicata occorre che nevichi a tutte le quote, ed infatti per me la quota neve a 400 metri ha poco senso darla, poiché faticherei davvero a vedere accumuli importanti a Porano e città della pieve e niente a Chiusi ad esempio, parlo ovviamente di accumuli over 400, poiché se non nevica in basso significa che l’ aria fa schifo e che la temperatura è troppo al limite, ma domani avremo davvero forse la miglior configurazione sinottica possibile per avere nevicate di un certo spessore su tutti i nostri colli, senza troppa distinzione di quote


alias64 [ Lun 21 Gen, 2019 12:20 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dic96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Umbria meteo lascia una speranza al sud regione (non sull’editoriale ma nel bollettino) nelle prime ore di mercoledi (notte/alba). Parla di nevicate fino a fondovalle. Incrocio dita e piedi...

Voi come la vedete? Non dico Terni - 130 mslm e isola di calore - ma le pedemontane e qualche periferia/campagna?


Io continuo a vederla veramente dura sotto i 400mt praticamente ovunque... facciamo 300 per esser buoni
ma siamo sicuri de sti 400mt...o tocca rosica come spesso è accaduto..che 100mt piu su bianco..e qui neve mista?...


nicola74 [ Lun 21 Gen, 2019 12:20 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
lorenzo88 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dic96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Umbria meteo lascia una speranza al sud regione (non sull’editoriale ma nel bollettino) nelle prime ore di mercoledi (notte/alba). Parla di nevicate fino a fondovalle. Incrocio dita e piedi...

Voi come la vedete? Non dico Terni - 130 mslm e isola di calore - ma le pedemontane e qualche periferia/campagna?


Io continuo a vederla veramente dura sotto i 400mt praticamente ovunque... facciamo 300 per esser buoni

Tanto se non nevica a 300 metri scordati gli accumuli importanti anche sul tuo colle, per avere una bella nevicata occorre che nevichi a tutte le quote, ed infatti per me la quota neve a 400 metri ha poco senso darla, poiché faticherei davvero a vedere accumuli importanti a Porano e città della pieve e niente a Chiusi ad esempio, parlo ovviamente di accumuli over 400, poiché se non nevica in basso significa che l’ aria fa schifo e che la temperatura è troppo al limite, ma domani avremo davvero forse la miglior configurazione sinottica possibile per avere nevicate di un certo spessore su tutti i nostri colli, senza troppa distinzione di quote


Ti dimentichi il 31/01/2012, 20cm di neve oltre i 400m e 0 cm di neve sotto i 350m!


Mat [ Lun 21 Gen, 2019 12:22 ]
Oggetto: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Ti dimentichi il 31/01/2012, 20cm di neve oltre i 400m e 0 cm di neve sotto i 350m!


Specifico...sotto PIOVEVA!!!




Powered by Icy Phoenix