Autunno Meteorologico 2020 »  Mostra messaggi da    a     

Linea Meteo


Meteocafè - Autunno Meteorologico 2020



il fosso [ Sab 10 Ott, 2020 21:10 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Si, è la traccia dell’andamento delle vorticità principali che causeranno l’estensione fredda asiatica. Questo, con il forte innevamento che ne deriverà, non da certezze, ma è sicuramente un buon segnale in questo senso.


Frosty [ Dom 11 Ott, 2020 08:44 ]
Oggetto: Re: [LUNGO TERMINE] Autunno Meteorologico 2020
Conunque configurazioni prettamente invernali ma proprio adesso


il fosso [ Dom 11 Ott, 2020 10:19 ]
Oggetto: Re: [LUNGO TERMINE] Autunno Meteorologico 2020
Frosty ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Conunque configurazioni prettamente invernali ma proprio adesso


Lascia fà, capitasse una roba così d’inverno nominerei tutto il calendario

961bdaf3_9f42_4b84_a166_529ac54a8253


Frosty [ Dom 11 Ott, 2020 10:34 ]
Oggetto: Re: [LUNGO TERMINE] Autunno Meteorologico 2020
E vero paolo


Frasnow [ Dom 11 Ott, 2020 10:51 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Si, è la traccia dell’andamento delle vorticità principali che causeranno l’estensione fredda asiatica. Questo, con il forte innevamento che ne deriverà, non da certezze, ma è sicuramente un buon segnale in questo senso.

Non mi pare che abbia dato grosse certezze l'aumento dello snow cover Ottobrino rispetto ad un aumento dei disturbi a carico del VP... Così come il sole che sembrava dovesse farci piombare in una nuova piccola PEG, a sentire alcuni
Secondo me (ma va) stiamo vivendo una fase climatica nuova che ha fatto saltare la maggior parte delle correlazioni impedendo di fatto un analisi più dettagliata rispetto al passato, spero solo che quanto prima la natura riesca a reagire a questo anomalo quanto repentino riscaldamento del pianeta... Comunque la debolezza del VPT in questo periodo non è una novità in senso assoluto, può esserlo nel fatto che la parte grossa si trova sulla zona Siberiana.


il fosso [ Dom 11 Ott, 2020 11:13 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Come scrivevo Fra certezze non ce ne sono e non ne avrai mai; sul fatto che la precoce superiore estensione della copertura nevosa asiatica se si stabilizza rechi “disturbo” ai flussi non c’è dubbio, che questo disturbo rechi configurazioni favorevoli a noi no, per ovvie ragioni, ma sicuramente un’azione destabilizzante come questa è sempre meglio averla che non.

Poi che il pianeta debba “reagire” a questa fase di riscaldamento non sta scritto da nessuna parte; si sono avute fasi anche sensibilmente più calde di questa in passato, e non per questo meno consone alle esigenze umane, anzi... pretendere di sapere come si DEVE comportare il clima è un approccio sbagliato, tanto farà sempre come gli pare, con conseguente più o meno buone per la vivibilità del pianeta, sta a noi adattarci non vice versa.


Millibar [ Dom 11 Ott, 2020 12:02 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Come scrivevo Fra certezze non ce ne sono e non ne avrai mai; sul fatto che la precoce superiore estensione della copertura nevosa asiatica se si stabilizza rechi “disturbo” ai flussi non c’è dubbio, che questo disturbo rechi configurazioni favorevoli a noi no, per ovvie ragioni, ma sicuramente un’azione destabilizzante come questa è sempre meglio averla che non.

Poi che il pianeta debba “reagire” a questa fase di riscaldamento non sta scritto da nessuna parte; si sono avute fasi anche sensibilmente più calde di questa in passato, e non per questo meno consone alle esigenze umane, anzi... pretendere di sapere come si DEVE comportare il clima è un approccio sbagliato, tanto farà sempre come gli pare, con conseguente più o meno buone per la vivibilità del pianeta, sta a noi adattarci non vice versa.
da incorniciare. Oggi gfs interessante..io continuo a notare un js biforcato


Alessandro Foiano [ Dom 11 Ott, 2020 12:10 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Millibar ha scritto: [Visualizza Messaggio]

mi pare cmq un autunno su binari molto diversi dagli ultimi..


Si. ma nei prossimi, guardando la dinamica globale mi sembrano onde planetarie rare,insomma non solo dagli ultimi.
GEM e ECMWF in modi diversi mostrano un forecast con fattori simili


Frasnow [ Dom 11 Ott, 2020 12:18 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Come scrivevo Fra certezze non ce ne sono e non ne avrai mai; sul fatto che la precoce superiore estensione della copertura nevosa asiatica se si stabilizza rechi “disturbo” ai flussi non c’è dubbio, che questo disturbo rechi configurazioni favorevoli a noi no, per ovvie ragioni, ma sicuramente un’azione destabilizzante come questa è sempre meglio averla che non.

Poi che il pianeta debba “reagire” a questa fase di riscaldamento non sta scritto da nessuna parte; si sono avute fasi anche sensibilmente più calde di questa in passato, e non per questo meno consone alle esigenze umane, anzi... pretendere di sapere come si DEVE comportare il clima è un approccio sbagliato, tanto farà sempre come gli pare, con conseguente più o meno buone per la vivibilità del pianeta, sta a noi adattarci non vice versa.

Si ma come ti adatti ad un sistema che fai finta di conoscere o comprendere solo per interessi puramente economici e politici? Secondo me non lo è, a maggior ragione ora che siamo decisamente troppi su questo pianeta. Per quanto riguarda il discorso dell'innevamento euro-asiatico e relativo disturbo ai flussi sì, sarà anche conclamato ma deve sbattere contro un VPS più forte del normale e se prima magari bastava una mazzata bella assestata, adesso serve un vero e proprio miracolo dato che fino ad oggi, e salvo rari casi, gli SW hanno quasi sempre prodotto solo un ulteriore accelerazione/approfondimento del vortice visto anche la deriva verso l'opzione desplacement rispetto allo split. Il mio "debba reagire" è relativo al fatto che nella storia della terra ci sono stati fasi climatiche più fredde e più calde quindi in un certo senso ha sempre bilanciato la temperatura nel mezzo di queste oscillazioni, e dato il nostro immobilismo nei confronti dei cambiamenti climatici non ci resta che pregare chi volete per sperare che non si continui a salire troppo ma che ci possa essere un inversione che ci tenga al sicuro da possibili disastri che ne conseguirebbero.
Tornando al discorso puramente previsionale, questo continuo sbilanciamento sul settore Siberiano del VPT, la presenza costante di una depressione in area PDO e l'Azzorriano così propenso a starsene tra Atlantico e est coast un po' mi fa pensare...

gfsnh_0_120_1602411468_520442
gfsnh_12_120


Alessandro Foiano [ Dom 11 Ott, 2020 12:37 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Si ma come ti adatti ad un sistema che fai finta di conoscere o comprendere solo per interessi puramente economici e politici? Secondo me non lo è, a maggior ragione ora che siamo decisamente troppi su questo pianeta. Per quanto riguarda il discorso dell'innevamento euro-asiatico e relativo disturbo ai flussi sì, sarà anche conclamato ma deve sbattere contro un VPS più forte del normale e se prima magari bastava una mazzata bella assestata, adesso serve un vero e proprio miracolo dato che fino ad oggi, e salvo rari casi, gli SW hanno quasi sempre prodotto solo un ulteriore accelerazione/approfondimento del vortice visto anche la deriva verso l'opzione desplacement rispetto allo split. Il mio "debba reagire" è relativo al fatto che nella storia della terra ci sono stati fasi climatiche più fredde e più calde quindi in un certo senso ha sempre bilanciato la temperatura nel mezzo di queste oscillazioni, e dato il nostro immobilismo nei confronti dei cambiamenti climatici non ci resta che pregare chi volete per sperare che non si continui a salire troppo ma che ci possa essere un inversione che ci tenga al sicuro da possibili disastri che ne conseguirebbero.


l'essere umano è una risorsa, ed è meglio essere in tanti così da unirci per adattarci meglio come dice ilfosso.
Sono decenni che innoviamo in funzione di un ambiente più pulito, mi sembra proprio l'opposto di quello che scrivi: immobilismo
I disastri sono dati da eventi meteorologici sempr epiù pubblicizzati rispetto al apssato, ma che dati alla mano sono eventi che mostrano mancanza di trend in crescita.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tornando al discorso puramente previsionale, questo continuo sbilanciamento sul settore Siberiano del VPT, la presenza costante di una depressione in area PDO e l'Azzorriano così propenso a starsene tra Atlantico e est coast un po' mi fa pensare...


cioè cosa ti fa pensare?


Millibar [ Dom 11 Ott, 2020 12:38 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Alessandro Foiano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Millibar ha scritto: [Visualizza Messaggio]

mi pare cmq un autunno su binari molto diversi dagli ultimi..


Si. ma nei prossimi, guardando la dinamica globale mi sembrano onde planetarie rare,insomma non solo dagli ultimi.
GEM e ECMWF in modi diversi mostrano un forecast con fattori simili
accomuneresti ad annate lontane? Hai qualche anno simile?


Frasnow [ Dom 11 Ott, 2020 12:54 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Alessandro Foiano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
l'essere umano è una risorsa, ed è meglio essere in tanti così da unirci per adattarci meglio come dice ilfosso.
Sono decenni che innoviamo in funzione di un ambiente più pulito, mi sembra proprio l'opposto di quello che scrivi: immobilismo
I disastri sono dati da eventi meteorologici sempr epiù pubblicizzati rispetto al apssato, ma che dati alla mano sono eventi che mostrano mancanza di trend in crescita.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tornando al discorso puramente previsionale, questo continuo sbilanciamento sul settore Siberiano del VPT, la presenza costante di una depressione in area PDO e l'Azzorriano così propenso a starsene tra Atlantico e est coast un po' mi fa pensare...


cioè cosa ti fa pensare?

L'essere umano non è una risorsa, è un essere vivente che viene educato a seconda del paese di nascita e poi dovrebbe sviluppare una propria coscienza/conoscenza ma entriamo in un ambito che non ci interessa. Chi sfama queste persone? Dove le mettiamo queste persone? Quanti rifiuti in più producono queste persone? Quanto inquina di più di più ogni singolo essere vivente con le tecnologie di oggi? Tanto, è un dato di fatto che viene spesso messo in secondo piano rispetto al GW ma che riguarda direttamente ogni giorni su quello che respiriamo, beviamo e mangiamo. Non mi sembra che i decenni passati ad innovare abbiano prodotto chissà cosa visto che siamo fermi al nucleare come fonte primaria di energia, che è pericolosa e nociva. Poi? Togliere le posate di plastica per farle biodegradabili è innovazione? Usare additivi chimici in agricoltura è innovazione? Suvvia, alle favole ci credono i bambini...
I disastri saranno anche più pubblicizzati rispetto al passato, ma vallo a spiegare agli abitanti della California e dell'Australia intanto...

https://www.repubblica.it/ambiente/...anni-237925897/

E con tutto ciò vorremmo adattarci, e far adattare 7.8mld di persone, ai cambiamenti climatici?


Alessandro Foiano [ Dom 11 Ott, 2020 13:28 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Millibar ha scritto: [Visualizza Messaggio]
accomuneresti ad annate lontane? Hai qualche anno simile?


no, non ce l'ho.


il fosso [ Dom 11 Ott, 2020 13:52 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
I danni aumentano Fra perché aumentano le aree antropizzate e il loro valore monetario, spesso anche in aree che non andrebbero antropizzate o con scarsa prevenzione sugli effetti dei sempre esistiti fenomeni atmosferici violenti o dei loro effetti sul territorio. Ma non è questo il punto, il punto è che la natura fa quello che fa, pure spazzarci via se gli gira, l’uomo dovrebbe fare quello che può per evitarlo. Se non ci adattiamo so cavoli nostri, alla natura che glie frega.
Sarebbe il caso di sintonizzarsi coi territori, e le dinamiche geo/climatiche che li caratterizzano, non sfruttarli soltanto, ne va della salute della specie.


Alessandro Foiano [ Dom 11 Ott, 2020 14:08 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
[quote user="Frasnow" post="533458"]
Alessandro Foiano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
l'essere umano è una risorsa, ed è meglio essere in tanti così da unirci per adattarci meglio come dice ilfosso.
Sono decenni che innoviamo in funzione di un ambiente più pulito, mi sembra proprio l'opposto di quello che scrivi: immobilismo
I disastri sono dati da eventi meteorologici sempr epiù pubblicizzati rispetto al apssato, ma che dati alla mano sono eventi che mostrano mancanza di trend in crescita.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tornando al discorso puramente previsionale, questo continuo sbilanciamento sul settore Siberiano del VPT, la presenza costante di una depressione in area PDO e l'Azzorriano così propenso a starsene tra Atlantico e est coast un po' mi fa pensare...


cioè cosa ti fa pensare?

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
L'essere umano non è una risorsa,


quindi le risorse umane non esistono?

Io dico che sono gli esseri umani che dovrebbero essere risorse.Gli esseri umani visti come essere umani attivi sono risorse. Chi si gira i pollici è perchè gli viene premesso di non essere una risorsa.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

è un essere vivente che viene educato a seconda del paese di nascita e poi dovrebbe sviluppare una propria coscienza/conoscenza ma entriamo in un ambito che non ci interessa.

non vedo cosa c'entri questo, non è che esista una coscienza /conoscenza universale perfetta e giusta

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Chi sfama queste persone?

Credo che dalla preistoria l'essere umano si sia procurato il cibo da solo, quindi...oggi di modi ce ne sono di molto diversi e più semplici se si rimane sul solo aspetto di sfamarsi, cioè mangiare e basta.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Dove le mettiamo queste persone?


dove vuoi, nel mondo esistono tante abitazioni vuote e abbandonate, ne trovo a centinaia solo facendo un giro in bicicletta in valdichiana, quindi credo che anche qui c'è una pretesa bella e buona sul significato del "dove".

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Quanti rifiuti in più producono queste persone?


il rifiuto è prodotto dai produttori che dovrebbero produrre in modo da ridurre i rifiuti...il problema rifiuto non è creato dai consumatori ma dai produttori dei beni. Si è fatta innovazione anche qui, non è vero che si è prodotto l'immobilismo.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Quanto inquina di più di più ogni singolo essere vivente con le tecnologie di oggi?

l'inquinante è una cosa precisa tipo il biossido di azoto, non la CO2 che è anidride carbonica .
Si inquina molto di meno oggi basta vedere le centraline di monitoraggio del biossido di azoto non aumentano con la popolazione o la maggior produzione di beni:

figura_2_biossido_di_azoto_no2_torino_consolata_confronto_2020_con_periodo_2012_2019_ppm

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tanto, è un dato di fatto che viene spesso messo in secondo piano rispetto al GW ma che riguarda direttamente ogni giorni su quello che respiriamo, beviamo e mangiamo. Non mi sembra che i decenni passati ad innovare abbiano prodotto chissà cosa visto che siamo fermi al nucleare come fonte primaria di energia, che è pericolosa e nociva.

il nucleare di per sè stesso è stato innovato per essere più sicuro e pulito, nemmeno qui c'è stao immobilismo.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Poi? Togliere le posate di plastica per farle biodegradabili è innovazione? Usare additivi chimici in agricoltura è innovazione? Suvvia, alle favole ci credono i bambini...


si se sono biodegradabili si, è innovazione. Additivi chimici in agricoltura ci permettono di produrre più oggi di ieri ad un costo minore...non sono favole.

Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]

I disastri saranno anche più pubblicizzati rispetto al passato, ma vallo a spiegare agli abitanti della California e dell'Australia intanto...
https://www.repubblica.it/ambiente/...anni-237925897/
E con tutto ciò vorremmo adattarci, e far adattare 7.8mld di persone, ai cambiamenti climatici?


si, hanno un impatto economico maggiore perchè probabilmente ci si deve adattare meglio, come sempre. Ci sono enormi differenze tra mitigazione e adattamento. Due cose diverse.


Olimeteo [ Dom 11 Ott, 2020 17:09 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Mi potete far capire in soldoni la correlazione tra snow cover asiatico/siberiano e opposizione/disturbo ai flussi occidentali?
Nel senso che un raffreddamento precoce grazie ad azioni meridiane azzorriane (ponti o blocchi) può innescare le prime discese semi-retrograde veramente fredde?
L'acronimo SW lo sciolgo in...?


Boba Fett [ Dom 11 Ott, 2020 17:36 ]
Oggetto: Re: [LUNGO TERMINE] Autunno Meteorologico 2020
Olimeteo ha scritto: [Visualizza Messaggio]

L'acronimo SW lo sciolgo in...?


Strat warming?


enniometeo [ Dom 11 Ott, 2020 17:43 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Copertura nevosa Euro-Asiatica...
37sw9


il fosso [ Dom 11 Ott, 2020 17:52 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
SW=Stratwarming

L’innevamento genera albedo, quindi raffreddamento. L’aria fredda crea opposizione ai flussi ( è così che si formano gli anticicloni termici), la massa d’aria fredda che si stratifica ed espande sul continente asiatico crea enorme opposizione ai flussi, li devia, genera turbolenze, attriti; tutto ciò destabilizza il VP, è una spina nel fianco, e può creare riverberi su tutta la colonna. Più il raffreddamento è esteso e precoce, più sarà efficace questa azione di disturbo. In più, specie nella fase matura dell’inverno, la grande circolazione antizonale asiatica può più facilmente entrare in fase con le dinamiche euro/atlantiche.


marvel [ Dom 11 Ott, 2020 17:53 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Olimeteo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Mi potete far capire in soldoni la correlazione tra snow cover asiatico/siberiano e opposizione/disturbo ai flussi occidentali?
Nel senso che un raffreddamento precoce grazie ad azioni meridiane azzorriane (ponti o blocchi) può innescare le prime discese semi-retrograde veramente fredde?
L'acronimo SW lo sciolgo in...?


STAR WARS!


Olimeteo [ Dom 11 Ott, 2020 17:59 ]
Oggetto: Re: [LUNGO TERMINE] Autunno Meteorologico 2020
Boba Fett ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Olimeteo ha scritto: [Visualizza Messaggio]

L'acronimo SW lo sciolgo in...?


Strat warming?

Sì, sì, adesso ho ricollegato. Ho sempre preferito "Blade Runner" come thriller fantascientifico
Grazie, Paolo!


Olimeteo [ Dom 11 Ott, 2020 19:03 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Ultima cosa, Paolo. Ho letto che, normalmente, un anticiclone termico (ci riferiamo all'Orso ) per ben formarsi ha bisogno di un VP debole che garantisca discese di aria fredda da un lobo dello stesso. Quindi la correlazione è: discesa (precoce) di lobo del VP (o displacement "in loco") , formazione dell'hp termica, inibizione/deviazione dei flussi occidentali?
In sostanza poi tali flussi vengono deviati ipotizzando maggiori scambi meridiani (deviati=meno zonali) ed eventualmente con l'avanzare della stagione fredda pure le famigerate retrogressioni/ponti di Voejkov?


il fosso [ Dom 11 Ott, 2020 20:39 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Quello che ti serve di sapere Oli è tutto scritto nella risposta sopra, sai che serve ampliamento e stratificazione fredda, sai che questa stratificazione crea disturbi, sai che i disturbi possono innescare destrutturazioni, possono impedire prolungati approfondimenti centrali e creare una maggiore variabilità del getto, punto. Ma va tutto ragionato in termini potenziali, non determinabili, è sempre un divenire legato a momenti, a l'andamento rimane profondamente caotico, gli effetti non saranno MAI gli stessi, MAI uguali a se stessi, questo è un concetto base della meteorologia, non puoi pretendere descrizioni precise di dinamiche ed evoluzioni che non possono essere predette.


Olimeteo [ Dom 11 Ott, 2020 22:54 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Sì, certo. Ragionavo puramente in linea di massima, eventualità o ipotesi. Sempre terrò conto della caoticità dell'atmosfera e dei risvolti mai uguali a sé stessi pur in dinamiche generiche (diciamo pattern così per capirsi) che possono ripresentarsi.
Proprio perché questo topic è stagionale e, leggendovi, prendo come TEORICAMENTE POTENZIALI (e a scala sinottica,.ovviamente) certe prospettive in base a certi indizi

Se poi pensiamo che noi siamo una lingua di terra stretta e limitata certo è fanta ancor di più prevedere certe cose.


Alessandro Foiano [ Lun 12 Ott, 2020 10:11 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Dal punto di vista stratosferico sono curioso di sapere quando in letteratura in autunno sul NH sono accaduti dei CanadianWarming, c'è un dataset che comprende anche le annate dall'autunno 2013 all'autunno 2019?


il fosso [ Lun 12 Ott, 2020 15:21 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Notevole progressione di ghiacci e nevi anche in Europa nei prossimi giorni;


https://twitter.com/TheSnowDreamer/...5274941441?s=20


Poranese457 [ Lun 12 Ott, 2020 15:23 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Notevole progressione di ghiacci e nevi anche in Europa nei prossimi giorni;


https://twitter.com/TheSnowDreamer/...5274941441?s=20




joncop


Frosty [ Lun 12 Ott, 2020 15:38 ]
Oggetto: Re: [LUNGO TERMINE] Autunno Meteorologico 2020
Paolo speriamo che sia di buon auspicio


il fosso [ Lun 12 Ott, 2020 19:29 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Notevole progressione di ghiacci e nevi anche in Europa nei prossimi giorni;


https://twitter.com/TheSnowDreamer/...5274941441?s=20




joncop




il fosso [ Mar 13 Ott, 2020 11:45 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
VP partito un poco debole ma in ulteriore calo come evidenzia anche il determinismo;
Sembra rimanere debole anche nella prima parte di Novembre, non che sia molto indicativo per il proseguo ma c’è differenza con lo scorso anno;

f72b8929_d8a6_425f_b18c_302cbd49ae50

Forecast da metà Novembre leggermente discordanti


Alessandro Foiano [ Mer 14 Ott, 2020 18:24 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Alessandro Foiano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Come analoghi interessanti in base alle onde planetarie e in base a La Nina in corso dal più recente al meno recente:

autunno 2011 (l'unico più caldo della media)
autunno 2007
autunno 1998 (l'unico meno secco della media)
autunno 1988


tutti con QBO negativa...un unicum questo autunno 2020


Millibar [ Mer 14 Ott, 2020 21:38 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Una QBO così per forza ale non sa manco lei che vuole fare ahah:) intanto controllavo il vector a 9000m, mi pare si abbassi spesso verso il mediterraneo, ora c'è la tendenza alla formazione di un blocco ad ovest nell'ultimo periodo, mentre e' smantellato il blocco scandinavo. Ad ora aime' assente il js subtropicale


il fosso [ Mer 14 Ott, 2020 23:16 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Visto che era argomento in precedenti post e stasera ECMWF ne mostra un bel esempio, colgo l’occasione per spiegare meglio il meccanismo di opposizione fredda;


Nei prossimi giorni si aprirà un canale di flussi freddi dall’artico russo fino all’Atlantico polare, grazie alla forte antizonalità polare e al temporaneo blocco al flusso oceanico;

f17ee4ce_6e33_4579_9455_c70e4301fa26

Successivamente si riapre la strada ai flusso zonale da ovest oceano, masse d’aria caldo umida muovono a sud di Groenlandia in direzione del suddetto flusso artico;

78cee4d7_33ea_4e19_947f_db512804bdfe 85282d14_8b3d_48f5_8a05_21e90b9d23e0

Il flusso di SW incontra l’opposizione artica, s’invortica e parte dei flussi divergono in senso meridiano; si crea così vorticità positiva tra le due differenti masse d’aria;

06b6a778_50d4_4480_8737_64444f867514 fb7dea5d_30bd_4dc7_95cf_5b684660255c b0417970_7b10_4cf6_b83d_1ad1dcbaa381

Le due pressioni opponendosi incrementano in vorticità, alimentano e ampliano ulteriormente la vorticità positiva che si frappone, possiamo ben vedere i due vortici che si fronteggiano e la zona anticiclonica centrale espandersi;

bf386aeb_729f_46fe_a04c_d12c62d2be1e 723cbcc5_25d9_4b79_97e3_4a750941333b

Come un fiume in piena che trova una barriera il flusso zonale approfondisce ed espande la zona ciclonica oceanica fino a sfiorare i confini occidentali europei, tendendo a “debordare“ verso sud, mentre il flusso artico si espanderà sul continente;

4bca3306_9b51_49a2_b5d8_a8f6fcf8c53b 7a07413c_43e6_4ab9_883b_196055500c84 b7316d85_eb67_44cc_ad46_e3f73f522ce9

È così, o in modi simili, che spesso prendono vita le fasi fredde europee più intense.


Olimeteo [ Gio 15 Ott, 2020 02:27 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Ottima didassi. Spero di aver capito tutto
E quel ramo del getto polare che corre basso e quasi zonale come a delimitare il campo d'azione delle 2 vorticità da te descritte, entrando nel centrosud continente, grazie al riassorbimento della falla/cut-off azzorriano da parte del vortice scandinavo, riuscirà a garantire nel Mediterraneo una temporanea stabilità di promontorio?

ecmwf_192_eu_g30_it_it_it


il fosso [ Gio 15 Ott, 2020 08:00 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Carte prese a puro spunto didattico, non previsionale, essendo lungo termine.

Fase stabile e progressivamente più mite sicura da domenica, da capire quanto durerà, direi buona parte di settimana prossima, ma per queste considerazioni c’è l’altro topic.


Olimeteo [ Gio 15 Ott, 2020 11:57 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Chiaro, ma ormai avevo letto qua e ho riallacciato subito sotto .


Alessandro Foiano [ Gio 15 Ott, 2020 23:28 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Dovremo ritornare su questa data di lungo termine spesso, perchè il nucleo freddo potrebbe essere anche sulla Francia anzichè su UK tra 10 giorni:

ecmopeu12_240_1_1602797303_697130 20201015194641_bcb61b22d4c6fa5d44d2b51183d2082d6ee69583


Millibar [ Ven 16 Ott, 2020 08:47 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Alessandro Foiano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dovremo ritornare su questa data di lungo termine spesso, perchè il nucleo freddo potrebbe essere anche sulla Francia anzichè su UK tra 10 giorni:

ciao ho visto la MJO che non si schioda dalla 5..


il fosso [ Sab 17 Ott, 2020 10:09 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Giunti a metà stagione verifichiamo se l'andamento ha finora rispettato le previsioni;

compday_aevayidsd5

direi che ci siamo, andamento molto simile alle attese

Vediamo come procederà la seconda parte, credo non ci saranno novità sostanziali; il flusso nord-atlantico dovrebbe continuare a incidere sul nostro continente in maniera più o meno simile a quella avuta finora, mantenendo forte dinamicità.
Ovviamente nella variabilità stagionale, proprio per il carattere dinamico che sta mostrando e penso continuerà a mostrare, vanno messe in conto anche fasi più miti e anche stabili, tipo la prossima a venire, ma di rapida evoluzione;
in contrasto con la forte prevalenza di flussi meridionali, anche piovosi, ma quasi costantemente miti degli ultimi anni, per pattern simil-bloccato su affondi occidentali.

qg_7ler3mz nlo61n4qfs

Non credo vedremo nemmeno la forte costante anomalia calda in Est.

Anni fa l'attesa per la prima neve sul paesello terminava spesso nella seconda parte di Novembre, cosa divenuta una rarità assoluta ultimamente; quest'anno?


Gab78 [ Sab 17 Ott, 2020 16:25 ]
Oggetto: Re: Autunno Meteorologico 2020
Ottimo Paolo!




Powered by Icy Phoenix