Sequenze sismiche Italia centrale 2016/2017 »  Mostra messaggi da    a     

Linea Meteo


Eventi geologici e scienze della Terra - Sequenze sismiche Italia centrale 2016/2017



MilanoMagik [ Gio 02 Apr, 2020 13:07 ]
Oggetto: Re: Sequenze Sismiche Italia Centrale 2016/2017
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Molto interessante come spunto, ma teniamolo ben nascosto eh ... Ci manca pure che la gente vada a pensare che c'è ancora rischio sisma!!! Che poi il rischio è costante comunque vista la zona in cui viviamo, ma adesso almeno sotto quell'aspetto meglio non diffondere panico..


Eh no caro Fili, è proprio quella la mentalità dell'italiano medio.
Non bisogna nascondere nulla, la gente DEVE essere consapevole che il rischio sismico ci sia SEMPRE.
Non solo a Norcia, a Visso o ad Amatrice. C'è a Reggio Calabria, a Tolmezzo, ad Avezzano e in 2/3 d'Italia... la priorità è la messa in sicurezza degli edifici.
La gente deve essere consapevole che nel momento in cui acquista una casa deve prima informarsi sui criteri con cui essa è stata costruita.
Il panico non c'entra proprio niente e l'ho specificato benissimo, ma siccome ci sono centinaia di migliaia di persone là fuori che pensa che "siccome abbiamo dato" siamo tranquilli per secoli e secoli quando non è così, e questa linea di pensiero potrà davvero far molte vittime.
Inoltre pensa che siccome siamo in emergenza Coronavirus possiamo benissimo trascurare il resto quando invece la terra va avanti e se ne frega beatamente dei nostri problemi.
Bisogna prendere spunto dal passato per non rovinare il nostro futuro. La prevenzione sismica è assolutamente una priorità che però nessuno porta ai vertici.


Fili [ Gio 02 Apr, 2020 13:25 ]
Oggetto: Re: Sequenze Sismiche Italia Centrale 2016/2017
MilanoMagik ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Molto interessante come spunto, ma teniamolo ben nascosto eh ... Ci manca pure che la gente vada a pensare che c'è ancora rischio sisma!!! Che poi il rischio è costante comunque vista la zona in cui viviamo, ma adesso almeno sotto quell'aspetto meglio non diffondere panico..


Eh no caro Fili, è proprio quella la mentalità dell'italiano medio.
Non bisogna nascondere nulla, la gente DEVE essere consapevole che il rischio sismico ci sia SEMPRE.
Non solo a Norcia, a Visso o ad Amatrice. C'è a Reggio Calabria, a Tolmezzo, ad Avezzano e in 2/3 d'Italia... la priorità è la messa in sicurezza degli edifici.
La gente deve essere consapevole che nel momento in cui acquista una casa deve prima informarsi sui criteri con cui essa è stata costruita.
Il panico non c'entra proprio niente e l'ho specificato benissimo, ma siccome ci sono centinaia di migliaia di persone là fuori che pensa che "siccome abbiamo dato" siamo tranquilli per secoli e secoli quando non è così, e questa linea di pensiero potrà davvero far molte vittime.
Inoltre pensa che siccome siamo in emergenza Coronavirus possiamo benissimo trascurare il resto quando invece la terra va avanti e se ne frega beatamente dei nostri problemi.
Bisogna prendere spunto dal passato per non rovinare il nostro futuro. La prevenzione sismica è assolutamente una priorità che però nessuno porta ai vertici.


Sono assolutamente d'accordo su tutto, la mia era più una battuta che altro. Tant'è che alla fine ho sottolineato proprio ciò che dici anche tu, cioè che viviamo in un territorio perennemente a rischio. Pensa che disgrazia sarebbe di questi tempi un episodio simile, tutti fuori casa...no, tutti dentro, no, tutti fuori...e così in loop!!!


Matteo91 [ Gio 02 Apr, 2020 19:49 ]
Oggetto: Re: Sequenze Sismiche Italia Centrale 2016/2017
È già successo nel gennaio 2017, dove il sisma di Campotosto arrivò in concomitanza con l'emergenza neve.
Ora sarebbe potenzialmente più pericoloso, dato dalla totalità delle persone dentro casa


Fili [ Gio 02 Apr, 2020 19:55 ]
Oggetto: Re: Sequenze Sismiche Italia Centrale 2016/2017
Matteo91 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
È già successo nel gennaio 2017, dove il sisma di Campotosto arrivò in concomitanza con l'emergenza neve.
Ora sarebbe potenzialmente più pericoloso, dato dalla totalità delle persone dentro casa


sarebbe un disastro, sia di morti dovuti al "tutti a casa", che di gestione dell'emergenza successiva... ti immagini dovere gestire migliaia di persone fuori casa dovendo mantenere le norme anti-contagio?

Incrociamo le dita che non succeda niente di simile....




Powered by Icy Phoenix