Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici »  Mostra messaggi da    a     

Linea Meteo


Ambiente & Tecnologia - Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici



snow96 [ Mar 29 Ott, 2019 18:16 ]
Oggetto: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Ciao a tutti,

anche quest'anno il minimo di estensione dei ghiacci artici è stato raggiunto intorno al 14 di settembre con un valore di 4,15 milioni di chilometri quadrati, valore che colloca il 2019 al secondo posto nella classifica delle minime estensioni, superato in peggio solo dal drammatico 2012 con 3,39 milioni di km2.

Tuttavia c'è da rilevare che si tratta quasi di un ex aequo con il 2016 (4,17), ben visibile nel grafico seguente, e il 2007 (4,16):

curve

Purtroppo la tendenza di lungo periodo è sempre la stessa, e non è affatto rassicurante:

tendenza

Però vi avevo promesso una buona notizia e ve la devo dare, per quello che vale.

Suddividendo l'analisi in periodi di 13 anni (non chiedetemi perché il NSIDC abbia scelto questo numero!) si evidenzia che il periodo di massimo declino è stato quello tra il 1999 e il 2012, con una perdita media di 203.000 km2/anno, mentre il periodo di minimo declino è stato proprio il più recente. Ovvero, tra il 2007 e il 2019 il declino medio è stato di soli 1.200 km2/anno, determinando una linea sostanzialmente piatta.
Il NSIDC sottolinea come sia molto più significativa un'analisi decadale rispetto a una annuale, in un sistema ad alta variabilità come quello dei ghiacci artici, lasciando forse intendere (ma questo non c'è scritto) che questa fase di sostanziale stasi sia particolarmente interessante.

sep_monthly_extents13yr



burjan [ Mer 30 Ott, 2019 07:24 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Post grandioso. Riesci a pubblicarlo anche nella banca dati del Global Change? Grazie!


GiagiMeteo [ Mer 30 Ott, 2019 07:28 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Comunque la cosa davvero impressionante di quest'anno non è stata tanto la minima estensione raggiunta (il 2012 è ancora lontano per fortuna) ma l'incredibile fatica che i ghiacci hanno fatto per ricominciare ad estendersi, portando così il 2019 all'ultimo posto da questo punto di vista.
Credete che la circolazione media degli ultimi mesi (AO/NAO -) abbia influito in questo?


andrea75 [ Mer 30 Ott, 2019 08:51 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Ottimo topic Marco!


Carletto89 [ Mer 30 Ott, 2019 09:05 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Leggo soltanto ora, molto interessante Marco, grazie.

snow96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Però vi avevo promesso una buona notizia e ve la devo dare, per quello che vale.

Suddividendo l'analisi in periodi di 13 anni (non chiedetemi perché il NSIDC abbia scelto questo numero!) si evidenzia che il periodo di massimo declino è stato quello tra il 1999 e il 2012, con una perdita media di 203.000 km2/anno, mentre il periodo di minimo declino è stato proprio il più recente. Ovvero, tra il 2007 e il 2019 il declino medio è stato di soli 1.200 km2/anno, determinando una linea sostanzialmente piatta.
Il NSIDC sottolinea come sia molto più significativa un'analisi decadale rispetto a una annuale, in un sistema ad alta variabilità come quello dei ghiacci artici, lasciando forse intendere (ma questo non c'è scritto) che questa fase di sostanziale stasi sia particolarmente interessante.
:


Da una semplice osservazione del grafico, questa "stasi" del declino sembrerebbe paragonabile al periodo 1984-1999.


Frasnow [ Mer 30 Ott, 2019 09:30 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Molto molto interessante!


snow96 [ Mer 30 Ott, 2019 12:42 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
burjan ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Post grandioso. Riesci a pubblicarlo anche nella banca dati del Global Change? Grazie!


Fatto!


snow96 [ Mer 30 Ott, 2019 12:43 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Carletto89 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Leggo soltanto ora, molto interessante Marco, grazie.

snow96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Però vi avevo promesso una buona notizia e ve la devo dare, per quello che vale.

Suddividendo l'analisi in periodi di 13 anni (non chiedetemi perché il NSIDC abbia scelto questo numero!) si evidenzia che il periodo di massimo declino è stato quello tra il 1999 e il 2012, con una perdita media di 203.000 km2/anno, mentre il periodo di minimo declino è stato proprio il più recente. Ovvero, tra il 2007 e il 2019 il declino medio è stato di soli 1.200 km2/anno, determinando una linea sostanzialmente piatta.
Il NSIDC sottolinea come sia molto più significativa un'analisi decadale rispetto a una annuale, in un sistema ad alta variabilità come quello dei ghiacci artici, lasciando forse intendere (ma questo non c'è scritto) che questa fase di sostanziale stasi sia particolarmente interessante.
:


Da una semplice osservazione del grafico, questa "stasi" del declino sembrerebbe paragonabile al periodo 1984-1999.


Si, ho notato. Ad occhio sembrerebbe addirittura in leggera salita, prendendo 85-98 come estremi, ma voglio sperare che il NSIDC abbia fatto questo test in maniera più rigorosa della nostra ...


MilanoMagik [ Mer 30 Ott, 2019 15:07 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Mi unisco ai complimenti, davvero interessante


snow96 [ Ven 31 Gen, 2020 11:23 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
In questo momento l'estensione dei ghiacci artici segna il 2° valore più alto del decennio, superato di un soffio dal 2013 e praticamente a pari merito con il 2014.
Di questo passo potrebbe entrare addirittura nell'intervallo interdecile (ovvero quella fascia di valori a cui appartiene il 90% delle misurazioni effettuate, pensate come stiamo messi).
Ricordo, giusto per non essere troppo entusiasti, che ad un buon valore di massima estensione non è detto che coincida anche un buon valore di minima.
Il 2012 ad esempio superò addirittura (di misura) la media 81/2010 nel mese di Aprile, facendo poi segnare un minimo drammatico e per ora, fortunatamente, né superato né avvicinato.


zeppelin [ Ven 31 Gen, 2020 18:49 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
snow96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
In questo momento l'estensione dei ghiacci artici segna il 2° valore più alto del decennio, superato di un soffio dal 2013 e praticamente a pari merito con il 2014.
Di questo passo potrebbe entrare addirittura nell'intervallo interdecile (ovvero quella fascia di valori a cui appartiene il 90% delle misurazioni effettuate, pensate come stiamo messi).
Ricordo, giusto per non essere troppo entusiasti, che ad un buon valore di massima estensione non è detto che coincida anche un buon valore di minima.
Il 2012 ad esempio superò addirittura (di misura) la media 81/2010 nel mese di Aprile, facendo poi segnare un minimo drammatico e per ora, fortunatamente, né superato né avvicinato.


Ottima notizia. Mesi e mesi di AO positiva danno i loro frutti, una specie di ultimo fortino difensivo del Polo nord.


GiagiMeteo [ Ven 31 Gen, 2020 18:52 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Se ne parlava anche in altri forum
Il problema è che ad un'estensione superiore a quella degli ultimi anni, corrisponde un volume ai minimi, poiché i forti venti delle tempeste, specie in Atlantico, non hanno permesso un'adeguata stratificazione del ghiaccio.


snow96 [ Gio 06 Feb, 2020 18:18 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Aggiornamento del 05/02/2020.

Prosegue, almeno questo, la buona prestazione dei ghiacci artici.
In questo momento l'estensione è nettamente sopra la media 2011/2019 e ad un'incollatura dal quella 2001/2010.
Il valore si trova, udite udite, all'interno dell'intervallo interdecile.


GiagiMeteo [ Gio 06 Feb, 2020 18:25 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Il problema vero è rappresentato dal volume dei ghiacci, ai minimi storici, per via del forte vento.

volumae


snow96 [ Gio 06 Feb, 2020 19:09 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Si, vero anche il discorso dello spessore, che invece è ad un valore molto basso per via dei venti.

Interessante invece questo recentissimo studio, purtroppo non pubblico, che imputa ben il 50% della perdita di ghiaccio dal 55 al 2005 ai CFC e altre sostanze che distruggono lo strato di ozono: https://www.nature.com/articles/s41558-019-0677-4

Un brevissimo abstract si trova in fondo a questa pagina:
http://nsidc.org/arcticseaicenews/

Considerate che la messa al bando definitiva di queste sostanze si è avuta solo nel 2015.


il fosso [ Gio 06 Feb, 2020 19:18 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
snow96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Si, vero anche il discorso dello spessore, che invece è ad un valore molto basso per via dei venti.

Interessante invece questo recentissimo studio, purtroppo non pubblico, che imputa ben il 50% della perdita di ghiaccio dal 55 al 2005 ai CFC e altre sostanze che distruggono lo strato di ozono: https://www.nature.com/articles/s41558-019-0677-4

Un brevissimo abstract si trova in fondo a questa pagina:
http://nsidc.org/arcticseaicenews/

Considerate che la messa al bando definitiva di queste sostanze si è avuta solo nel 2015.


Interessante, non lo conoscevo. Un peccato davvero che non sia pubblico...

Edit: ho trovato lo studio completo per chi si vuole divertire

https://www.researchgate.net/public...ting_substances

E l'intervista a Polvani, un luminare del settore;

"Climate mitigation is in action as we speak because these substances are decreasing in the atmosphere, thanks to the Montreal Protocol," Polvani, a professor in Columbia's Department of Applied Physics and Applied Mathematics, said in a statement. "In the coming decades, they will contribute less and less to global warming. It's a good-news story."

Concluding, they team wrote: "ODS have been important players in the global climate system. Our findings also have implications for the future because the phase-out of ODS, which is well under way, will substantially mitigate Arctic warming and sea-ice melting in the coming decades."


snow96 [ Gio 06 Feb, 2020 22:30 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Grande Paolo!


Frasnow [ Dom 23 Feb, 2020 12:29 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Dai, ti pare che con un vortice così forte i ghiacci artici non recuperino? No.

cice_curve_thick_la_en_20200222
n_iqr_timeseries_1582457321_561856

Situazione disastrosa, da ogni punto di vista.


stefc [ Lun 24 Feb, 2020 08:59 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dai, ti pare che con un vortice così forte i ghiacci artici non recuperino? No.

cice_curve_thick_la_en_20200222
n_iqr_timeseries_1582457321_561856

Situazione disastrosa, da ogni punto di vista.


….quanto a volume non si può sapere, ma dal punto di vista dell'estensione c'è qualcosa di strano:

Questa è la situazione del 10 febbraio

10febb

E questa è quella del giorno dopo:

11feb

Com'è possibile che sulle coste della siberia centro-orientale in sole 24 ore sparisca un fronte di ghiaccio largo due-trecento km x oltre un migliaio di km, quando da diverse settimane sopra quella zona è presente un'area gelida con termiche mai superiori ai -15°C, anzi, spesso sotto i -20°C ?
E contemporaneamente, dopo mesi e mesi, riappare di colpo ghiacciata una zona della costa centrale canadese che fino al giorno prima non lo era ?
Mistero……forse un problema strumentale di monitoraggio, ma se i grafici si basassero su quello………….



Francesco [ Lun 24 Feb, 2020 10:08 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
stefc ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Com'è possibile che sulle coste della siberia centro-orientale in sole 24 ore sparisca un fronte di ghiaccio largo due-trecento km x oltre un migliaio di km, quando da diverse settimane sopra quella zona è presente un'area gelida con termiche mai superiori ai -15°C, anzi, spesso sotto i -20°C ?
E contemporaneamente, dopo mesi e mesi, riappare di colpo ghiacciata una zona della costa centrale canadese che fino al giorno prima non lo era ?
Mistero……forse un problema strumentale di monitoraggio, ma se i grafici si basassero su quello………….



Ottima osservazione Stefano! In effetti mi sembra impossibile....


snow96 [ Mer 26 Feb, 2020 16:17 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Attenzione però a dare per scontata l'associazione VP forte = grande estensione dei ghiacci.

Guardate il grafico che segue:

arctic_sea_ice_extent_1

Confrontate l'estensione in questo periodo dell'anno di fine febbraio '89 con la media '79-'90 (sua media di riferimento): nettamente sotto media.
Anche il successivo febbraio '90 (altro inverno di VP implacabile) è sotto media rispetto alla media del suo decennio, seppur con minor scarto rispetto all'89.

La fotografia dello stato attuale invece mostra un netto sopramedia rispetto alla media del decennio 2011-2019 (ottennio in realtà, ma questo è il periodo disponibile).
In tutti e tre i casi stiamo confrontando anni di fine serie con la relativa serie, quindi c'è omogeneità di confronto.
Non sbaglieremo noi a supporre che basti un VP forte per avere un artico in forma (sempre relativamente alle medie del periodo in esame)?

In ogni caso se vi divertite a confrontare l'estensione attuale con quella degli anni dal 2011 al 2020 (non posto il grafico perché diventa illeggibile in jpeg) vedrete che l'estensione attuale è la massima assoluta del decennio sostanzialmente a pari merito con il solo 2013.

Quindi no, considerata la media attuale di estensione dei ghiacci artici, la situazione in essere non la definirei drammatica, anzi. Attendersi dei record grazie al VP invece potrebbe essere errato in presupposto.


il fosso [ Dom 01 Mar, 2020 11:19 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Non molto esteso il fronte dei ghiacci ( con VP così forte le aree polari periferiche sono battute da forti venti ed intense oscillazioni termiche quindi il ghiaccio fatica ad estendersi scendendo di latitudine) ma eccezionalmente compatto;

(cliccate sull'immagine, è GIF)

097837e2_288a_4eb9_8bbe_03c571b3e845

Unitamente al l’eccezionale profondità del VP che dovrebbe mantenere basse le temperature fino in avanzata stagione; può sicuramente favorire una maggiore resistenza alla stagione calda.


Frasnow [ Dom 01 Mar, 2020 13:01 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
snow96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Attenzione però a dare per scontata l'associazione VP forte = grande estensione dei ghiacci.

Guardate il grafico che segue:

Confrontate l'estensione in questo periodo dell'anno di fine febbraio '89 con la media '79-'90 (sua media di riferimento): nettamente sotto media.
Anche il successivo febbraio '90 (altro inverno di VP implacabile) è sotto media rispetto alla media del suo decennio, seppur con minor scarto rispetto all'89.

La fotografia dello stato attuale invece mostra un netto sopramedia rispetto alla media del decennio 2011-2019 (ottennio in realtà, ma questo è il periodo disponibile).
In tutti e tre i casi stiamo confrontando anni di fine serie con la relativa serie, quindi c'è omogeneità di confronto.
Non sbaglieremo noi a supporre che basti un VP forte per avere un artico in forma (sempre relativamente alle medie del periodo in esame)?

In ogni caso se vi divertite a confrontare l'estensione attuale con quella degli anni dal 2011 al 2020 (non posto il grafico perché diventa illeggibile in jpeg) vedrete che l'estensione attuale è la massima assoluta del decennio sostanzialmente a pari merito con il solo 2013.

Quindi no, considerata la media attuale di estensione dei ghiacci artici, la situazione in essere non la definirei drammatica, anzi. Attendersi dei record grazie al VP invece potrebbe essere errato in presupposto.

Ottima notizia


Alessandro Foiano [ Sab 02 Mag, 2020 13:37 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Ancora decente lo stato dei ghiacci artici:

osisaf_nh_iceextent_daily_5years_en

temperature Marzo 2020 al Polo Nord:

cfsr_163


Alessandro Foiano [ Dom 03 Mag, 2020 09:30 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici
Si può giocare tranquillamente a Calcio sopra la superficie ghiacciata i 29 Aprile 2020 in posizione nemmeno polare ma decetrata 84.1N 17.12E sopra l'Oceano:

screenshot_2020_05_03_mosaic

Spedizione Mosaic (li abbiamo pagati per divertirsi sopra il ghiaccio):

https://follow.mosaic-expedition.org/


snow96 [ Lun 25 Mag, 2020 18:40 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
La massima estensione 2020 dei ghiacci artici è stata raggiunta il 5 marzo con una superficie ghiacciata di 15,047 milioni di km2.
Questo valore è stato superato di rado nel decennio:

2013: 15,167 milioni di km2
2012: 15,294 milioni di km2
2010: 15,283 milioni di km2

La media 81/2020 è di 15,546 milioni di km2, quindi siamo arrivati davvero a un'incollatura.

Il minimo dei ghiacci marini antartici 2020 è stato raggiunto il 21/02 con 2,689 milioni di km2
Si tratta di una prestazione in media col decennio. Gli anni 2012, 13, 14 e 15 sono stati più generosi, tutti gli altri più avari.
La media 81/2020 è di 2,806 milioni di km2

Per una volta segnaliamo anche un record di freddo. Semel in anno licet insanire.

il 29 aprile, nella località di Utqiagvik, la più settentrionale dell'Alaska e la più impronunciabile dell'emisfero nord, sono stati raggiunti i -28.9 C. Per trovare un valore più basso nel mese di aprile bisogna risalire al 28 aprile 1964, mentre non si riscontrano valori più bassi per il giorno 29.
Ovviamente la media del mese è risultata la 6° più calda degli ultimi 100 anni.


and1966 [ Mer 27 Mag, 2020 18:47 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Ma questo video?


YouTube Link


Gustatevi (si fa per dire ....) sopratutto il timelapse finale


Millibar [ Mer 27 Mag, 2020 20:20 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Davvero notevole..intanto in artico anomalie positive molto forti..


il fosso [ Mer 27 Mag, 2020 22:09 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Mozza il fiato! Grazie And


snow96 [ Lun 28 Set, 2020 10:41 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Ghiacci artici

Bene bene bene, anzi, male male male.
Come spesso evidenziato un buon massimo (quest'anno, vedere poco più sopra, l'Artico fece segnare un buon massimo di estensione a un passo dalla media 81/2020) non è propedeutico a un buon minimo.
E infatti il minimo raggiunto verosimilmente il 15 settembre 2020 è il secondo peggiore di sempre, con 3,74 milioni di km2
Peggio di così, neanche a dirlo, il mimino del 2012. E' la seconda volta dall'inizio delle rilevazioni che il minimo scende sotto i 4 milioni di km2.

Vorrei darvi una buona notizia, ma non è facile. Diciamo che nonostante la pessima prestazione, il tasso di variazione per decade racconta questo:

1979-1992: -6,3% per decade
1993 -2006: -13,3% per decade
2007-2020: -4,0% per decade

Si precipita, ma più lentamente (?)

https://nsidc.org/arcticseaicenews/

Ghiacci marini antartici

Beh, qui le (relativamente) buone notizie non mancano.
Siamo nella fase di massimo e attualmente il 2020 si colloca al di sopra delle medie:

1979-1988
1989-1998
1999-2008
2009-2018

Massimi più alti si rilevarono solo nel 2012 (un anno che evidentemente ama i record) e il 2014.
Il valore attuale è di 19,2 milioni di km2.

https://earth.gsfc.nasa.gov/cryo/da...e-sea-ice-cover


Frasnow [ Mar 20 Ott, 2020 08:55 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Passo e chiudo.

af0c148ede0a4100ace970fa0f936b82
7c42c53f79d8e578d224c8b6e1d9a531
1f3cdd818eeac77a2a192e85a3715367


snow96 [ Gio 12 Nov, 2020 08:39 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Pessimo autunno quello dei ghiacci artici, davvero pessimo.
Se il minimo estivo è stato il secondo più basso di sempre, il record è arrivato poco dopo.
Per tutto il periodo dai primi di ottobre ai primi di novembre la superficie totale ghiacciata è stata la più bassa mai registrata.

Il poco invidiabile record è terminato intorno al 3 novembre, quando il mimino storico è passato in mano al 2016.

Non arrivano altro che conferme dal nostro polo settentrionale ...


Francesco [ Gio 12 Nov, 2020 10:53 ]
Oggetto: Re: Monitoraggio Dei Ghiacci Artici E Antartici
Mamma mia che roba assurda !!!




Powered by Icy Phoenix