Pagina 3 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#31  nicola74 Gio 01 Ago, 2019 17:19

Carletto89 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sia chiaro, le 2 politiche vanno portate avanti entrambe. Se la popolazione non viene sensibilizzata a sufficienza, non sarà poi in grado nemmeno di accettare modifiche alle proprie abitudini, e non sarà pronta nemmeno ad accettare un adattamento al nuovo clima. Se non accetto che il clima stia cambiando, rifiuto anche di adattarmi ad esso, per capirci.
In termini pratici, ha ragione Michele quando dice che gli olivi non sono mai stati in cima al Tezio, ma se un giorno dovessimo portarli lì invece che al Pantano per garantire una buona produzione di olio, beh... lo dovremo fare. A prescindere dal fatto che Trump ammetta o meno che siamo di fronte ad un cambiamento climatico importante e si decida ad adottare politiche serie in tal senso. Primo perché potrebbe non farlo, secondo perché magari potrebbe anche farlo, ma siamo certi che avremmo risultati immediati per evitare di portare olivi in cima al Tezio?


Andri il tuo discorso non fa una piega ed è perfettamente condivisibile.

In questo specifico discorso, legato all'apertura del Topic di Michele, il problema è la mancata o travisata percezione del cambiamento e questo è l'aspetto primario su cui andrebbe sensibilizzata la popolazione. Un po come le campagne di sensibilizzazione contro il fumo, facendo capire che si tratta di una cosa molto ma molto seria e preparare politiche di adattamento tempestivo in maniera da non fare le corse a cose fatte.
Immagino che nessuno di noi sarebbe disposto a delle modifiche drastiche da un giorno all'altro del proprio stile di vita (ammesso di avere un perfetto ed equilibrato stile di vita).

Poi il discorso sulla sicurezza di fermare il riscaldamento od addirittura tornare al clima dell'epoca pre industriale, lungi da chiunque averla, su questo non ci piove. Io trovo presuntuoso anche il movimento Thumberg in questo senso, tuttavia se può servire a sensibilizzare e magari evitare un disastro ambientale e di salute umanitaria, ben venga.  


L'esempio del fumo è davvero azzeccato! Tutti sanno che fumare fa molto male anche  i fumatori stessi, ma nessuno fa nulla e pochissimi cercano di smettere! Tutti sanno che usare la macchina per fare 10 metri è "dannoso", ma tutti la prendono! Tutti sanno che gettare i mozziconi di sigaretta è dannoso, ma il 90% di chi fuma li getta dove capita!potrei andare avanti all'infinito. Il discorso è che quasi nessuno è disposto a fare un passo indietro!
 




____________
Sono un non credente profondamente religioso
(Albert Einstein)

small

WEBCAM

http://www.montelaguardia.altervist.../pontedoddi.jpg
http://www.montelaguardia.altervist...ntepacciano.jpg
 
avatar
italia.png nicola74 Sesso: Uomo
nicola
Utente Senior
Utente Senior
Socio Sostenitore
 
Cartellini gialli: 1 
Utente #: 868
Registrato: 16 Ott 2010

Età: 45
Messaggi: 3350

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica e Altro

Località: Casa :Perugia, Ponte d'Oddi-Monteripido (450 mt);Lavoro: Perugia, Santa Lucia, 345m slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#32  prometeo Gio 01 Ago, 2019 17:23

Pure io purtroppo non scrivo più come una volta per tanti motivi.... detto questo il cambiamento inteso come aumento termico ed estremizzazione delle precipitazioni è evidente ed innegabile.
In passato il clima non è mai stato il medesimo...
Il Sahara granaio dell'impero romano o la formazione dei grandi laghi prealpini ne sono testimonianza come di converso in ere diverse il mare che copriva l'intera pianura Padana.
Il tutto va ricercato nella velocità di tali cambiamenti e altrettanto velocemente dovremmo agire a livello globale per mitigare tali effetti.
Ricordo anche che la natura vince sempre, sarebbe sufficiente un eruzione alla krakatoa  per portare le temperature a livelli dell'800
 




____________
www.perugiameteo.it
 
avatar
italia.png prometeo Sesso: Uomo
Guru
Guru
Socio Ordinario
 
Utente #: 31
Registrato: 21 Apr 2005

Età: 43
Messaggi: 5666

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350

Località: PONTE SAN GIOVANNI

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#33  snow96 Gio 01 Ago, 2019 17:49

Signori miei, io sto diventando un po' più drastico su questi argomenti.
Io credo semplicemente che, al netto dell'AGW, il sistema consumista/capitalista sia incompatibile con la coesistenza di 8 miliardi di esseri umani sulla faccia della terra.
Quindi o li riduciamo a 4 o cambiamo sistema.

Dico al netto dell'AGW perché, contestualmente, stiamo assistendo alla desertificazione degli oceani per via della pesca industriale, a un aumento esponenziale delle malattie respiratorie nei grandi centri urbani (almeno i fumatori ci godevano a pipparsi la bionda!), a un accaparramento colonialista delle terre coltivabili in Africa prevalentemente per mano di cinesi, a una depauperazione costante e inarrestabile del territorio, ai conseguenti flussi migratori di cui tanto si parla guardando il dito e non la luna.... e la lista potrebbe andare avanti all'infinito!

Se crediamo, se vogliamo credere, che qualche giorno fa fosse l'Earth Overshoot Day, in una situazione in cui i 4/5 delle risorse disponibili sono consumate da 1/5 della popolazione (noi) dove credete che potremo andare quando 1,3 miliardi di cinesi e 1,1 miliardi di indiani potranno comprarsi la macchina?

Io sono molto attento ad evitare gli sprechi, compro bottiglie in vetro, evito il più possibile involucri in plastica, vendo (con graaaaande fatica) impianti per la riduzione della CO2 in atmosfera, ma se non cambia il sistema sarò sempre un Don Chiquotte molto romantico e molto irrilevante.
Non si può dire contemporaneamente alla gente di chiudere l'acqua quando si lava i denti e di comprare le merendine "Sole Felice" con 8 involucri di plastica concentrici. Non si può chiedere alla gente di andare a piedi e poi costringerla (si, costringerla, le alternative devono essere accessibili sennò NON sono alternative) a comprare oggetti con una vita utile di 1 anno, quando potrebbero durarne 20!
Vi rendete conto che NON SI RIPARA più niente? Qualsiasi cosa si rompe, si butta. E' tutta plasticaccia, roba precompressa, incompatibile, con ricambi introvabili o inesistenti. E con un ciclo di vita brevissimo.
Io mangio oggi quello che mangiavo a 20 anni, e faccio il triplo della monnezza.

Questo è un atteggiamento SCHIZOFRENICO. La gente o se ne fotte, o impazzisce. E perché?
Perché nessuno, Greta in primis, ha il coraggio di mettere in discussione il fatto lapalissiano che

NON PUOI PERSEGUIRE UNA CRESCITA E UN ACCUMULO CAPITALISTA INFINITO IN UN PIANETA FINITO

Se avesse detto questo Greta, invece di "chiudete l'acqua quando vi lavate i denti", Junker, Tajani, Papa Francesco, Macron, la Merkel, l'avrebbero ricevuta in pompa magna?

La risposta è tutta qui.

Quello che davvero possiamo fare noi (oltre alle piccole cose che male non fanno), nel silenzio generale (o quasi) e far passare questo messaggio.  
 




____________
Stazione meteo Padova: http://www.lineameteo.it/stazioni.php?id=1862
Stazione meteo Spoleto: http://www.lineameteo.it/stazioni.php?id=1867
 
avatar
italia.png snow96 Sesso: Uomo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 4
Registrato: 15 Apr 2005

Età: 44
Messaggi: 5171

Preferenza Meteo: Indifferente


Località: Padova - Spoleto (405 m)

1 utente ha apprezzato questo messaggio •  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#34  Freddoforever Gio 01 Ago, 2019 17:57

snow96 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
comprare oggetti con una vita utile di 1 anno, quando potrebbero durarne 20!
Vi rendete conto che NON SI RIPARA più niente? Qualsiasi cosa si rompe, si butta. E' tutta plasticaccia, roba precompressa, incompatibile, con ricambi introvabili o inesistenti. E con un ciclo di vita brevissimo.


tasto molto dolente,basterebbe partire da questo  e già saremmo molto avanti nella salvaguardia del mondo,ma la fame di guadagno è troppa...


YouTube Link

 



 
Esperto
Esperto
 
Utente #: 1445
Registrato: 28 Gen 2013

Età: 41
Messaggi: 1336

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350

Località: Sarnano (MC) 575 m.s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#35  michele PGmeteo Gio 01 Ago, 2019 19:06

Devo essere molto sincero: bellissimo confronto su un argomento ampio e che può avere decine e decine di sfaccettature. Ed è importante davvero leggere il parere di tutti perchè questo porta ad un arricchimento culturale incredibile, anche nel comprendere come ciascuno di noi, affronta le vicissitudini giornaliere di ciò che accade sopra le nostre teste. Finora sono davvero contento di come si è sviluppata la cosa

Bravi e grazie

           

Michele
 



 
Principiante
Principiante
 
Utente #: 22
Registrato: 18 Apr 2005

Età: 51
Messaggi: 229

Preferenza Meteo: Indifferente


Località: S.Sisto - Perugia

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#36  zeppelin Gio 01 Ago, 2019 19:24

Pur nel rispetto delle opinioni più varie si nota bene che alcuni di quelli che fino a pochi anni fa dicevano che non era vero niente, che il clima in realtà non si stava scaldando affatto, adesso, visto che dirlo sarebbe negare l'evidenza affermano "è vero ma non ci si può fare niente", quindi pace e bene. Oppure "è la nuova normalità adeguiamoci" e smettiamo di preoccuparci e di guardare le medie passate, come se questo dei numeri risolvesse il problema, invece di un +1 adeguiamo la media a una più recente o ne usiamo una più corta e ci troviamo un +0,4 e diciamo così che è tutto a posto. Così, in barba alla natura che se ne frega di che media utilizziamo perchè i boschi di cerri, carpini, faggi e castagni sono lì da decenni e alla lunga soffrono il caldo e la siccità estiva (tipo nel 2017 che i nostri boschi erano tutti marroni ad agosto a causa di caldo e siccità estremi), diciamo che questa è la nuova normalità e buonanotte al secchio. Il problema è che non c'è nessuna nuova normalità, se quello che dicono gli scienziati è vero la situazione è destinata a peggiorare decennio dopo decennio. E questo, pur concedendo il beneficio del dubbio, che ho anche io, fa paura perchè mentre la sussistenza dell'attuale situazione, pur dannosa per ghiacciai e calotte glaciale, alla lunga portatrice di cambiamenti su flora e fauna e nell'agricoltura, può comunque dar luogo ad un adeguamento abbastanza indolore, un ulteriore aumento di 1,5-2 gradi potrebbe alterare gli equilibri in modo molto più forte e creare effetti feedback persino peggiori di quanto ci aspettiamo. L'ultima profezia di Hawking sul clima prima di morire fu certamente esagerata, volutamente esagerata secondo me, ma non c'è bisogno di diventare una nuova Venere per avere problemi enormi se non nel nostro futuro nel futuro dei nostri figli e questo dovrebbe portarci ed evitare di minimizzare o usare medie "mobili" a nostro piacimento per dimostrare che tutto è normale ed aiutare così noi stessi, i governi, le multinazionali e gli abitanti del mondo intero a fregarsene bellamente, perchè sia che ci si creda davvero oppure gli si dia comunque un minimo di credito, le proiezioni climatiche fanno davvero paura.

Intanto sulle Alpi la situazione è questa. Io sullo Stelvio non ci vado da fine anni 90 e ho quasi paura a riandarci e rovinare il ricordo che ne ho.  

cattura_1564680267_491215



P.S. leggo solo ora quanto scritto da Marco (Snow96) poco sopra ed è inutile dire che condivido le sue parole dalla prima all'ultima. Il sistema consumista/capitalista globalizzato NON è compatibile alla prosecuzione di una coesistenza felice dell'uomo con questo pianeta e o cambiamo qualcosa in questo o la vedo proprio brutta, siamo troppi e con tassi di crescita ancora incredibilmente alti in Africa e nel terzo mondo in generale (ma una bella cura cinese con limitazioni delle nascite no???), inquiniamo troppo, e AGW o non AGW così non può andare avanti a lungo.
 




____________
- Il CNR usa le medie 1971-2000, il NOAA usa le 1981-2010, noialtri usiamo ognuno la sua, dunque non è che i dati son sballati è solo che son diverse le medie di riferimento.
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, Baby K è m...a.
 
Ultima modifica di zeppelin il Gio 01 Ago, 2019 19:30, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6150

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

1 utente ha apprezzato questo messaggio •  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#37  Porano444 Gio 01 Ago, 2019 20:26

Mi avete preceduto sull'aspetto del controllo demografico che è un problema. L'altro, il cambiamento dello stile di vita di porzioni di mondo è accettabile da ognuno di noi?
Mediamente l'uomo è molto egoista..... Arriveremo ad ampi punti di rottura tra xx anni
 



 
avatar
italia.png Porano444 Sesso: Uomo
Esperto
Esperto
 
Utente #: 140
Registrato: 24 Gen 2006

Età: 40
Messaggi: 1237

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Porano

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#38  MilanoMagik Gio 01 Ago, 2019 20:41

Mich17 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tre postille:

- Ho letto che la superficie coperta a foreste in Italia e nel mondo sta progressivamente aumentando a causa della maggiore presenza di C02 nell’aria, da come ce la raccontano sembra che il mondo si stia progressivamente desertificando.

- I ritrovamenti di resti di carcasse di animali o di uomini preistorici sotto i ghiacciai che si sciolgono, non dovrebbe farci innanzitutto pensare che comunque li, quegli esseri viventi ci sono potuti arrivare grazie ad un clima “caldo” come quello che stiamo vivendo ora?

- Si porta come prova dei drammatici cambiamenti in atto il fatto che si stiano estinguendo specie animali e vegetali, ma non è sempre successo? La velocità di estinzione è in aumento? Da quando all’uomo è stato dato il compito di mantenere immutato il mondo a quello che esisteva 30-40 anni fa e preservare tutte le specie animali e vegetali che esistono oggi? L’estinzione e la nascita di nuove specie è la base dell’evoluzione. Vogliamo mantenere in vita specie non più in grado di sopravvivere?


- È verissimo, le foreste si stanno notevolmente espandendo, ma.... l'altro lato della medaglia che è anche peggiore è che si stanno acidificando gli oceani, con non solo migliaia di specie marine che muoiono a causa di ciò (e della pesca selvaggia) ma anche chilometri e chilometri quadrati di coralli che si sbiancano e che vanno perduti, stessi coralli che sono cibo per altre specie, che sono cibo per altre specie ancora e così via...
- Che ci siano stati periodi anche più caldi di ora è un fatto risaputo e nella paleoclimatologia si studia, il problema è che i cambiamenti si sono avuti con molta più calma, ci sono voluti svariati secoli e millenni per cambiare un tipo di clima e non giusto 100 anni... anzi, ora ormai in 50 anni facciamo salti da gigante...
- Su questo non sono abbastanza informato, diciamo che concordo con la tua opinione ma non so i tassi di estinzione preistorici e moderni  
 




____________
Inverno 2011-2012: 4 cm (Totale)
Inverno 2014-2015: 1 cm
Inverno 2016-2017: 2 cm
Inverno 2017-2018: 1 cm
 
avatar
italia.png MilanoMagik Sesso: Uomo
Salvatore
Esperto
Esperto
 
Utente #: 2201
Registrato: 29 Dic 2016

Età: 19
Messaggi: 1189

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Bastia Umbra (PG) 200 m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#39  MilanoMagik Gio 01 Ago, 2019 20:43

prometeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Ricordo anche che la natura vince sempre, sarebbe sufficiente un eruzione alla krakatoa  per portare le temperature a livelli dell'800


L'unico problema è che le grandi eruzioni vulcaniche modificano il clima raffreddandolo per pochissimi anni (giusto un paio) non per secoli, millenni o per sempre...
 




____________
Inverno 2011-2012: 4 cm (Totale)
Inverno 2014-2015: 1 cm
Inverno 2016-2017: 2 cm
Inverno 2017-2018: 1 cm
 
avatar
italia.png MilanoMagik Sesso: Uomo
Salvatore
Esperto
Esperto
 
Utente #: 2201
Registrato: 29 Dic 2016

Età: 19
Messaggi: 1189

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Bastia Umbra (PG) 200 m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#40  Boba Fett Gio 01 Ago, 2019 21:17

nicola74 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Tutti sanno che usare la macchina per fare 10 metri è "dannoso", ma tutti la prendono!


Mi limito a commentare questo, il consumo è proporzionale alla distanza percorsa, se prendi la macchina per fare 100 metri capirai quanto consumi, il problema è il pendolarismo. Quando facevo 100 e passa km al giorno per lavoro tra pg e città di castello ci pensavo tanto a questo, a un sistema che ti costringe a lavorare in ufficio per fare un lavoro che potresti fare tranquillamente da casa risparmiando tempo, soldi e inquinamento (non era il mio caso in realtà, ma tanti lavori potrebbero essere "remotizzati" quantomeno per l'80% del tempo)
Mich17 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Tre postille:

- Ho letto che la superficie coperta a foreste in Italia e nel mondo sta progressivamente aumentando a causa della maggiore presenza di C02 nell’aria, da come ce la raccontano sembra che il mondo si stia progressivamente desertificando.

- I ritrovamenti di resti di carcasse di animali o di uomini preistorici sotto i ghiacciai che si sciolgono, non dovrebbe farci innanzitutto pensare che comunque li, quegli esseri viventi ci sono potuti arrivare grazie ad un clima “caldo” come quello che stiamo vivendo ora?

- Si porta come prova dei drammatici cambiamenti in atto il fatto che si stiano estinguendo specie animali e vegetali, ma non è sempre successo? La velocità di estinzione è in aumento? Da quando all’uomo è stato dato il compito di mantenere immutato il mondo a quello che esisteva 30-40 anni fa e preservare tutte le specie animali e vegetali che esistono oggi? L’estinzione e la nascita di nuove specie è la base dell’evoluzione. Vogliamo mantenere in vita specie non più in grado di sopravvivere?

Il mio discorso non esula dal fatto che ovviamente ognuno di noi deve impegnarsi a non inquinare e a riciclare, per quanto possibile.

Scusate se l’intervento pone tante domande e praticamente nessuna risposta. Il fatto è che io in realtà non ne ho.  

Che la superficie sia in aumento ho seri dubbi

Forse nei paesi più sviluppati dove si è già disboscato tutto il disboscabile, quello che aumenta è la dimensione delle foglie grazie a più co2 ma questo vale fino a un certo punto, poi ci vorrebbero anche più acqua, più luce, più minerali dal sottosuolo per continuare a crescere come sa chiunque coltivi in serra

Il tizio del similaun risale a all'era del disgelo poco dopo l'ultima glaciazione, altro che clima caldo
Cosa impedirebbe a un uomo qualunque di salire su un ghiacciaio, anche in epoche remote? Peraltro è presumibilmente morto di freddo per cui mi pare un esempio che non c'azzecca. Non so quali animali siano stati ritrovati dai ghiacciai in ritirata, magari ti riferisci ai mammuth che appunto vivevano durante l'era glaciale

Se distruggi gli ecosistemi è normale che le specie animali alla lunga siano condannate all'estinzione...
 



 
Ultima modifica di Boba Fett il Gio 01 Ago, 2019 21:43, modificato 2 volte in totale 
avatar
canada.png Boba Fett Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 389
Registrato: 25 Mar 2008

Età: 32
Messaggi: 3639

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Cinisello Balsamo, Milano, 150 mslm -

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#41  and1966 Gio 01 Ago, 2019 21:19

Porano444 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Mi avete preceduto sull'aspetto del controllo demografico che è un problema. L'altro, il cambiamento dello stile di vita di porzioni di mondo è accettabile da ognuno di noi?
Mediamente l'uomo è molto egoista..... Arriveremo ad ampi punti di rottura tra xx anni


Io direi con una sola "x"....
 




____________
" Intra Tupino e l'acqua che discende
del Colle Eletto dal beato Ubaldo,
fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
 
avatar
blank.gif and1966 Sesso: Uomo
Moderatore
Moderatore
 
Utente #: 364
Registrato: 02 Feb 2008

Età: 53
Messaggi: 9936

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Mariano C. (CO) - 260 slm / Sigirino - Canton Ticino (SVI) - 400 slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#42  Frosty Gio 01 Ago, 2019 21:39

Cioè qua il 90 % vede xx o solo una x .....io penso che noi bisogna adeguarsi  al tempo in cui viviamo(non perdendo di vista i miglioramenti per il pianeta ....vedi inquinamento etc..)  perche è lo stesso che ci fa cambiare  abitudini di vita ! Mi spiego meglio ....ora itcz e molto più alto rispetto a tanti anni fa ....ma è l umanità che ce l ha portato ...oppure è  un normalissimo ciclo della terra?  
 



 
avatar
italia.png Frosty Sesso: Uomo
Esperto
Esperto
 
Utente #: 2646
Registrato: 03 Gen 2019

Età: 40
Messaggi: 856

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Gubbio

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#43  Boba Fett Gio 01 Ago, 2019 21:43

Frosty ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Cioè qua il 90 % vede xx o solo una x .....io penso che noi bisogna adeguarsi  al tempo in cui viviamo(non perdendo di vista i miglioramenti per il pianeta ....vedi inquinamento etc..)  perche è lo stesso che ci fa cambiare  abitudini di vita ! Mi spiego meglio ....ora itcz e molto più alto rispetto a tanti anni fa ....ma è l umanità che ce l ha portato ...oppure è  un normalissimo ciclo della terra?  


e anche l'inverno più caldo è colpa della itcz?
 



 
avatar
canada.png Boba Fett Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 389
Registrato: 25 Mar 2008

Età: 32
Messaggi: 3639

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Cinisello Balsamo, Milano, 150 mslm -

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#44  green63 Gio 01 Ago, 2019 21:53

Mi permetto di esprimere il mio pensiero, siamo oramai tutti ampiamente consci che la crisi climatica non è frutto di una normale oscillazione climatica del nostro pianeta, peraltro avvenuta più volte in passato ma mai con la rapidità e il susseguirsi di eventi sempre più catastrofrici impensabili alcuni decenni fa.

Le menti "illuminate" sapevano già 50 anni fa che questo sarebbe accaduto, e sappiamo che, ad oggi, non vi è più tempo di rimediare, la colpa non può essere data alla classe politica, alle superpotenze commerciali, agli interessi che ruotano attorno ai combustibili fossili ma un problema di fondo, molto più misero e molto più umano.

Nessuno è capace di rinunciare ai propri privilegi, a usare l'auto indiscriminatamente, a rinunciare a quei comfort che la società ci ha messo a disposizione negli anni, l'uomo è così per natura, gode di ciò che ha fino al punto in cui lo tsunami lo trascinerà via, con la sua famiglia, i suoi affetti, i suoi ricordi, è insito nella nostra natura, siamo come animali che depredano un territorio fintanto che questo ci consentirà di mantenere un livello di vita soddisfacente, solitamente gli animali si spostano una volta che le condizioni cesseranno, noi dove andremo??

Mauro
 




____________
Non rispondo a messaggi privati riguardanti consigli di installazione, pareri su strumentazione e tutti gli argomenti tecnici che reputo possano essere discussi pubblicamente sul forum
grazie

La misura della reale temperatura dell'aria è un goffo tentativo di misurare un misurando non misurabile (green)


big
 
avatar
italia.png green63 Sesso: Uomo
Mauro
Moderatore
Moderatore
Socio Sostenitore
 
Utente #: 1338
Registrato: 28 Set 2012

Età: 56
Messaggi: 2755

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2 e Altro

Località: Marina di Montemarciano (AN)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La “percezione Distorta” Degli Eventi Meteo “normalizza” Il Cambiamento Del Clima

#45  Gab78 Gio 01 Ago, 2019 22:48

andrea75 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sia chiaro, le 2 politiche vanno portate avanti entrambe. Se la popolazione non viene sensibilizzata a sufficienza, non sarà poi in grado nemmeno di accettare modifiche alle proprie abitudini, e non sarà pronta nemmeno ad accettare un adattamento al nuovo clima. Se non accetto che il clima stia cambiando, rifiuto anche di adattarmi ad esso, per capirci.
In termini pratici, ha ragione Michele quando dice che gli olivi non sono mai stati in cima al Tezio, ma se un giorno dovessimo portarli lì invece che al Pantano per garantire una buona produzione di olio, beh... lo dovremo fare. A prescindere dal fatto che Trump ammetta o meno che siamo di fronte ad un cambiamento climatico importante e si decida ad adottare politiche serie in tal senso. Primo perché potrebbe non farlo mai (e mi pare che le probabilità siano molto alte), secondo perché magari potrebbe anche farlo, ma siamo certi che avremmo risultati immediati per evitare di portare olivi in cima al Tezio?


Quoto!

A tal proposito, capita a fagiolo un articolo di Mattias Mainiero pubblicato su Libero proprio ieri. Vi propongo un ampio stralcio.

[...] Sappiamo cioè che c'è realmente un mutamento in atto del clima, che le temperature in linea di massima tendono ad innalzarsi e che la colpa dei cambiamenti (indiscutibili) non è dell'uomo. Chiaro e tondo: le nostre attività concorrono ai mutamenti solo in minima parte. L'uomo è colpevole, ma di altre cose. Di aver cementificato i fiumi, per esempio. Di aver costruito laddove non bisognava mettere neppure un mattone. Di aver distrutto ettari e ettari (milioni di ettari) di bosco. Di non aver rispettato la natura. Ragion per cui oggi bastano poche gocce d'acqua per scatenare il finimondo, non solo in Italia. Viviamo in perenne emergenza e non facciamo molto per correre ai ripari. Tutto qui, che non è poco. Ma cambiare il corso di eventi naturali e millenari, questo no. Per favore, non diamoci troppa importanza.

Che dire? Ne potremo discutere all'infinito. Credo comunque che nessuno abbia La Verità assoluta in tasca, si esprimono opinioni e pareri tutti degni di attenzione e rispetto.  
 




____________
I Appennino...

L'istante di un ricordo accarezza l'anima...
 
avatar
italia.png Gab78 Sesso: Uomo
Gabriele
Guru
Guru
Socio Sostenitore
 
Utente #: 874
Registrato: 30 Ott 2010

Età: 41
Messaggi: 7977

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Vue e Oregon Scientific Generica

Località: San Giovanni Profiamma - 270 m s.l.m. - frazione di Foligno (PG)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 3 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML