Pagina 4 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4
 

Messaggio Re: La piovosità di San Venanzo

#46  Cyborg Gio 05 Set, 2019 08:49

Concordo con quanto scritto da Zerogradi e anche da Fili.

La siccità estiva periodica è una normale situazione del nostro clima, e non degli anni 2000 ma anche del secolo scorso. Siamo noi a ritenerla una cosa grave, perchè ci dispiace vedere piante che si seccano e prati marroni, ma in realtà la natura si riprende da queste situazioni con facilità. E' un po' come per gli incendi, dopo 10 anni il bosco torna più rigoglioso di prima. Non sono queste le cose che ci dovrebbero preoccupare più di tanto, queste le aggiusta la natura da sé, i problemi seri sono da ricercare altrove.
 




____________
www.sangiustinometeo.it
 
avatar
serbia.png Cyborg Sesso: Uomo
Mirco
Moderatore
Moderatore
Socio Ordinario
 
Utente #: 609
Registrato: 12 Ott 2009

Età: 33
Messaggi: 6958

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: LaCrosse WS2800

Località: San Giustino (PG) 336m - fraz. Cantone 675m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: La piovosità di San Venanzo

#47  Francesco Gio 05 Set, 2019 09:23

Ma chi sta dicendo la che la siccità non sia normale in estate? Non travisiamo per favore.
Io ricordo benissimo quando a perugia veniva razionata l'acqua d'estate...
E' assolutamente normale. Coi mancherebbe altro.

Quello che sto cercando di dire ( ma lo dicono mihgliaia di scenziati nel mondo) è che è in corso un cambiamnento climatico a livello mondiale. Che non vuol dire per forza siccità e caldo. Per esempio il deserto sta arretrando in alcune zone del nord africa grazie alle tante piogge. Condizionando in meglio le economie locali.

Comunque, mi arrendo alla vittoriosa linea-fili. Tutto va bene, tutto è assolutamente normale e ben godibile. E' incredibile come alcuni di voi abbiano cambiato completamente idea sull'argomento. Mi andrei a ripendere i vari messaggi ma non ho assolutamente voglia. Il problema è che ci legge un sacco di gente....
 




____________
*************************************
Consulenze informatiche.
www.it-next.it
www.perugiameteo.it

Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo
 
avatar
indonesia.png Francesco Sesso: Uomo
Francesco
Vice Presidente
Vice Presidente
 
Utente #: 3
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 46
Messaggi: 12400

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350

Località: Perugia - Conservoni - 550 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#48  daredevil71 Gio 05 Set, 2019 10:03

Francesco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ma chi sta dicendo la che la siccità non sia normale in estate? Non travisiamo per favore.
Io ricordo benissimo quando a perugia veniva razionata l'acqua d'estate...
E' assolutamente normale. Coi mancherebbe altro.

Quello che sto cercando di dire ( ma lo dicono mihgliaia di scenziati nel mondo) è che è in corso un cambiamnento climatico a livello mondiale. Che non vuol dire per forza siccità e caldo. Per esempio il deserto sta arretrando in alcune zone del nord africa grazie alle tante piogge. Condizionando in meglio le economie locali.

Comunque, mi arrendo alla vittoriosa linea-fili. Tutto va bene, tutto è assolutamente normale e ben godibile. E' incredibile come alcuni di voi abbiano cambiato completamente idea sull'argomento. Mi andrei a ripendere i vari messaggi ma non ho assolutamente voglia. Il problema è che ci legge un sacco di gente....

sono d'accordo con Francesco....onestamente pensatela come vi pare...continuerò a pensare che quanto accaduto questa estate da me ( 18 mm in tre mesi) non sia positivo per flora fauna selavatica, coltivazioni ed allevamenti. Nei secoli scorsi, la siccità  ( come altri fenomeni atmosferi o climatici in senso opposto ) portavano a carestia o morte....tenderei a non prenderli a riferimento come modelli da seguire perchè magari qualcuno è soppravvisuto....quindi va bene relativizzare ma tr oggettivo e soggettivo ne passa....comunque per me stop polemiche. un saluto a tutti.
 



 
Esperto
Esperto
 
Utente #: 1307
Registrato: 22 Ago 2012

Età: 48
Messaggi: 1360

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: San Venanzo - 465 slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#49  Verglas Gio 05 Set, 2019 10:32

Francesco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ma chi sta dicendo la che la siccità non sia normale in estate? Non travisiamo per favore.
Io ricordo benissimo quando a perugia veniva razionata l'acqua d'estate...
E' assolutamente normale. Coi mancherebbe altro.

Quello che sto cercando di dire ( ma lo dicono mihgliaia di scenziati nel mondo) è che è in corso un cambiamnento climatico a livello mondiale. Che non vuol dire per forza siccità e caldo. Per esempio il deserto sta arretrando in alcune zone del nord africa grazie alle tante piogge. Condizionando in meglio le economie locali.

Comunque, mi arrendo alla vittoriosa linea-fili. Tutto va bene, tutto è assolutamente normale e ben godibile. E' incredibile come alcuni di voi abbiano cambiato completamente idea sull'argomento. Mi andrei a ripendere i vari messaggi ma non ho assolutamente voglia. Il problema è che ci legge un sacco di gente....

Se posso esprimere la mia opinione, qui state travisando voi che parlate di cambiamento climatico, il post è intitolato la piovosità di San Venanzo quindi è normale che si parli di siccità e/o quanto sia normale lo spoglio delle piante.
Detto questo concordo con Fili e zerogradi, ieri ho avuto modo di girare in mtb per i boschi di qua e la situazione è assolutamente tranquilla. E qua l'unica piovuta degna di nota è stato il temporalone di fine luglio e altri 3/4 episodi da giugno a oggi molto molto scialbi
 



 
avatar
italia.png Verglas Sesso: Uomo
Mario
Esperto
Esperto
 
Utente #: 2385
Registrato: 03 Nov 2017

Età: 24
Messaggi: 540

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Gallese (VT), 135 m slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#50  zerogradi Gio 05 Set, 2019 10:52

Se su sto post dobbiamo parlare di siccità, parliamo di siccità. Il riscaldamento globale in questo caso non c'entra assolutamente nulla.

Riguardo alle coltivazioni, visto che mi riguarda di persona, l'Umbria sta andando incontro ad una delle migliori vendemmie degli ultimi 20 anni...rapportando qualità e quantità. Qualitativamente poi è davvero eccellente!

Francamente l'unica cosa che non mi preoccupa del cambiamento climatico è proprio la mancanza di acqua.
 




____________
Voglio 35 cm di neve...

Facebook: Linea Meteo - Twitter: @lineameteo
 
Ultima modifica di zerogradi il Gio 05 Set, 2019 11:01, modificato 2 volte in totale 
avatar
italia.png zerogradi Sesso: Uomo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 11
Registrato: 16 Apr 2005

Età: 40
Messaggi: 13614

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific WMR928

Località: Spoleto (PG), centro storico - 390 m slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La piovosità di San Venanzo

#51  andrea75 Gio 05 Set, 2019 11:16

Il fatto che si sia finiti a parlare di cambiamenti climatici era inevitabile. Il global change è presente ormai in ogni topic, figuriamoci in questo!
La correlazione ovviamente c'è, ma in parte. Sulla siccità onestamente sono dubbioso anche io. Almeno se parliamo di episodi di grave siccità, che quest'anno, almeno a livello generale non si vedono. Che ovviamente ci siano zone più in sofferenza, ove è piovuto di meno, è normale, ma rientra nella "normalità" delle classiche estati mediterranee, dove a farla da padrone non sono quasi mai le piogge democratiche a tappeto, ma episodi temporaleschi.
Queste situazioni di sofferenza però poi sono destinate a riequilibrarsi non appena si affaccia la stagione autunnale con piogge sicuramente meno capillari e più estese. Ovvio che se poi dovesse arrivare un autunno siccitoso, e un inverno altrettanto avaro di precipitazioni, la situazione cambierebbe, ma a quel punto non solo per San Venanzo, ma per tutti.
Quello che posso far notare è che è vero, a volte certe situazioni si accaniscono su certe zone. Un anno sfortunato può essere capitato a Foligno, altre volte all'altotevere, in alcune stagioni è andata male al perugino. Ricordo bene (e ci sono i messaggi nel forum), di zone che davvero a volte venivano sistematicamente saltate, anche in più episodi consecutivi. Ci sono stati anni in cui anche da me non passava un temporale manco a pagarlo, mentre quest'estate ci sono passati tutti. Mentre zone di Perugia (5-10 km in linea d'aria) sono state sistematicamente saltate. Agosto da me ha chiuso con oltre 60 mm, mentre ci sono zone del perugino che sono arrivate a fatica ad una ventina di mm. Situazioni però queste che si ripetono puntualmente ogni estate (e a volte non solo in estate), ma che magari sono destinate ad invertirsi già dopo un anno. Quest'anno la stagione maledetta è toccata a San Vananzo, magari l'anno prossimo toccherà a Gubbio o a Terni, chi può dirlo. Colpa del climate change? Forse sì, forse no, ma fino a quando la natura sarà in grado di autoregolarsi e autoriequilibrarsi, non sono queste le situazioni che possono destare maggior preoccupazione. Questo per quanto riguarda il mio pensiero, ma è ovvio, è solo un mio pensiero (come del resto gli altri hanno espresso il proprio) e non vuol essere la Bibbia, ci mancherebbe.
Siamo qui per parlare e discutere, non c'è bisogno di scandalizzarsi se non c'è un pensiero comune... anzi. Per fortuna!
 




____________
Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo

big

Stazione meteo di San Mariano (PG)
Dati meteo in tempo reale
http://sanmariano.lineameteo.it
 
avatar
italia.png andrea75 Sesso: Uomo
Andrea
Presidente
Presidente
 
Utente #: 2
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 44
Messaggi: 41574

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2300

Località: San Mariano (PG) - 290 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La piovosità di San Venanzo

#52  zeppelin Gio 05 Set, 2019 12:06

Francesco ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Ma chi sta dicendo la che la siccità non sia normale in estate? Non travisiamo per favore.
Io ricordo benissimo quando a perugia veniva razionata l'acqua d'estate...
E' assolutamente normale. Coi mancherebbe altro.

Quello che sto cercando di dire ( ma lo dicono mihgliaia di scenziati nel mondo) è che è in corso un cambiamnento climatico a livello mondiale. Che non vuol dire per forza siccità e caldo. Per esempio il deserto sta arretrando in alcune zone del nord africa grazie alle tante piogge. Condizionando in meglio le economie locali.

Comunque, mi arrendo alla vittoriosa linea-fili. Tutto va bene, tutto è assolutamente normale e ben godibile. E' incredibile come alcuni di voi abbiano cambiato completamente idea sull'argomento. Mi andrei a ripendere i vari messaggi ma non ho assolutamente voglia. Il problema è che ci legge un sacco di gente....


Ma no Francesco non mi pare che abbia vinto la linea "godibilità estrema"    
Alla fine Zerogradi ha soltanto puntualizzato il fatto che siano le temperature più alte e la conseguente più alta traspirazione a fare la differenza semmai, non le precipitazioni che quest'anno son state scarsine almeno ad ovest del Tevere, in altri anno in effetti proprio no, anzi. Per il resto è la solita manfrina di chi cerca di minimizzare i cambiamenti in corso e chi invece li fa ben presenti. Il fatto che ci siano è chiaro a tutti. E penso che nessuno qua possa negare che in caso di ulteriore aumento di 2 gradi delle temperature come indicato dagli scienziati ovviamente la vegetazione tipica delle nostre zone non potrebbe continuare a sussistere. QUesto mi sembra ovvio.
 




____________
- Il NOAA usa la media 1981-2010, il "clino" pre-GW per la WMO è ancora la 1961-90, noialtri usiamo ognuno la sua, i dati son giusti, son diverse solo le medie di riferimento
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, la trap no
 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6283

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#53  Fili Gio 05 Set, 2019 12:45

...penso che se un messaggio come quello di Francesco lo avesse scritto un comune utente, sarebbe stato ammonito o ripreso duramente. Ma che razza è la "linea-godibile" di Fili? Ma stiamo scherzando?

Se uno non urla al disastro o alla desertificazione o al cataclisma è un ignorante? Se uno non soffre per il caldo non va bene? Bah...

A me pare invece che qui dentro qualcuno si stia facendo prendere un po' troppo la mano dai toni allarmistici ed enfatici (ed anche un po' "spettacolarizzanti") di noti siti-spazzatura, che onestamente speravo restassero lontani da questo Forum.

Spero di sbagliarmi. Per me fine del discorso, quel che dovevo dire, l'ho detto. E l'hanno ribadito perfettamente sia Zerogradi che Mirco che Andrea  
 




____________
www.livemeteofoligno.it - www.folignometeo.it

small small
small
 
avatar
italia.png Fili Sesso: Uomo
Filippo
Bannato
Bannato
 
Espulso
Utente #: 343
Registrato: 17 Dic 2007

Età: 36
Messaggi: 33719

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Foligno V.le Firenze 225m s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#54  zeppelin Gio 05 Set, 2019 12:56

Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]

A me pare invece che qui dentro qualcuno si stia facendo prendere un po' troppo la mano dai toni allarmistici ed enfatici (ed anche un po' "spettacolarizzanti") di noti siti-spazzatura, che onestamente speravo restassero lontani da questo Forum.



A me pare semmai che chi si fa prendere la mano da siti spazzatura sia chi nega che l'allarme e l'enfasi sul problema dei cambiamenti climatici siano del tutto giustificati allora!
Ma in generale, a parte quello che ognuno di noi legittimamente pensa e nessuno credo lo faccia perchè influenzato da certi siti, tu sei raramente scortese e aggressivo e te ne ho sempre dato atto, ma accusare Francesco (o altri, compreso me) di farsi prendere la mano da "siti allarmistici e spazzatura" perchè esprimono le loro legittime idee è davvero ridicolo e anche decisamente antipatico da parte tua Fili.
 




____________
- Il NOAA usa la media 1981-2010, il "clino" pre-GW per la WMO è ancora la 1961-90, noialtri usiamo ognuno la sua, i dati son giusti, son diverse solo le medie di riferimento
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, la trap no
 
Ultima modifica di zeppelin il Gio 05 Set, 2019 12:58, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6283

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#55  Fili Gio 05 Set, 2019 16:16

zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]

A me pare invece che qui dentro qualcuno si stia facendo prendere un po' troppo la mano dai toni allarmistici ed enfatici (ed anche un po' "spettacolarizzanti") di noti siti-spazzatura, che onestamente speravo restassero lontani da questo Forum.



A me pare semmai che chi si fa prendere la mano da siti spazzatura sia chi nega che l'allarme e l'enfasi sul problema dei cambiamenti climatici siano del tutto giustificati allora!
Ma in generale, a parte quello che ognuno di noi legittimamente pensa e nessuno credo lo faccia perchè influenzato da certi siti, tu sei raramente scortese e aggressivo e te ne ho sempre dato atto, ma accusare Francesco (o altri, compreso me) di farsi prendere la mano da "siti allarmistici e spazzatura" perchè esprimono le loro legittime idee è davvero ridicolo e anche decisamente antipatico da parte tua Fili.


se uno mi "attacca", io ribatto   comunque abbandono questo topic onde evitare ulteriori polemiche (che stavolta tutto ho meno che avviato io). Ciao  
 




____________
www.livemeteofoligno.it - www.folignometeo.it

small small
small
 
avatar
italia.png Fili Sesso: Uomo
Filippo
Bannato
Bannato
 
Espulso
Utente #: 343
Registrato: 17 Dic 2007

Età: 36
Messaggi: 33719

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Foligno V.le Firenze 225m s.l.m.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La Piovosità Di San Venanzo

#56  Francesco Gio 05 Set, 2019 16:27

Fili ha scritto: [Visualizza Messaggio]
...penso che se un messaggio come quello di Francesco lo avesse scritto un comune utente, sarebbe stato ammonito o ripreso duramente. Ma che razza è la "linea-godibile" di Fili? Ma stiamo scherzando?


Io sono registrato in queto forum da marzo 2005.... penso che in tuti questi anni anche se fossi stato un "utente normale" non penso di aver mai rischiato un cartellino. Ma stavolta sono stato volutamente fuori le righe.
E siccome sono più coerente di te (che dovevi andartene più volte da qui ed invece non lo hai mai fatto ) nella staff room ho già annunciato (qualche giorno fa) che mi dimetto da vicepresidente dell'associazione.
Altro che cartellino no? Ora hai commenti da fare?  

Tu non puoi sapere quello che vuol dire per me lasciare questo forum, non ci arriverai mai purtroppo. Non sai quello che è stata l'amicizia con Andrea nel tempo. Sentirci la domenica mattina per costruire la rete o l'app degli spaghi, esseci sempre anche per un semplice sfogo. Ne è passato tanto di tempo.
Però le cose cambiano. In meglio o in peggio, ma cambiano.
Nei prossimi giorni scriverò un post con le motivazioni della mia scelta. Mi ci vuole un po' di tempo perchè se ne andrà un pezzo del mio cuore.

Hai vinto alla grande Fili, su tutta la linea......
 




____________
*************************************
Consulenze informatiche.
www.it-next.it
www.perugiameteo.it

Facebook: lineameteo - Twitter: @lineameteo
 
avatar
indonesia.png Francesco Sesso: Uomo
Francesco
Vice Presidente
Vice Presidente
 
Utente #: 3
Registrato: 31 Mar 2005

Età: 46
Messaggi: 12400

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: LaCrosse WS2350

Località: Perugia - Conservoni - 550 mt.

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: La piovosità di San Venanzo

#57  Poranese457 Gio 05 Set, 2019 16:41

Chiudo il topic tanto anche questo è andato a farsi benedire con i discorsi sul cambiamento climatico ed ha terminato la sua utilità

Di questo passo le vostre maledettissime fissazioni co sto maledetto climate change faranno chiudere anche il forum oltre che il topic visto che in nessun contesto si riesce a parlare d'altro.

Contenti voi di non avere più una piattaforma nella quale discutere contenti tutti
 




____________
small

*** "beh forse con meno apericena e più motoseghe sentireste meno freddo" ***[daredevil, in risposta al clima "godibile" del Giugno 2019]


Facebook: lineameteo
 
Socio Fondatore
Socio Fondatore
Socio Sostenitore
 
Utente #: 197
Registrato: 29 Ott 2006

Età: 34
Messaggi: 37563

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Porano (TR), 457m slm - Umbria occidentale

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 4 di 4
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML