[MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019


Titolo: Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Oramai da giorni stiamo monitorando quanto potrà accadere nel corso della prossima settimana.

A più riprese i modelli ci hanno proposto evoluzioni molto interessanti, a tratti pure estreme con la comparsa di isobare bassissime sull'Italia, alternate ad altre visioni meno dinamiche e propositive. Vediamo dunque di provare a fare il punto su cosa accadrà nel corso dei prossimi 10 giorni.

Una forte tendenza all'elevazione meridiana da parte dell'Anticiclone Azzorriano spalancherà la porta ad intensi nuclei perturbati di varia origine pronti a fiondarsi sul bacino del Mediterraneo

Seguendo quanto proposto da Reading, dimostratosi in questa occasione il modello più stabile in assoluto, possiamo evidenziare diverse fasi del peggioramento.

La prima avrà luogo da martedì quando la formazione di un minimo depressionario sul Tirreno potrà portare precipitazioni anche a carattere nevoso su buona parte delle colline Centro/occidentali italiche

ecm1_48_1547977033_392197 ecm1_72_1547977041_725110

Pare garantita infatti una certa alimentazione artica in grado di abbassare la QN fin verso i 3/400mt su Toscana centro-meridionale, Lazio settentrionale ed Umbria Occidentale.
La dinamica evidenziata è davvero molto buona per suddette zone e se confermata potrà portare accumuli anche importanti.

Mi sento ti tagliar fuori fin da subito le pianure vista la mancanza di contributo continentale e l'inadeguatezza del freddo portato dall'aria artica.

Un secondo step è poi individuabile tra Mercoledì e Giovedì con un secondo minimo, stavolta più strutturato e profondo, e con un interessante movimento ovest-est

ecm1_96_1547977296_705327

ecm1_120_1547977304_867289

questo secondo step potrebbe essere assai più democratico come distribuzione delle precipitazioni andando a coinvolgere dapprima i versanti tirrenici e in secondo pure l'adriatico centro/meridionale.

Per le quote parliamo sempre di collina, i 400mt paiono un limite sotto il quale NON si scenderà facilmente ma ci sarà comunque da valutare molti fattori tra cui l'eventuale presenza di effetto albedo a raffreddare la colonna d'aria nella sua parte prossima al suolo.

Ho prolungato ll target del del topic fino a fine mese in quanto, sempre Reading, mantiene una circolazione fredda costante sul nostro Paese e se i primi due step andranno a buon fine (anche a discreto via) mi aspetto il reiterarsi di ciclogenesi Mediterranee.

Vedremo

Intanto piccole istruzioni per l'uso: questo topic lo lasciamo per le analisi strutturate, le previsioni con carte e argomentazioni a seguito e lo mandiamo in home in modo che i lettori del nostro forum possano trovare rapidamente delle previsioni che non siano il mero commento alla carta uscita mezzo secondo prima

A corredo apro il tanto temuto ma stavolta necessarissimo run by run che trovate a QUESTO INDIRIZZO dove potrete come sempre commentare la carte in tempo reale e più in genere lasciare commenti veloci riguardo il vostro pensiero meteo

Invito tutti alla massima calma, a non scendere in stoccatine personali agli altri utenti ed a tenere sempre ben in mente che siamo qui per condividere una passione e non per invidiare o criticare chi avrà più o meno fortuna meteorologica ;)

Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
:inchino:

Profilo PM  
Titolo: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Ottimo lavoro Leo! :ok: :friends:

Titolo: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Davvero una analisi ben strutturata! Grande :ok: :inchino:

Titolo: Re: [MEDIO TERMINE] Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bellissima analisi :ok:

Profilo PM  
Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Ottima analisi, nulla da aggiungere :bye:

Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bravo Leo bel lavoro

Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Qui in Abruzzo questa pertubazione ricorda quella di gennaio 2017 con il minimo sul basso tirreno....felice di sbagliarmi

Profilo PM  
Titolo: Re: [MEDIO TERMINE] Serie di affondi perturbati sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Grazie dei complimenti ragazzi,

adesso però tocca a voi.... coraggio! :ok:

Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
ENS ECMWF che rimangono con una media appena sotto lo zero ad oltranza. Sembrerebbe che non avremo eventi eclatanti ma resteremmo leggermente sotto media fino a febbraio.

Profilo PM  
Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Meteo AM 8))

CIELO MOLTO NUVOLOSO O COPERTO CON PRECIPITAZIONI SPARSE, PIU'
CONCENTRATE E FREQUENTI SU MARCHE, BASSA TOSCANA ED ALTO LAZIO;
ATTESE NEVICATE DIFFUSE SU SETTORE TOSCANO E MARCHIGIANO DAI 200-300
METRI, MENTRE LA QUOTA NEVE SI ATTESTERA'' INTORNO AI 700 METRI SU
UMBRIA, LAZIO SETTENTRIONALE ED ABRUZZO.

MERCOLEDI' 23/01/19:
- CIELO MOLTO NUVOLOSO O COPERTO CON PRECIPITAZIONI SPARSE AL
CENTRO-NORD E SETTORE MERIDIONALE TIRRENICO, NEVOSE E PROSSIME ALLA
PIANURA AL SETTENTRIONE, TOSCANA, MARCHE ED UMBRIA, A QUOTE COLLINARI
SUI RESTANTI RILIEVI CENTROMERIDIONALI

Profilo PM  
Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Bell'analisi, complimenti!! :inchino: :ok:

Tifiamo tutti per Reading, ovviamente :D

xx_model_en_343_0_modez_2019012000_71_1181_108

Ultima modifica di Frasnow il Dom 20 Gen, 2019 15:54, modificato 1 volta in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Mi sbaglierò ma a me queste configurazioni sul Tirreno piacciono molto.....e mi danno anche una bella speranza per le quote basse!!!!soprattutto è l'unico modo per vedere belle precipitazioni ad ovest
dei sibillini.....

Ultima modifica di Sottozero il Dom 20 Gen, 2019 15:59, modificato 1 volta in totale
Profilo PM  
Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Frasnow ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Bell'analisi, complimenti!! :inchino: :ok:

Tifiamo tutti per Reading, ovviamente :D

xx_model_en_343_0_modez_2019012000_71_1181_108


Non per orticellismo ma questa, con le carte odierne, è più o meno la dinamica che mi attendo a livelli di accumulo. Se dobbiamo battezzare un modello come più stabile in questo caso è stato Reading e questa mappa rispecchia il pieno l'evoluzione vista dal modello europeo.

Piccolo appunto: come detto usiamo questo topic per le previsioni un minimo dettagliate e strutturate, per i pareri sul singolo spago del singolo run o tutti i commenti veloci c'è il Run By Run.
Ho provveduto a spostare i messaggi "incriminati" dilà: cerchiamo di collaborare, grazie ;)


PS: l'AM ci va giù pesantina 8))

PPS: Solito enciclopedico Paolo qui sotto :inchino: :inchino: :inchino:

Titolo: Re: Serie Di Affondi Perturbati Sull'Italia - Evoluzione 21-28 Gennaio 2019
Poco si può aggiungere all'analisi di Leonardo, ha fatto bene anche a specificare di evitare commenti superflui e privi di contenuti all'interno del topic; ne va della leggibilità dello stesso.

Molto buono il run mattutino di ecmwf; estesa fase con precipitazioni moderate prevista per martedì su gran parte del centro e sembra che la QN scenderà molto nel corso della giornata e potrà arrivare fino ai 400 m. Precipitazioni che poi andrebbero ad interessare anche l'area di NE. Ma c'è ancora molta discrepanza fra i modelli, quindi aspettiamo conferme stasera.
xx_model_en_343_0_modez_2019012000_86_16_157


Per quanto riguarda la potente azione di Mercoledì-Venerdì, direi che anche li siamo andati verso una traiettoria più accostata alla penisola, e che quindi darebbe maggiori frutti sull'area peninsulare centro-meridionale, ma con forti differenze a seconda delle zone nel progressivo evolvere della struttura ciclonica. La fase di ingresso di Mercoledì favorirebbe l'area tirrenica con rapido nuovo peggioramento e precipitazioni che risulterebbero nevose a quote collinari su Toscana e Umbria. Finestra nevosa fino in pianura su buona parte del nord in questa fase.
us_model_en_087_0_modez_2019012000_93_16_149

Il successivo approfondimento della struttura ciclonica tra basso tirreno e Sardegna, tenderebbe a far concentrare le precipitazioni sull'isola, sull'area tirrenica meridionale e, soprattutto, sul medio versante adriatico e zone interne, con poderoso effetto stau.
A livello termico c'è da dire che una ciclogenesi così profonda tenderebbe a richiamare al suo interno aria mediterranea, mitigando la componente polare-artica della struttura depressionaria, specie nei bassi strati, quindi questa fase del peggioramento credo vedrà un rialzo della QN su gran parte del centro sud, e potrà mantenersi a quote collinari solo nelle aree interne più esposte a stau.

us_model_en_087_0_modez_2019012000_114_16_149

Il successivo traslare del minimo in fase di colmamento verso Sicilia e area ionica richiamerebbe nuova aria fredda dai vicini Balcani, e la QN tenderebbe nuovamente ad abbassarsi dove permarranno precipitazioni da stau.

us_model_en_087_0_modez_2019012000_132_16_149

Situazione che rimane comunque evolutiva. Attendiamo aggiornamenti. :bye:

Profilo PM  

Pagina 1 di 12


  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario

   

Questa visualizzazione "Lo-Fi" è semplificata. Per avere la versione completa di formattazioni ed immagini clicca su questo link.

Powered by Icy Phoenix based on phpBB
Design by DiDiDaDo

Tempo Generazione: 0.2481s (PHP: -39% SQL: 139%)
SQL queries: 15 - Debug On - GZIP Abilitato