Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350


Titolo: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Ciao a tutti, in condizioni normali come tutti sappiamo le LaCrosse danno qualche problemino, che in un modo o nell'altro si riesce a risovere, più o meno.... stavoltà pero' la cosa credo sia ben più complessa. :( Il tipo di problema che ho, come scritto nel titolo, è causato dalle interferenze di un'antenna trasmittente sulla lunghezza frequenza dei 27 MHz (11 Metri), ovvero quando si trasmette la stazione rileva delle letture errate dall'anemometro e soprattutto dal pluvio.

I sensori alla stazione sono cablati con cavo non schermato, che dovro' cambiare, ma che comunque non dovrebbe risolvere il problema in quanto mi sembra di aver capito che è un problema dei sensori Lacrosse... :x

Qualcuno di voi ha esperienze (purtroppo) in merito?

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Ciao, a volte capita anche a me, ma solo per i dati del pluviometro.
Tempo fa mi ero andato a leggere su vari forum, ma purtroppo non ho trovato soluzioni valide (a mio avviso), ma solo vari tipi di schermatura.

Visto che capita veramente poche volte mi sono preso l'abitudine di confrontare sempre i dati con un pluviometro manuale, e correggerli se necessario...... :? :roll:

In attesa di una stazione migliore! :wink:

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Anche io ho dato un'occhiata in giro, e mi è sembrato di capire che è molto difficile risolvere questo problema e qualcuno c'è riuscito anche se non totalmente. Comunque una soluzione la devo trovare visto che l'antenna trasmittente è la mia... :(

come schermature di cosa hai sentito parlare?

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Nitrolux ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Anche io ho dato un'occhiata in giro, e mi è sembrato di capire che è molto difficile risolvere questo problema e qualcuno c'è riuscito anche se non totalmente. Comunque una soluzione la devo trovare visto che l'antenna trasmittente è la mia... :(

come schermature di cosa hai sentito parlare?


C'avete troppe passioni regà! :mrgreen: :mrgreen:

Comunque credo che un modo per schermare questi cavi in qualche modo esista via... al limite richiudendoli dentro un corrugato fatto apposta! Esisteranno??? :roll:

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Più che corrugato sarebbero utili i cavi schermati... utili ma non risolutivi mi pare di capire. Ma c'è qualcuno che ha qualche esperienza in merito?

Poranese te hai di questi problemi a casa? Se non ricordo male anche te dovresti avere delle antenne nelle vicinanze. :)

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Nitrolux ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Più che corrugato sarebbero utili i cavi schermati... utili ma non risolutivi mi pare di capire. Ma c'è qualcuno che ha qualche esperienza in merito?

Poranese te hai di questi problemi a casa? Se non ricordo male anche te dovresti avere delle antenne nelle vicinanze. :)


No no io per fortuna non ho di questi problemi!

Comunque ho una Davis che trasmette su frequenze diverse da le LaCrosse :bye:

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Nitrolux ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Più che corrugato sarebbero utili i cavi schermati... utili ma non risolutivi mi pare di capire. Ma c'è qualcuno che ha qualche esperienza in merito?

Poranese te hai di questi problemi a casa? Se non ricordo male anche te dovresti avere delle antenne nelle vicinanze. :)


No no io per fortuna non ho di questi problemi!

Comunque ho una Davis che trasmette su frequenze diverse da le LaCrosse :bye:


Scusa ma se la La Crosse è cablata in questo caso non dovrebbe trasmettere un piffero. Le interferenze in radiofrequenza vanno direttamente o sul circuitino dei sensori o sui cavi. Per tenere fuori le interferenze ci voglio cavi (e non corrugato) schermati ma potrebbe non bastare. Allora potresti schermare il pluvio e il termo/igro con una gabbietta di Faraday (una rete metallica e provare in quel modo.
Ma potresti comunque non risolvere: io che non avevo fonti di emissione di RFI vicine avevo gli STESSI problemi di letture di piogge inesistenti e raffiche violente fantasma. Non so da che dipende ma è un problema noto e frequente. Ci sono modifiche descritte in rete (delicate e non semplicissime) da fare all'anemometro che pare possano risolvere il problema. Il compilatore del SW che uso io aveva aggiunto delle modifiche al programma che riconoscevano e filtravano questi rilevamenti limitandoli al minimo ma anche quella era una soluzione parziale. Il problema credo risieda nella connessione USB/RS232 ed è amplificato dalla trasmissione cablata piuttosto che wireless (paardossalmente).
Prova a staccare i cavi di collegamento della La Crosse e a farla funzionare wireless mentre trasmetti.....hai visto mai?

Se invece il problema c'è anche in wireless ed esci in TX con parecchie armoniche (e parecchi watt) e la fonte di disturbo fosse proprio l'RTX 27MHz non vedo grosse soluzioni se non curare al massimo connessioni, antenna e cavi degli 11m (RG8 o RG58?), usare cavi schermati per la La Crosse e provare in modo forse empirico a schermare anche i sensori......tentar non nuoce. Una cosa alla volta così capisci dov'è il problema e qual'è la soluzione.... ;-)

IN BOCCA AL LUPO!!!

P.S. anche io da quando ho una Davis non ho più alcun problema di rilevamenti errati....e ora vado in modalità wireless.

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Se la soluzione fosse metterla in wireless magari... mi trasferisco anche la scrivania sul tetto!! :D :D Scherzi a parte... come detto i cavi non li ho schermati (li dovro' cambiare) macomunque non sono risolutivi purtroppo...

Anche secondo me le interferenze entrano proprio dai circuiti dei sensori.

Riguardo alla gabbia di faraday non funziona, :x l'ho fatta con la rete metallica e messa intorno al pluvio, con l'armatura collegata direttamente a terra insieme al palo, e non è cambiato nulla mi sembra, stavo facendo le prove proprio ora.

Mi sa che qui la soluzione è più complicata.... stavo pensando, dietro consiglio, di provare con dei condensatori saldati in parallelo sui contatti del reed del pluvio.

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Ciao, il fatto che l'anomalia si presenti solo nelle misurazioni delle sonde pluvio e anemometro e' sintomo abbastanza chiaro che mentre tu moduli nella 27 una parte del tuo segnale radio venga ricevuto dalle sonde della stazone rivelato e interpretato come una apertura e chiusura del sensore che si trova all'interno dei misuratori.
Non conosco come questi sensori siano trattati di fabbrica, di solito quando si connette un sensore magnetico o comunque meccanico o elettrico che dia un'informazione digitale (1-0) al processore che poi si incarica di impacchettare il tutto ed inviarlo al sistema remoto (stazione a casa), si crea una sorta di filtro, al solito una rete resistenza-condensatore per prevenire e quanto possibile eliminare impulsi veloci e spuri che non fanno parte della vera misura.
Mi spiego meglio, prendiamo l'anemometro, ad ogni giro questo tramite un sensore magnetico o ottico invia un tot di impulsi al processore, questo, misurando la quantita' di impulsi ricevuti in un tot di tempo e' in grado di calcolare il numero di giri effettuati dalla girante dello strumento ed infine calcolare la velocita' del vento che l'ha messa in rotazione.
A questo punto, se tramite l'interferenza del segnale a 27 Mhz vengono generati degli impulsi spuri (il sensore li tratta come se fossero reali) il processore conteggera' anche questi dandoti ovviamente una misura finale errata.
Al solito si usa inserire delle reti antidisturbo il maniera tale che impulsi di velocita' o frequenza superiore a quanto calcolato di fabbrica vengano eliminati prima ancora di essere inviati al processore.
La soluzione del condensatore in parallelo al sensore come hai descritto (attenzione, al vero sensore, cioe' al componente che realmente effettua la misura, non al processore o peggio alla linea dati verso la stazione) e' una buona soluzione, ma puo' non essere definitiva.
Se il segnale indesiderato ha una frequenza prossima alla frequenza di misurazione, questo espediente non elimina assolutamente il problema (la spuria puo' arrivare si dal segnale portante a 27 Mhz ma difficilmente conteggiabile da parte del processore, pero', essendo questo modulato in ampiezza e rilevabile anche da un contatto un po' ossidato puo' scendere alla frequenza del segnale modulato, quindi molto basso).
Lascia perdere la gabbia di Faraday, ricorda che comunque hai una linea elettrica che connette le sonde alla centrale, e che uscendo dalla gabbia rende quest'ultima pressoche' inutile.
Cura piuttosto la cablatura del sistema antenna e cavi del baracchino, limita al minimo il ros, non usare accordatori e ... nel caso fosse, limita la potenza.
Per finire... non mi sembra tua abbia dato la distanza che c'e' fra l'antenna 27 e le sonde della stazione... potrebbe essere utile per rimediare all'inconveniente.
Malgrado la spiegazione molto pratica e un po' meno scientifica... spero di esserti stato di aiuto.
Ciao.

Profilo PM  
Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Beh, beh... qui scatta l'inchino a Rudy!!!! :inchino:

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Ma dai uffa!!! ...cerco di rendermi utile :oops:

..come meteorologo ho tutto da apprendere ma... quando posso nel mio settore posso (spero) essere utile. :lol:

Profilo PM  
Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Più che utile Rudy!
Anzi, srcivi più spesso....... :wink:

:bye:

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Rudy, innanzitutto complimenti per la spiegazione, molto utile e ben fatta!! :smile:

Allora ricapitolando e aggiornando la questione ad oggi: l'impianto della trasmittente CB mi sembra che sia ok, ho un accordatore dopo la trasmittente ma anche provando a connettere il cavo dell'antenna direttamente all'apparato il risultato in termini di interferenze è lo stesso, e dalle prove che ho fatto mi è sembrato di capire che è la portante che genera il disturbo, anche in assenza di modulazione.

Anemometro e pluviometro attualmente sono installati sullo stesso palo che sostiene l'antenna omnidirezionale (una Ground Plane), esattamente sotto e lo stilo dell'antenna con il pluvio attualmente posto sotto il piano delle estremità dei radiali. Ho provato ad alluntanare il pluvio di qualche metro dal palo, sulla superficie del tetto fin dove mi arrivava il cavo, ma il risultato non è cambiato, anzi. Non ho potuto allontanare di più i sensori anche perchè, oltre alla lunghezza dei cavi attuali, che dovro' cambiare con altri schermati, sarebbe un problema trovare un posto adatto per installarli.

Un fattore un po' strano che ho notato è che oggi rismontando la gabbia di Faraday ho rimosso i cavi sul palo e stasera mi sembra che le interferenze siano leggermente meno di ieri... parliamo di poci, pero' mi sembra che la cosa sia leggermente migliorata, soprattutto per l'anemometro.

Riguardo al discorso dei condensatori sul pluvio invece, secondo te sarebbero da applicare direttamente sui piedini del componete che rileva i passaggi del mangete, e non sui contatti dove sono saldati i due fili del cavo giusto?
Come valori dei condensatori mi sono stati consigliati di tipo ceramico con C 10.000 pF , 20.000 pF e 47.000 pF a 50 V, che ne pensi?

Titolo: Re: Problema Interferenze Radio Su LaCrosse WS2350
Ok, ti sconsiglio comunque di montare il gruppo sensori sullo stesso palo che usi per l'antenna del trasmettutore e comunque di non montarli in linea con lo stilo centrale dell'antenna (ricorda che comunque anche sotto ai radiali hai sempre una notevole quantita' di radiofrequenza che potenzialmente rompe le scatole ai sensori che hanno una sensibilita' elettrica elevatissima).
I cinque watt che tu irradi, alla distanza di qualche metro sono visti dai circuiti elettronici dei sensori come una potenza immane.
Punto due, dici di usare un accordatore... come mai? Un sistema di antenna correttamente accordato non necessita assolutamente di un sistema di accordo esterno al trasmettitore a meno che l'accordatore stesso non faccia parte dell'antenna dal punto di vista fisico.
Per quanto riguarda il condensatore, l'ideale per la schermatura sarebbe metterne due, uno il piu'' vicino possibile al sensore (reed o hall che sia) ed uno il piu' vicino possibile al punto di connessione con il circuito elettronico.
Per il valore in realta' non c'e' un valore standard ma lo stesso lo si calcola in funzione dell'impedenza di ingresso del circuito di misura, in maniea sperimentale potresti usare due condensatori di circa 6800 pF, per la ventisettemega che irradi sono praticamente dei cortocircuiti.
In questa maniera ti puoi rendere conto se il filtraggio funziona, salvo esito positivo il dover correggere in meno il valore dei condensatori se il sistema non ti misurasse valori di vento superiori ad una cera intensita' (se il condensatore fosse troppo grosso, finirebbe per filtrare anche il segnale dello strumento oltre un certo valore).
Attenzione pero', questo e' sempre e solo un rimedio sperimentale, la radiofrequenza purtroppo e' una brutta bestia da eliminare e tali e tante sono le varibili in gioco che davvero c'e' il rischio di rompersi per bene la testa per risolvere il tuo problema.
Per ultimo, non so' quanto potrebbe migliorare la cosa lo schermare meglio i cavi di connessione con la centrale ma semmai puoi fare una prova ; la schermatura (qualora ci fosse) collegala a massa solo sulla centrale e non sul modulo esterno eviterai un loop cje non fa mai bene.
Ciao.

Profilo PM  

Pagina 1 di 1


  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario

   

Questa visualizzazione "Lo-Fi" è semplificata. Per avere la versione completa di formattazioni ed immagini clicca su questo link.

Powered by Icy Phoenix based on phpBB
Design by DiDiDaDo

Tempo Generazione: 0.0843s (PHP: -23% SQL: 123%)
SQL queries: 16 - Debug On - GZIP Abilitato