Test con schermo solare autocostruito


Titolo: Test con schermo solare autocostruito
Nei giorni scorsi mi sono messo all'opera per provare a costruire uno schermo solare fatto in casa. Il risultato è che lo schermo è abbastanza inguardabile, però quel che interessa a me è che funzioni con una buona schermatura.. Dentro c'è un sensore della Oregon Scientific di quelli rettangolari grandi per esterni con unità interna.

Questo è il modello nuovo di quella che ho io per farvi capire un attimo che sensore è..
http://www.oregonscientific.it/product.asp?c=1&s=1&p=171

I giorni scorsi lo avevo messo su di un piantone qui davanti casa, a circa 40 m dalla Davis e a circa 1.60 m di altezza dal suolo e ho riscontrato questi valori:

Dati oregon con schermo amatoriale: Dati Davis:
1 sett. +29.4 / +10.2 +30.3 / +11.1
2 sett. +30.7 / +10.7 +31.0 / +11.9
3 sett. +32.0 / +12.2 +30.8 / +13.5

Differenze diurne molto variabili come vedete, invece nei valori notturni differenze comprese sempre tra (0.9 / 1.3)°C.

Da ieri sera ho provato a cambiare posizione al sensore, portandolo molto più vicino alla Davis e ad una altezza maggiore. Ora lo schermo autocostruito è su di un piantone a 5 m dal palo della Davis e a circa 2.50 m di altezza.

Ed ecco il risultato che ho ottenuto, con i seguenti estremi giornalieri:

Dati oregon con schermo amatoriale: Dati Davis:
4 sett. +33.2 / +15.2 +32.9 / +14.8

Con questi valori risultanti già si inizia a ragionare molto meglio, in quanto potrebbe essere la conferma di 3 cose importanti:

1- Lo schermo solare autocostruito funziona bene e può essere preso buono per altre misurazioni.
2- La Davis va bene in quanto tolto quel probabile offset tra le 2 stazioni di 0.3/0.4°C vanno di pari passo in ogni momento della giornata
3- Lo schermo autocostruito, avendo la sonda al suo interno e l'unità principale molto piccola e quindi mobile, può essere portato a casa di altri per vedere se le loro rilevazioni sono esatte..

Urgono conferme di dati quindi, penso che tra 10 giorni, se le rilevazioni continuano a rimanere così vicine, posso ritenermi ampiamente soddisfatto..


Un consiglio quindi per klaus81
..visto che differenza termica negli bassi strati dell'aria in così pochi cm di varianza? Se il tuo termometro è sul metro e mezzo di altezza, portandolo poco oltre i 2 m potresti eliminare valori errati e potresti avere massime più basse e minime più alte...

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
ternano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Un consiglio quindi per klaus81[/b]..visto che differenza termica negli bassi strati dell'aria in così pochi cm di varianza? Se il tuo termometro è sul metro e mezzo di altezza, portandolo poco oltre i 2 m potresti eliminare valori errati e potresti avere massime più basse e minime più alte...


Confermo. Basti pensare che ieri il mio sensore, posto a 10 metri di altezza sul tetto, ha registrato ieri una minima superiore di 5 gradi al punto di rugiada. Eppure, nel mio orto la "guazza" c'era lo stesso, eccome!

Titolo: Re: Test Con Schermo Solare Autocostruito
Grazie Ternano per le dritte...Ora vedrò quello che posso fare...Ho una mezza idea,quasi una decisione drastica...Cara ws2300....mmmmm :lol:

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
klaus81 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Grazie Ternano per le dritte...Ora vedrò quello che posso fare...Ho una mezza idea,quasi una decisione drastica...Cara ws2300....mmmmm :lol:


Migliora la schermatura e la collocazione, non gettare il bambino con l'acqua sporca.

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
Infatti prova a vedere che succede..se cambia la situazione...

Adesso com'è collocata la tua stazione klaus?

Titolo: Re: Test Con Schermo Solare Autocostruito
La stazione è collocata a 1,8 mt del tetto del garage (altezza del garage 3 mt).Purtroppo non ho altri posti deve collocarla ...ovvero potrei perchè sono in campagna ma dovrei portarla a 50-60 mt dal computer...Ma poi il segnale arriva ??altrimenti si possono allungare i cavi del cablaggio ?? Il posto che ho in mente sarebbe perfetto :all'aria aperta,senza ostacoli e installato su un palo a 2mt da terra su un prato...Rispondetemi ancora...

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
Sarebbe certamente perfetta la postazione da te descitta..però sulle specifiche tecniche dei cavi di cablaggio non sò risponderti..magari se chiedi sul forum di meteonetwork nella sezione specifica per le lacrosse li ti sanno rispondere sicuro..
http://forum.meteonetwork.it/forumdisplay.php?f=52

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
Intanto io sono giunto al 2° giorno di test, e i risultati di oggi sono confortanti..

minima notturna:

Davis +16.6°C Oregon +16.8°C

La massima ancora non è definitiva, quindi ancora non posso postare ovviamente il valore finale, ma prima segnavano entrambe +33.8°C nello stesso momento e una massima per la Oregon di +34.0°C e per la Davis di +34.1°C!

Differenze insomma sempre più irrisorie tra le due rilevazioni, infatti si è passati agli 0.3/0.4°C di scarto di ieri agli 0.2 di stanotte. Vedremo il valore finale della massima cosa ci dirà..

Ottimo così comunque! :mrgreen:

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
klaus81 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La stazione è collocata a 1,8 mt del tetto del garage (altezza del garage 3 mt).Purtroppo non ho altri posti deve collocarla ...ovvero potrei perchè sono in campagna ma dovrei portarla a 50-60 mt dal computer...Ma poi il segnale arriva ??altrimenti si possono allungare i cavi del cablaggio ?? Il posto che ho in mente sarebbe perfetto :all'aria aperta,senza ostacoli e installato su un palo a 2mt da terra su un prato...Rispondetemi ancora...


Facciamo una premessa: la miglior sistemazione è quella che prevede la stazione posizionata a 2.5 metri circa da terra, su una superficie erbosa. Su questo non ci piove! Poi ci sono le sistemazione alternative, ognuna delle quali si differenzia l'una dall'altra per tanti aspetti, e ognuna delle quali ha aspetti positivi per certi sensori, e negativi per altri.
Le stazioni posizionate su di un tetto hanno i loro pro e i contro: a mio avviso ancora i pro sono più dei contro e per chi non ha alternative (come nel mio caso) vale secondo me ancora la pena di spendere qualche euro per una modesta stazione (certo, con una Davis saremmo davvero al limite, mercati esteri a parte), perché i dati non sono poi così tanto lontani dalla realtà.
Il contro di fatto è uno solo, e riguarda le rilevazioni di temperatura: spesso in particolari circostanze (inversione termica in primis) si sovrastimano le minime (per via dello scarso irraggiamento notturno), e talvolta si sottostimano le massime (per la troppa altezza da terra e la spesso eccessiva ventilazione). Tutto si rimedia con un buono schermo solare, magari ventilato, che lima non di poco queste differenze nelle rilevazioni: se si costruisce un buono schermo si possono ottenere davvero ottimi risultati.
I pro invece sono tanti, ad iniziare dal vento e dalle rilevazioni pluviometriche che nel caso di un tetto non soffrono di nessun tipo di ostacolo in quanto spesso hanno decine, se non centinaia di metri di campo libero in tutte le direzioni.

Insomma, ricomprare una stazione (anche se migliore) per poi rimetterla nella stessa posizione la vedo una pessima soluzione, in quanto avresti sempre e comunque lo stesso problema, con la differenza di qualche centinaia di euro in meno in tasca! ;) Piuttosto meglio sistemare la posizione in modo adeguato, o armarsi di pazienza per dare uno schermo valido al sensore termoigrometrico.

Riguardo alla domanda circa il prolugamento dei cavi, ti rispondo che controindicazioni non ce ne sono, ma in quel caso sarebbe meglio comprare direttamente un unico cavo più lungo (nel caso della WS2300 è un normale cavo telefonico a 4 fili + 2 plug RJ11, ovviamente a 4 contatti), piuttosto che fare delle prolunghe, in modo da mantenere il più possibile il segnale pulito. Importante è anche il fatto che il cavo non attraversi zone particolarmente esposte a campi elettromagnetici e/o interferenze con altri cavi elettrici. Anche in questo caso, se non si può farne a meno, la soluzione c'è, ed è quella di schermare il cavo (anche semplicemente con della carta stagnola).

Questo è quanto... insomma, vedi di non fare pazzie cambiando ora la stazione! ;) Fai piuttosto delle altre prove con quella che hai, che pur non essendo il top del top resta comunque un ottima stazione e a mio avviso l'unica valida alternativa economica ad una Davis.

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
ternano ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Intanto io sono giunto al 2° giorno di test, e i risultati di oggi sono confortanti..

minima notturna:

Davis +16.6°C Oregon +16.8°C

La massima ancora non è definitiva, quindi ancora non posso postare ovviamente il valore finale, ma prima segnavano entrambe +33.8°C nello stesso momento e una massima per la Oregon di +34.0°C e per la Davis di +34.1°C!

Differenze insomma sempre più irrisorie tra le due rilevazioni, infatti si è passati agli 0.3/0.4°C di scarto di ieri agli 0.2 di stanotte. Vedremo il valore finale della massima cosa ci dirà..

Ottimo così comunque! :mrgreen:


Minima:
Davis +16.6°C Oregon +16.8°C

Massima:
Davis +36.0°C Oregon +35.9°C

Risultati davvero buoni...sinceramente ogni oltre aspettativa a questo punto!

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
Confronto temperature estreme 6 settembre 2006:

Minima:
Davis +17.0°C Oregon +17.3°C

Massima:
Davis +36.2°C Oregon +36.1°C

Scarti a mio avviso davvero irrisori e sempre più confortanti..

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
Ne ho fatto un altro di schermo, appena più presentabile del primo esperimento, per questo posso ora mettere una foto :lol:


11092006069x.jpg
Descrizione:  
Dimensione: 41.48 KB
Visualizzato: File visto o scaricato 843 volta(e)

11092006069x.jpg


Titolo: Re: Test Con Schermo Solare Autocostruito
Complimenti! :) Ottimi test che confermano la validità degli schermi autocostruiti, che se fatti bene e collocati rispettando le regole generali che qualsiasi stazione di rilevamento meteo deve rispettare possono dare ottimi risultati, praticamente equivalenti a schermi "ufficiali" ben più costosi...
E poi in fondo io mi sono anche divertito quando ho costruito il mio schermo solare, e poi una volta testato si ha anche una certa soddisfazione... :inchino: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Titolo: Re: Test con schermo solare autocostruito
Verissimo! 5 euro tutto e passa la paura :mrgreen:

Titolo: Re: Test Con Schermo Solare Autocostruito
Ternano avresti tempo di farmene uno..... :wink:? Poi te lo pago :mrgreen: !!!!


Pagina 1 di 2


  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario

   

Questa visualizzazione "Lo-Fi" è semplificata. Per avere la versione completa di formattazioni ed immagini clicca su questo link.

Powered by Icy Phoenix based on phpBB
Design by DiDiDaDo

Tempo Generazione: 0.0942s (PHP: -26% SQL: 126%)
SQL queries: 16 - Debug On - GZIP Abilitato