Pagina 4 di 10
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
 

Messaggio Re: Global Warming

#46  bix Gio 04 Apr, 2019 13:35

Sono proprio i lavori " usuranti " a far invecchiare meglio mi sa .
Io ho il suocero che a 70 anni continua come un treno a fare il muratore da solo, ed anche i contadini non se la passano poi cosi male lavorando a lungo.  
Semmai è la noia e la pensione troppo presto che rovina la mente ed il fisico.
Soprattutto se non si ha alle spalle una cultura o delle passioni a tener impenati.
 




____________
Saluti Fabrizio
Le mie foto su:
http://www.flickr.com/photos/bix74
 
avatar
italia.png bix Sesso: Uomo
Fabrizio
Esperto
Esperto
Socio Ordinario
 
Utente #: 504
Registrato: 12 Gen 2009

Età: 44
Messaggi: 1447

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Altro

Località: Castel Ritaldi Borgo II

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: Global Warming

#47  Boba Fett Gio 04 Apr, 2019 13:59

bix ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sono proprio i lavori " usuranti " a far invecchiare meglio mi sa .


Se uno sta in ufficio a farsi crescere la panza mi sa di sì
 



 
Ultima modifica di Boba Fett il Gio 04 Apr, 2019 13:59, modificato 1 volta in totale 
avatar
canada.png Boba Fett Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 389
Registrato: 25 Mar 2008

Età: 32
Messaggi: 3651

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Cinisello Balsamo, Milano, 150 mslm -

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#48  giulys Gio 04 Apr, 2019 16:16

Boba Fett ha scritto: [Visualizza Messaggio]
MilanoMagik ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Solo in Italia si stimano circa 80.000 morti l'anno a causa inquinamento, e no, direi che non possiamo aspettare per far diminuire questo scempio.


Ok sulla CO2, ma queste cifre sparate a caso lasciano il tempo che trovano. In italia muoiono circa 500 mila persone all'anno, mi risulta difficile credere che quasi il 20% siano morti "da inquinamento"

2 secoli fa c'era meno inquinamento, ma si campava 20/30 anni in meno... e se si campa di più è proprio grazie a ciò che causa l'inquinamento


           

Nel 1700 la vita media era sui 35 anni, oggi oltre 80 anni, un bel miglioramento direi.
 



 
avatar
france.png giulys Sesso: Uomo
Principiante
Principiante
 
Utente #: 339
Registrato: 16 Dic 2007

Età: 70
Messaggi: 400

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Borgaro Torinese

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#49  giulys Gio 04 Apr, 2019 16:27

Cyborg ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zerogradi ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Freddoforever ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Boba Fett ha scritto: [Visualizza Messaggio]


2 secoli fa c'era meno inquinamento, ma si campava 20/30 anni in meno... e se si campa di più è proprio grazie a ciò che causa l'inquinamento


E' anche da vedere come si campa,meglio arrivare a 60 anni sani o 90 sempre malati?


Si campava male! Adesso uno di 60 anni è spesso ancora in forma e giovane, un tempo era un vecchio. Mi pare abbastanza palese.


Questo perchè la nostra generazione ha tutti i vantaggi del progresso e del comfort sfrenato e ancora limitati svantaggi dati dall'avvelenamento e dal deturpamento dell'ambiente... Le generazioni precedenti ci hanno lasciato un mondo pulito, noi cosa lasceremo? Il conto più salato si presenterà da ora in avanti.


Guarda che per quanto ci riguarda, il periodo di maggior inquinamento sono stati gli anni '60/70 del secolo scorso.
Mi ricordo, essendo anzianotto, che nel 1963/70 il riscaldamento di casa funzionava ad olio combustibile, una specie di nafta densa, quasi catrame, i cui fumi ogni 5/6 anni si mangiavano la grondaia, probabilmente perchè contenenti anidride solforosa.
Adesso invece nella maggio parte dei casi si brucia metano, con poche emissioni.
Direi che il conto più salato ci è già stato presentato, anche se è sempre meglio stare attenti ed evitare l'inquinamento con interventi ragionevoli.
 



 
avatar
france.png giulys Sesso: Uomo
Principiante
Principiante
 
Utente #: 339
Registrato: 16 Dic 2007

Età: 70
Messaggi: 400

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Borgaro Torinese

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#50  zeppelin Gio 04 Apr, 2019 16:52

il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
MilanoMagik ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Questa mi sembra proprio una risposta da complottista però eh, il 97% degli scienziati preferisce mentire solo per pubblicare degli studi... però oh, il restate 3% invece vuole il nostro bene, sia mai, ah  

Poi per la storia della co2 abbiamo già detto che non è assolutamente il solo responsabile... e questo lo dicono tutti.
Com'è palese che la vegetazione stia aumentando, insieme alle piogge, gli studi non sfatano questa cosa  


Niente, ti sfugge ancora il punto del discorso. Non è solo il 3% ad andare controcorrente, ma un numero ben più ampio e autorevole. E di scienziati che non ci guadagnano dalle teorie pro AGW da Co2, ma che riportano e studiano i dati in maniera oggettiva.
Si demonizza l’incremento termico in tutti i modi possibili e immaginabili, quando finora nessuna delle catastrofi annunciate da tempo si è palesata, al contrario di quanto lasciano intendere.


Invece a te sfugge un punto ancora più fondamentale quando parli di Zichichi o simili. Non sono climatologi. Il 97% si riferisce a studiosi del clima in quanto tale. Se allarghi la platea ovviamente possono parlare anche fisici teorici, ingegneri e quant'altro, ma è come se per riparare la caldaia io chiedessi a un idraulico invece che a un termoidraulico, magari manca quel qualcosa in termini di competenza e specializzazione.
Il resto, sono d'accordo con MilanoMagik, puzza molto di complottismo...
 




____________
- Il CNR usa le medie 1971-2000, il NOAA usa le 1981-2010, noialtri usiamo ognuno la sua, dunque non è che i dati son sballati è solo che son diverse le medie di riferimento.
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, Baby K è m...a.
 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6210

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#51  bix Gio 04 Apr, 2019 19:00

Sono dubbioso anche io , ma Zichichi come attendibilità lo escluderei,ultimamamente svalvola alla grande.
Mettendi in dubbio anche la teoria dell'evoluzione.
 




____________
Saluti Fabrizio
Le mie foto su:
http://www.flickr.com/photos/bix74
 
avatar
italia.png bix Sesso: Uomo
Fabrizio
Esperto
Esperto
Socio Ordinario
 
Utente #: 504
Registrato: 12 Gen 2009

Età: 44
Messaggi: 1447

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Altro

Località: Castel Ritaldi Borgo II

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#52  zeppelin Gio 04 Apr, 2019 21:07

bix ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sono dubbioso anche io , ma Zichichi come attendibilità lo escluderei,ultimamamente svalvola alla grande.
Mette in dubbio anche la teoria dell'evoluzione.


È in perfetta linea con i Teocon made in USA allora. Global Warming una fuffa e creazionismo.
 




____________
- Il CNR usa le medie 1971-2000, il NOAA usa le 1981-2010, noialtri usiamo ognuno la sua, dunque non è che i dati son sballati è solo che son diverse le medie di riferimento.
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, Baby K è m...a.
 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6210

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#53  il fosso Gio 04 Apr, 2019 22:40

zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Invece a te sfugge un punto ancora più fondamentale quando parli di Zichichi o simili. Non sono climatologi. Il 97% si riferisce a studiosi del clima in quanto tale. Se allarghi la platea ovviamente possono parlare anche fisici teorici, ingegneri e quant'altro, ma è come se per riparare la caldaia io chiedessi a un idraulico invece che a un termoidraulico, magari manca quel qualcosa in termini di competenza e specializzazione.
Il resto, sono d'accordo con MilanoMagik, puzza molto di complottismo...


Parlo di gente estremamente competente, come l’ex membro del tuo amato CNR, ci senti solo da un orecchio e rispondi fischi per fiaschi. Ma a me sta bene, sei libero di pensarla come vuoi ovviamente. Ma non mi sembra molto acuto star dietro a teorie che sono evidentemente tendenziose, e che parlano di catastrofi climatiche inesistenti, di gente che punta il dito sulla Co2 travestendosi da ambientalisti; quando le catastrofi ambientali sono ben altre, sotto gli occhi di tutti, anche i tuoi, e non sono state affrontate in nessuna delle numerose e inutili COP o CMP. Riduciamo le emissioni di Co2, che risolviamo tutto  
 




____________
Bisogna avere in sè il caos per partorire una stella che danzi.
Friedrich Nietzsche
 
avatar
italia.png il fosso Sesso: Uomo
Paolo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 378
Registrato: 09 Mar 2008

Età: 38
Messaggi: 7685

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Perugia centro storico (450m slm) - Fossato di Vico (584m slm), (abitazione a 620m slm)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#54  zeppelin Gio 04 Apr, 2019 23:04

il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Invece a te sfugge un punto ancora più fondamentale quando parli di Zichichi o simili. Non sono climatologi. Il 97% si riferisce a studiosi del clima in quanto tale. Se allarghi la platea ovviamente possono parlare anche fisici teorici, ingegneri e quant'altro, ma è come se per riparare la caldaia io chiedessi a un idraulico invece che a un termoidraulico, magari manca quel qualcosa in termini di competenza e specializzazione.
Il resto, sono d'accordo con MilanoMagik, puzza molto di complottismo...


Parlo di gente estremamente competente, come l’ex membro del tuo amato CNR, ci senti solo da un orecchio e rispondi fischi per fiaschi. Ma a me sta bene, sei libero di pensarla come vuoi ovviamente. Ma non mi sembra molto acuto star dietro a teorie che sono evidentemente tendenziose, e che parlano di catastrofi climatiche inesistenti, di gente che punta il dito sulla Co2 travestendosi da ambientalisti; quando le catastrofi ambientali sono ben altre, sotto gli occhi di tutti, anche i tuoi, e non sono state affrontate in nessuna delle numerose e inutili COP o CMP. Riduciamo le emissioni di Co2, che risolviamo tutto  


Il tuo benaltrismo è proprio quel rispondere fischi per fiaschi di cui parli. Sono 'ben altri" i problemi dici. Certo la CO2 invece fa bene al pianeta e alla salute, è risaputo.
Io non dico che non ci siano problemi, ma la CO2 è uno di quelli e continuare a negarlo appassionatamente come fai tu, certamente in buona fede, vuol dire a mio modestissimo modo di vedere solo fare un favore a chi dell'inquinamento se ne frega altamente e che ha sponsor assai più importanti delle mitiche 'lobby' delle rinnovabili, tipo multinazionali, sette sorelle del petrolio e i loro sostenitori politici, gente davvero poco influente tipo il presidente dello stato più potente del mondo, gli USA, robetta insomma.
 




____________
- Il CNR usa le medie 1971-2000, il NOAA usa le 1981-2010, noialtri usiamo ognuno la sua, dunque non è che i dati son sballati è solo che son diverse le medie di riferimento.
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, Baby K è m...a.
 
Ultima modifica di zeppelin il Gio 04 Apr, 2019 23:08, modificato 2 volte in totale 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6210

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#55  il fosso Gio 04 Apr, 2019 23:20

zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
fare un favore a chi dell'inquinamento se ne frega altamente e che ha sponsor assai più importanti delle mitiche 'lobby' delle rinnovabili, tipo multinazionali, sette sorelle del petrolio e i loro sostenitori politici, gente davvero poco influente tipo il presidente dello stato più potente del mondo, gli USA, robetta insomma.


Sono un tutt’uno Zeppelin, è quello che cerco di dirti, i governi e le multinazionali creano solo ulteriore profitto con le politiche attuali sulle rinnovabili, che vanno implementate assolutamente, ma non con i metodi usati finora, e spostano l’attenzione sull’emergenza climatica quando le vere emergenze ambientali sono altre, ma non creerebbe profitto affrontarle.
 




____________
Bisogna avere in sè il caos per partorire una stella che danzi.
Friedrich Nietzsche
 
Ultima modifica di il fosso il Gio 04 Apr, 2019 23:23, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png il fosso Sesso: Uomo
Paolo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 378
Registrato: 09 Mar 2008

Età: 38
Messaggi: 7685

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Perugia centro storico (450m slm) - Fossato di Vico (584m slm), (abitazione a 620m slm)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#56  zeppelin Gio 04 Apr, 2019 23:35

il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
fare un favore a chi dell'inquinamento se ne frega altamente e che ha sponsor assai più importanti delle mitiche 'lobby' delle rinnovabili, tipo multinazionali, sette sorelle del petrolio e i loro sostenitori politici, gente davvero poco influente tipo il presidente dello stato più potente del mondo, gli USA, robetta insomma.


Sono un tutt’uno Zeppelin, è quello che cerco di dirti, i governi e le multinazionali creano solo ulteriore profitto con le politiche attuali sulle rinnovabili, che vanno implementate assolutamente, ma non con i metodi usati finora, e spostano l’attenzione sull’emergenza climatica quando le vere emergenze ambientali sono altre.


L'emergenza climatica è vera. Giá adesso ci sono stati cambiamenti clamorosi nei climi e negli ecosistemi, negli oceani, a terra e ai Poli. Evitare che tali cambiamenti peggiorino credo sia prioritario, perché i problemi oltre che alla natura si potrebbero propagare anche agli umani, se non lo stanno giá facendo.
Così come è un problema orrendo la plastica ad esempio, la deforestazione, la galoppante sovrappopolazione. Fanno parte tutte di un problema vitale per questo pianeta e persino per la sopravvivenza dell'uomo a lungo termine secondo me, non sono 'ben altri'. Stephen Hawking prima di morire lanciò un ultimo avvertimento alla specie umana e non riguardava ben altro, riguardava proprio i cambiamenti climatici. Io non voglio credere nè alla sua apocalittica profezia nè a Zichichi che nega tutto, ma il cambiamento climatico giá è in atto e tutta questa foga nel negarlo quasi ideologicamente davvero non lo capisco. Se si è realmente ambientalisti a tutto tondo non si può preferire il carbone e il petrolio a energia solare, idroelettrica ed eolica ad esempio, in questo modo si combatte sia inquinamento sia la probabile fonte del cambiamento climatico, quindi anche se su quest'ultimo tema sussistono dubbi legittimi, perché tenere separate le due cose? Non ha senso.
 




____________
- Il CNR usa le medie 1971-2000, il NOAA usa le 1981-2010, noialtri usiamo ognuno la sua, dunque non è che i dati son sballati è solo che son diverse le medie di riferimento.
- Il concetto di "normalità" del clima in senso letterale non esiste, si considera "normale" in climatologia una determinata media solo come riferimento statistico.
- I Led Zeppelin son musica, Baby K è m...a.
 
avatar
italia.png zeppelin Sesso: Uomo
Giaime
Contributor
Contributor
Socio Ordinario
 
Utente #: 152
Registrato: 03 Mar 2006

Età: 39
Messaggi: 6210

Preferenza Meteo: Freddofilo


Località: Città della Pieve (PG), 490 m (Casa). Chiusi o Castiglione del Lago 250m. (Lavoro)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#57  il fosso Ven 05 Apr, 2019 00:03

zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Se si è realmente ambientalisti a tutto tondo non si può preferire il carbone e il petrolio a energia solare, idroelettrica ed eolica ad esempio, in questo modo si combatte sia inquinamento sia la probabile fonte del cambiamento climatico, quindi anche se su quest'ultimo tema sussistono dubbi legittimi, perché tenere separate le due cose? Non ha senso.


Ti ripeto che io condanno i modi nei quali vengono affrontati i problemi, non metto assolutamente in discussione l’emergenza ambientale. Magari fossimo in grado di sostituire le fonti energetiche fossili con le rinnovabili, avremmo dovuto concentrare gli sforzi già decenni fa in questo senso, come ridurre drasticamente altri tipi di inquinamento anche più gravi e permanenti, ma non viene finanziata nemmeno la ricerca nel modo giusto, nemmeno lontanamente. Io spero che ci sia se non altro un effetto di sensibilizzazione nelle persone rispetto ai problemi dell’ambiente, ma sono fortemente sfiduciato da quello che vedo, sia nei gesti quotidiani e nei modi di pensare della gente che, soprattutto, nelle politiche socio-economiche dei governi.
 




____________
Bisogna avere in sè il caos per partorire una stella che danzi.
Friedrich Nietzsche
 
avatar
italia.png il fosso Sesso: Uomo
Paolo
Contributor
Contributor
 
Utente #: 378
Registrato: 09 Mar 2008

Età: 38
Messaggi: 7685

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Oregon Scientific Generica

Località: Perugia centro storico (450m slm) - Fossato di Vico (584m slm), (abitazione a 620m slm)

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#58  GiagiMeteo Ven 05 Apr, 2019 07:36

il fosso ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Se si è realmente ambientalisti a tutto tondo non si può preferire il carbone e il petrolio a energia solare, idroelettrica ed eolica ad esempio, in questo modo si combatte sia inquinamento sia la probabile fonte del cambiamento climatico, quindi anche se su quest'ultimo tema sussistono dubbi legittimi, perché tenere separate le due cose? Non ha senso.


Ti ripeto che io condanno i modi nei quali vengono affrontati i problemi, non metto assolutamente in discussione l’emergenza ambientale. Magari fossimo in grado di sostituire le fonti energetiche fossili con le rinnovabili, avremmo dovuto concentrare gli sforzi già decenni fa in questo senso, come ridurre drasticamente altri tipi di inquinamento anche più gravi e permanenti, ma non viene finanziata nemmeno la ricerca nel modo giusto, nemmeno lontanamente. Io spero che ci sia se non altro un effetto di sensibilizzazione nelle persone rispetto ai problemi dell’ambiente, ma sono fortemente sfiduciato da quello che vedo, sia nei gesti quotidiani e nei modi di pensare della gente che, soprattutto, nelle politiche socio-economiche dei governi.

In realtà molti governi come Cina, India ed anche quelli dell'UE si stanno adoperando già da qualche anno per ridurre le emissioni e per esempio in Cina stanno facendo passi da gigante, mentre l'India segue poco dopo. Il VERO problema sono gli Stati Uniti che hanno un presidente incompetente in materia ed ultra-negazionista ma molto ricco. A lui interessa che i combustibili fossili continuino a bruciare perché lui così ci guadagna, ma ci perde la salute della Terra. Finché non cambieranno presidente o quello attuale non si renderà conto della situazione (cosa di cui dubito fortemente), le quantità dei gas inquinanti resteranno invariate nella migliore delle ipotesi.
 



 
avatar
an.png GiagiMeteo Sesso: Uomo
Giacomo
Veterano
Veterano
 
Utente #: 2655
Registrato: 06 Gen 2019

Età: 15
Messaggi: 2041

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Altro

Località: Gualdo Tadino (PG) - 520 m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#59  Cyborg Ven 05 Apr, 2019 08:50

GiagiMeteo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
in Cina stanno facendo passi da gigante


Le emissioni della Cina sono diminuite in base alla crescita del Pil, ma in totale continuano ad aumentare.
La Cina è il simbolo di quanto la corsa economica danneggi tutti tranne i pochi che si arricchiscono.
Da sola produce il 40% della plastica mondiale, oltre che una percentuale altissima di tutti gli altri manufatti, spesso inutili. La città della Cina hanno, come è risaputo, un'aria malsana con livelli di polveri sottili altissime, le periferie e le campagne sono inquinate dalle migliaia di industrie che scaricano i propri rifiuti tossici spesso senza controllo. La maggior parte dei fiumi e delle falde hanno un'acqua talmente inquinata che non potrebbe essere usata neanche per l'irrigazione, ma ovviamente questo avviene lo stesso per questioni di necessità. Una parte della produzione agricola cinese ogni anno viene distrutta perchè supera i livelli di pesticidi e metalli pesanti pericolosi per l'uomo. I casi di cancro sono per ovvia conseguenza in aumento esponenziale in tutta la nazione, sia in ambiente urbano che rurale.

No... direi proprio di no... la Cina non sta facendo passi da gigante in materia ambientale.
 




____________
www.sangiustinometeo.it
 
avatar
serbia.png Cyborg Sesso: Uomo
Mirco
Moderatore
Moderatore
Socio Ordinario
 
Utente #: 609
Registrato: 12 Ott 2009

Età: 33
Messaggi: 6900

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: LaCrosse WS2800

Località: San Giustino (PG) 336m - fraz. Cantone 675m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Global Warming

#60  Cyborg Ven 05 Apr, 2019 08:57

zeppelin ha scritto: [Visualizza Messaggio]

L'emergenza climatica è vera. Giá adesso ci sono stati cambiamenti clamorosi nei climi e negli ecosistemi, negli oceani, a terra e ai Poli. Evitare che tali cambiamenti peggiorino credo sia prioritario, perché i problemi oltre che alla natura si potrebbero propagare anche agli umani, se non lo stanno giá facendo.


L'emergenza ambientale è vera, quella climatica è più che altro un business come spiegato egregiamente dal Fosso, anche se può sembrare difficile da credere.
 




____________
www.sangiustinometeo.it
 
Ultima modifica di Cyborg il Ven 05 Apr, 2019 08:59, modificato 2 volte in totale 
avatar
serbia.png Cyborg Sesso: Uomo
Mirco
Moderatore
Moderatore
Socio Ordinario
 
Utente #: 609
Registrato: 12 Ott 2009

Età: 33
Messaggi: 6900

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: LaCrosse WS2800

Località: San Giustino (PG) 336m - fraz. Cantone 675m

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 4 di 10
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML