Pagina 1 di 1
 
 

Messaggio Cambio al vertice di Google! Ancora su Google, Facebook, Microsoft ed Apple...

#1  marvel Mer 26 Gen, 2011 18:44

Articolo interessante che spiega un po' le ultime dinamiche trascorse sul fronte Google, "un po' in crisi" dopo il successo di Facebook!
Conferma anche l'idea che a capo di un'azienda è bene che resti "il padrone".
Buona lettura.

Quando ci vuole un leader visionario
25 GEN
Postato da Tagliaerbe

Google sta andando molto bene in quasi tutti i settori: il quarto trimestre 2010 è stato fantastico, con un +26% rispetto al Q4 2009. E’ il leader indiscusso nei motori di ricerca, YouTube va alla grande e Android sta dando del filo da torcere a iOS di Apple.

Sotto la superficie, però, non sono tutte rose e fiori. Google Buzz e Google Wave sono stati 2 fallimenti. Nel frattempo, Facebook è divenuta una minaccia per Google, rubandogli i migliori talenti, al punto che Google ha alzato a tutti i dipendenti lo stipendio del 10% per evitare la fuga in massa verso Facebook.

Forse è per questo che Larry Page sta sostituendo Eric Schmidt nel ruolo di CEO: per evitare di perdere terreno nei confronti di Facebook e Apple.

Grazie a Schmidt Google è diventata efficiente, ma ha perso l’abilità di elaborare una chiara visione e di seguirla. Ciò di cui Google ha bisogno ora è un leader visionario in grado di portare l’azienda verso nuovi traguardi, un po’ come Steve Jobs di Apple e Mark Zuckerberg di Facebook hanno fatto con le loro società.

Google ha bisogno del suo Steve Jobs, e Larry Page potrebbe essere l’uomo giusto. Ecco perché:

Bill Gates, Steve Ballmer e Steve Jobs

L’immagine qui sotto mostra la storia del valore delle azioni di Microsoft, a partire dalla IPO del 1986 a oggi. In tutto questo periodo Microsoft ha avuto solo 2 CEO: Bill Gates e Steve Ballmer.
La linea rossa sul Gennaio 2000 mostra il passaggio delle redini da Gates a Ballmer:

gates-ballmer

Come puoi vedere, la crescita di Microsoft è ferma da quando Ballmer ha preso il timone. Gates, il visionario, è stato in grado di far crescere la sua azienda prendendosi grossi rischi e creando prodotti innovativi. Ballmer è un manager efficace, ma non è un visionario.

Diciamo però tutta la verità: quando Baller è stato assunto, Microsoft era nel bel mezzo di un’indagine antitrust e stava scoppiando la bolla delle dot-com. Inoltre, Gates è stato ancora in azienda nel ruolo di chief software architect e come custode della “visione tecnologica” della società. Ma non dettava legge, ai vertici c’era Ballmer.

Forse, però, l’immagine più eloquente è questa:

aapl-msft

Il grafico raffigura l’evoluzione della capitalizzazione di mercato di Microsoft e Apple nel corso degli ultimi 10 anni. Nel 1° trimestre 2001, il valore di Apple era di 7,64 miliardi di dollari, 1/38 di quello di Microsoft (che valeva 291,74 miliardi).

Qualche giorno fa, il valore di Apple segnava 300,92 miliardi di dollari, mentre quello di Microsoft era sceso fino a 239,73 miliardi. Un ribaltamento delle posizioni davvero incredibile.

Quando hai bisogno di un CEO visionario

Se è vero che ci sono migliaia di fattori che hanno contribuito alla caduta di Microsoft e all’ascesa di Apple, nessuno può discutere l’impatto che i rispettivi CEO hanno avuto negli ultimi 10 anni.

Per quale motivo Steve Jobs è stato dichiarato “CEO del decennio” da Fortune? Perché è tornato trionfalmente nella società che aveva fondato, ha dato una visione chiara, e ha trasformato Apple in una delle aziende di maggior successo al mondo.

Ci sono altri CEO che hanno avuto un impatto mostruoso sulle loro aziende: Mark Zuckerberg di Facebook, Jeff Bezos di Amazon, Larry Eliason di Oracle e Andrew Mason di Groupon sono solo alcuni esempi.

E non è solo di recente che leader visionari hanno cambiato le sorti delle loro aziende: Henry Ford di Ford Motor Company, John Rockefeller di Standard Oil e Thomas Edison di General Electric hanno ridefinito il business, la tecnologia e l’industria in un modo che ben pochi altri son riusciti a fare.

E’ anche vero che molte aziende non hanno bisogno di leader visionari. A volte un visionario non è un manager efficace, per esempio quando un’azienda ha bisogno di concentrarsi sull’efficienza e non sui nuovi prodotti. Tuttavia i visionari sono la scelta migliore nelle primissime fasi, quando c’è da redefinire un mercato o quando il settore è stagnante o in declino.

Zuckerberg ha trasformato una giovane società in un impero da 50 miliardi di dollari in meno di un decennio. Jobs ha guidato una società sull’orlo del fallimento verso nuovi traguardi. Ford, da solo, ha creato la moderna industria automobilistica.

Larry Page è il CEO visionario di cui Google ha bisogno?

Che dire di Google? Ecco quello che ho dichiarato quando Google Buzz è stato definito come il grande flop tecnologico del 2010:

“Visto che il più grosso tentativo di Google nel campo dei social si è rivelato un semplice ripensamento, non ci sono più ostacoli sul cammino di Facebook. Il social network si avvia a superare il rivale sia in termini di patrimonio netto, che di dominio del web. Google sta diventando la prossima Microsoft, profittevole ma incapace di crescere, e Facebook diventerà la prossima Google, la cui influenza si farà sentire parecchio negli anni a venire.”

In questo momento, più che mai, Google ha bisogno di un leader visionario dello stampo di Zuckerberg o Jobs. Eric Schmidt, uno dei migliori CEO e manager di tutti i tempi, non è un visionario. La visione è nelle mani dei fondatori, particolarmente di Larry Page, il President of Products e prossimo CEO.

Qualche giorno fa ho risposto ad una domanda su Quora circa gli effetti di un rimpasto ai vertici di Google:

“Larry Page è il più visionario dei 3. E’ stato “President of Products” perché di solito è quello che se ne esce con idee visionarie che poi trasforma in realtà. Anche se non sarà in carica prima di Aprile (a causa di scartoffie, passaggio di consegne, etc.) Page è già ora, in un certo senso, il CEO di Google. Come questo potrà influenzare lo sviluppo dei prodotti? Certamente prenderà un’accelerazione, visto l’approccio pratico di Larry e Sergey. Quest’ultimo porta avanti i progetti avviati, mentre Page contribuisce a definire obiettivi e strategie, mettendo le persone giuste ai posti giusti.”

Google ha bisogno di una visione chiara dal vertice. Se non riesce a trovare presto un modo di limitare l’influenza di Facebook, diverrà la prossima Microsoft (o, peggio, la prossima Yahoo!). Per ora ha un vantaggio che la maggior parte delle aziende nella sua posizione non ha: ha ancora i suoi fondatori.

Per il futuro di Google, speriamo che Larry Page sia il CEO visionario del quale la società ha davvero tanto bisogno.

Liberamente tradotto da Why Google Needs Its Own Steve Jobs, di Ben Parr

da: http://blog.tagliaerbe.com/2011/01/....html#more-3198

Ancora altro su Google:

Google: via al rimpasto. Larry Page ad al posto di Eric Schmidt

Google cambia con il mondo che velocemente diventa "blu Facebook". Come "uomo immagine" e leader il gigante di Mountain View sceglie il suo storico co-fondatore Larry Page che prenderà il posto di Eric Schmidt. Niente di traumatico, solo un rimpasto.
Il 4 aprile prossimo, come tutto il mondo della tecnologia ha appreso ieri, Google cambierà volto.
Non si tratta di un restyling del motore di ricerca, né di una nuova mirabolante tecnologia, né di qualche altra diavoleria made in Mountain View, ma dei volti di un'azienda che cambiano, o meglio, si spostano.
Nessuna faccia nuova, solo un "rimpasto" come si fa nei governi. Il co-fondatore di Google Larry Page diventerà amministratore delegato ed Eric Schmidt (l'attuale amministratore) diventerà presidente esecutivo di Google. Dal 4 aprile quindi, dopo Steve Jobs di Apple (che speriamo si rimetta presto) e Mark Zuckerberg di Facebook, sui palchi delle convention multimediali per difendere o lanciare i nuovi prodotti aziendali, ci sarà anche Larry Page. Pare che questa scelta sia stata fatta da Google per contrastare, anche a livelli di immagine Facebook e la sua avanzata nel mercato che appanna il gigante di Mountain View.
Filomena Darelli

http://www.mainfatti.it/Google/Goog...t_033869033.htm
 




____________
"La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre" - Albert Einstein

Facebook: lineameteo

small
 
Ultima modifica di marvel il Mer 26 Gen, 2011 19:23, modificato 1 volta in totale 
avatar
italia.png marvel Sesso: Uomo
Contributor
Contributor
Socio Sostenitore
 
Utente #: 17
Registrato: 17 Apr 2005

Età: 48
Messaggi: 9119

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: PCE-FWS 20

Località: San Gemini, Valleantica (TR) - 180 m slm

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: Cambio Al Vertice Di Google! Ancora Su Google, Facebook, Microsoft Ed Apple...

#2  Boba Fett Mer 26 Gen, 2011 19:15

La capitalizzazione di apple è veramente impressionante (seconda solo alla exxon)...  
 



 
avatar
canada.png Boba Fett Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 389
Registrato: 25 Mar 2008

Età: 32
Messaggi: 3693

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Cinisello Balsamo, Milano, 150 mslm -

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Cambio Al Vertice Di Google! Ancora Su Google, Facebook, Microsoft Ed Apple...

#3  Poranese457 Mer 26 Gen, 2011 19:57

Boba Fett ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La capitalizzazione di apple è veramente impressionante (seconda solo alla exxon)...  


+71% negli ultimi 12 mesi, dato di qualche giorno fa.


Certo che iPad ed iPhone 4 con antennagate sono stati dei veri flop!!      
 




____________
small

*** "beh forse con meno apericena e più motoseghe sentireste meno freddo" ***[daredevil, in risposta al clima "godibile" del Giugno 2019]


Facebook: lineameteo
 
Socio Fondatore
Socio Fondatore
Socio Sostenitore
 
Utente #: 197
Registrato: 29 Ott 2006

Età: 34
Messaggi: 37569

Preferenza Meteo: Freddofilo

Stazione Meteo: Davis Vantage Pro2

Località: Porano (TR), 457m slm - Umbria occidentale

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Cambio Al Vertice Di Google! Ancora Su Google, Facebook, Microsoft Ed Apple...

#4  Boba Fett Mer 26 Gen, 2011 21:57

Poranese457 ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Certo che iPad ed iPhone 4 con antennagate sono stati dei veri flop!!      

Di certo il mio ipod video è stato un flop, è durato 1 anno e 5 mesi, quanto bastava per la scadenza della ridicola garanzia di 1 anno. Per questo
quando sento idolatrare l'assistenza apple mi viene il nervoso.  
Come fermacarte però è sempre valido.  
 



 
avatar
canada.png Boba Fett Sesso: Uomo
Utente Senior
Utente Senior
 
Utente #: 389
Registrato: 25 Mar 2008

Età: 32
Messaggi: 3693

Preferenza Meteo: Indifferente

Stazione Meteo: Nessuna

Località: Cinisello Balsamo, Milano, 150 mslm -

  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML